Tik Tok e il richiamo a cui nessuno potrà resistere!

Tik Tok è l’app per i più giovani? Non sembrerebbe. Al suo richiamo, infatti, pare che nessuno potrà resistere!
Di che si tratta?

Il canto delle sirene 2.0? In effetti, così sembrerebbe, perché quello che nasce come un fenomeno per i giovanissimi, si è esteso con impressionante celerità ad un pubblico sempre più ampio. La sua melodia è armonica e soave, talmente penetrante da non poter essere ignorata: ognuno di noi sarà la prossima vittima

Come comportarsi? 

La storia insegna “se non puoi sconfiggere il nemico, fattelo amico”, insomma, tieni i tuoi amici vicino, ma i tuoi nemici ancora più vicino… ed altri detti sugli amici/nemici.

Dunque, se non puoi sottrarti al pericolo Tik Tok, tanto vale smettere di opporre resistenza, lasciandoti trascinare nel mondo dei trend con le canzoncine, le musichette, i balletti, i saltelli, i girotondi, le capriole, trottolino amoroso du du da da da, e la madonna santissima.  Continua a leggere

Il rubino, pietra dei re

La “Pietra dei re” ovvero il Rubino nelle antiche tradizioni culturali indo-europee era simbolo del fuoco, del sangue, del cuore, sacro al sole.

Rubeus che in latino significa rosso è l’origine del nome di queste preziose gemme della famiglia dei corindoni -così come lo zaffiro- che devono la colorazione rossa alla presenza del cromo all’interno delle pietre.

Il colore dei rubini può variare, asseconda della quantità di minerali che lo compongono, dal rosa intenso al rosso acceso al color porpora fino al marrone violaceo.

I rubini più pregiati sono quelli di colore rosso intenso e brillante, i più rari sono quelli rossi come il sangue chiamati “sangue di piccione” dal caratteristico rosso vivo traslucido al blu.

Le gemme sono tagliate a brillante (taglio tondo), a navette, a goccia, a cuscino (quadrato) o cabochon; quest’ultimo taglio è fatto principalmente su quelle pietre che presentano al loro interno aghi di rutilo, un minerale di ossido di titanio, la liscia rotondità della pietra così tagliata mette in evidenza un riverbero a forma di stella, questo tipo di rubino è piuttosto raro, uno di questi, il Rosser Reeves del peso di 139 carati è conservato nello Smithsonian Institute a Washington.

Preziosi, famosi, rarissimi, ricercatissimi e costosissimi sono i rubini birmani, ricercati in tutto il mondo per la particolare fluorescenza e per il colore rosso “sangue di piccione”; sono le gemme con il costo al carato più alto del mondo. Purtroppo oggi questi rubini sono chiamati “rubini insanguinati” perché il regime militare che governa il Myanmar (l’attuale nome della Birmania) ha nazionalizzato tutte le miniere e ha ridotto in schiavitù gli operai.

Continua a leggere

Tecnologia e lockdown. In che modo ha influito?

È innegabile quanto la tecnologia abbia influito sulle nostre vite, soprattutto durante questo periodo di lockdown. Se in modo assolutamente e sempre positivo, o in modo positivo ma non sempre… è da pensarci su!

Di sicuro, grazie alla tecnologia, è possibile accorciare le distanze!

E con una videochiamata dal divano del salotto ritroviamo le famiglie, gli amici più cari, i colleghi di lavoro, i cugini di millesimo grado, i conoscenti alla lontana, i vicini con cui non avevi mai parlato, estranei a caso.

E infatti, le videochiamate sono diventate l’odi et amo new age.

“Scrivere non mi basta, posso videochiamarti?”, “Un messaggio vocale non è abbastanza esplicativo, videochiamata?”, “Abbiamo sempre comunicato via email, ma ora avrei voglia di videochiamarti, ok?”, “Ciao ho trovato il tuo numero in rubrica, ti videochiamo per scoprire chi sei?”

Una menzione se la meritano anche i non-proprio-esperti, che vorrebbero essere esperti, ma non ce la fanno. Continua a leggere

Trascorri tanto tempo in cucina? Lo so, anch’io!

In questo periodo, un po’ tutti stiamo trascorrendo tanto tempo in cucina, dedicandoci alla preparazione di dolci e manicaretti.

Perché cucinare è diventata l’attività preferita? Bella domanda!

A stuzzicare le nostre inesperte e inusuali doti culinarie è un mix di fattori più o meno individuabili.

Generalmente questi fattori raggiungono il culmine della loro influenza verso l’ora di colazione, merenda, brunch, pranzo, merenda numero due, spuntino, spuntino numero due, aperitivo, apericena, cena, post-cena, pre-nanna.

Generalmente questi fattori raggiungono il culmine della loro influenza sempre.

Cosa ci spinge a cucinare?

La voglia di appagare una latente ma costante sensazione di insoddisfazione, probabilmente. Il desiderio di minimizzare l’insofferenza generata dalla costrizione, forse. La speranza di ingannare la mente stimolando lo stomaco, sicuramente.

Per non parlare di quel totale stato di realizzazione che si raggiunge quando inforni un impasto a forma di vomito e ne sforni una soffice spugna a forma torta! Il magico mistero dell’arte culinaria.

Quali sono le capacità necessarie?

Dipende.

Abbiamo l’esperto panificatore che di mestiere fa il geometra, ma a mali estremi, estremi rimedi e quindi ha fatto come l’Homo di Neanderthal che ci ha creduto così tanto da trasformarsi in Homo Sapiens. Continua a leggere

Le scuse più assurde per uscire dalla quarantena: ANCHE MENO!

La quarantena è dura per tutti, per alcuni più che per altri e la ricerca forsennata della scusa perfetta per uscire, inizia ad essere l’attività più praticata.

A oggi, le direttive sono chiare: non uscire, se non per casi di necessità assoluta, spesa, lavoro, salute, assistenza. Un monito piuttosto chiaro, se non fosse per la libera e fantasiosa interpretazione di cui è spesso vittima.

Le più comuni? Vediamo un po’:

 Gli spesa-dipendenti, che fanno capolino al supermercato almeno una volta al giorno per comprare il pane, il latte fresco, le uova di galline allevate a terra che gli schiaccerei in testa.

Gli aspiranti detentori di animali, che si muniscono di bizzarri compagni a quattro zampe fatti di peluche e imbottitura. I più creativi azzardano vere e proprie creazioni degne di Art Attack, arrangiate con un po’ di cartoncino e cccccccolla vinilica.

E poi, fieri, sfoggiano al guinzaglio la prova di una creatività che prima d’ora non s’era mai manifestata. Volete essere creativi? Preparate una pizza, come fanno tutti. Continua a leggere

Favole al telefono #iorestoacasa

FAVOLE AL TELEFONO

Un omaggio a Rodari per sentirsi più vicini!

Per restare vicino alla sua bambina anche quando era lontano da casa, il ragionier Bianchi, protagonista dell’incipit di “Favole al telefono” di Gianni Rodari, le telefonava ogni sera per raccontarle una storia. Sono storie tutte un po’ corte: per forza, il ragionier Bianchi pagava il telefono di tasca sua, non poteva fare telefonate troppo lunghe. Ma quando il signor Bianchi chiamava la figlia le signorine del centralino sospendevano tutte le telefonate per ascoltare le sue storie.

Per questo nelle giornate di domenica 15, lunedì 16, martedì 17, mercoledì 18 marzo 2020 grazie a una squadra di lettori coordinati da MEDEM, tutte le famiglie che ne faranno richiesta potranno ricevere una favola al telefono per i propri bambini direttamente a casa propria!

Prenotazioni, a partire da sabato 14 marzo, al numero 3931492045 (solo messaggi via whatsapp) indicando:

– nome del bambino/bambina per cui si richiede la favola,

– età del bambino/bambina,

– città da cui proviene la richiesta,

– eventuali preferenze di date e orari.

Nella risposta sarete messi in contatto con un lettore vi sarà comunicta data e ora della favolosa chiamata. Continua a leggere

Tanto tempo da trascorrere a casa? Niente paura!

Tanto tempo da trascorrere a casa? Niente paura: è tempo di fare cose belle!

È un po’ nella natura dell’essere umano desiderare sempre ciò che non si può avere e poi, rinnegarlo nel momento in cui questo diventa improvvisamente a portata di mano.

Quante volte ognuno di noi ha pensato “ah, vorrei più tempo per stare a casa… eccolo! Il momento è arrivato! E trasformare una necessità in una bella opportunità è il prossimo passo da compiere.

In che modo?

Riscoprendo i vecchi piaceri a cui abbiamo, nostro malgrado, rinunciato per mancanza di tempo; coltivando quell’hobby abbandonato in quinta elementare per il sopraggiungere dei super compiti delle scuole medie; dedicando maggiore cura e attenzione a noi stessi.

Non è chiaro? Proviamo a pensare ad alcune cose belle da poter finalmente fare! Continua a leggere

Pink Magazine Italia – Inverno 2020

Un numero frizzante e leggero quello che state per leggere, con interviste, curiosità e tanto spettacolo. Abbiamo intervistato il noto conduttore TV Claudio Dominech, siamo andati a visitare la Roma del Gran Tour e abbiamo letto tanti libri. Pink Magazine Italia è sempre à la page per voi. 

Cinzia Giorgio

Editor-in-Chief

clicca qui per scaricare la tua copia gratuita: Pink Magazine Italia – Inverno 2020

Come affrontare le persone sgarbate

Tra le problematiche più spiacevoli che affliggono il genere umano, una delle peggiori è sicuramente la scortesia.

Mi riferisco a quella rozzezza malsana di cui alcune persone sono geneticamente dotate e, ovviamente, naturalmente portate ad esternarla. Sempre.

Nessuno è perfetto e ne traiamo l’inconfutabile prova dal super ridotto numero di persone con cui riusciamo ad andare d’accordo; ma è bene saper distinguere i difetti caratteriali, pur sempre rettificabili, dalla scostumatezza più becera, che è invece irrecuperabile.

In che modo, quindi, possiamo affrontare la scorrettezza delle persone? Come dovremmo comportarci davanti a uno sgarbo?

Nella maggior parte dei casi, la miglior risposta è mantenere la calma, provare ad essere superiore ed evitare di generare un conflitto. In tutti gli altri casi: combattere e poi dire una frase a effetto. Continua a leggere