Sex Not Love di Vi Keeland #videorecensione

SEX, NOT LOVE (VERSIONE ITALIANA)

VI KEELAND

Dalla penna inconfondibile di Vi Keeland, ormai presenza fissa nelle classifiche bestseller americane e autrice da oltre due milioni di copie nel mondo, una nuova storia d’amore, sexy e travolgente.

Continua a leggere

Annunci

La chiave Gaudì di Esteban Martin e Andreu Carranza

Una Barcellona magica, una giovane storica dell’arte, un matematico scettico, una setta segreta ed un ordine di cavalieri che risale ai tempi delle Crociate uniti alle architetture visionarie di Gaudì diventano la ricetta perfetta di un thriller: La Chiave Gaudì, scritto a quattro mani da Esteban Martin e Andreu Carranza. Diventato un caso editoriale in Spagna, il quotidiano spagnolo El Paìs ha parlato di “una trama in cui si gioca con gli spunti dell’architettura di Gaudì. Un thriller che ha il respiro del Codice Da Vinci.”

Il libro inizia insinuando nella mente del lettore il dubbio che la morte di Gaudì non sia stata naturale, ma che il grande architetto sia stato ucciso per mano di qualcuno che ha assolutamente la necessità di impedire un qualcosa che, per tutta la prima parte del libro, rimane oscura, ignota anche a Maria Givell e al suo fidanzato Miguel, coinvolti in una corsa contro il tempo. Cosa cercano gli uomini di questa setta? Disposti a qualsiasi atrocità per impedire che il destino si compia. Ma quale destino? Con lo scorrere delle pagine, il lettore comprende che sia la figura di Maria che quella di Miguel sono predestinate a compiere una profezia lunga più di duemila anni e, in loro soccorso, arrivano i Cavalieri Moria, la cui storia affonda le radici sin dai tempi dei Templari. Piano piano Maria, sconvolta per la morte del nonno, cresciuto sin da piccolo con Gaudì, inizia a mettere insieme i pezzi di un puzzle che all’inizio non sa assolutamente come cominciare. Un serie di indovinelli porteranno i protagonisti nella fervente religiosità di Gaudì, celata dietro le sue architetture: un mondo di simboli che affondano le radici nella tradizione e nell’esoterismo. Un racconto incalzante che tiene alta la tensione dall’inizio alla fine.

Personalmente credo che, La chiave Gaudì, sia un thriller appassionato, che svela al lettore come ai protagonisti cosa cercare con lo scorrere inesorabile del tempo; all’inizio tutto sembra avvolto nella nebbia, la confusione imperversa negli animi dei protagonisti e di coloro che li aiuteranno sacrificando le loro vite. È un thriller che, a differenza di molti altri, quasi fino alla fine non svela qual è l’oggetto che bisogna assolutamente trovare e lascia il lettore con l’ansia della scoperta, quando all’improvviso, come un bagliore, tutto diventa chiaro, accelerando ancora di più i tempi.

Gli autori creano un vero e proprio rompicapo, oggetti, parole, frasi ed indovinelli smuovono un nutrito gruppo di persone disposte a tutto pur di rintracciare l’oggetto nascosto e protetto per oltre duemila anni, un simbolo della cristianità che il maestro Gaudì ha custodito fino alla morte lasciandolo in eredità al nonno di Maria, Juan. Una Barcellona ricca di misteri fa da sfondo a questo thriller dinamico, una Barcellona esoterica che va al di là della nostra immaginazione. Un racconto che si muove attraverso varie epoche intrecciando personaggi e storie sempre diverse, un percorso che incontra molti ostacoli ma che resiste fino ai giorni nostri, quando la grande verità dovrà essere svelata attraverso i grandi dubbi della scienza e di un fervente spiritualismo unito ad un’incrollabile fede.

Nulla ha da invidiare ai thriller di Dan Brown o Glenn Cooper, bestsellers internazionali. La Chiave Gaudì, possiede tutto quello che un buon thriller deve avere: velocità, azione, conoscenza e mistero.

GIOIA CATIVA

Paper Prince di Erin Watt (The Royals #2)

Ciao Pink Readers! Oggi torno a parlarvi di una serie che sta davvero facendo rumore!! Il secondo capitolo della serie The Royals e che mi ha davvero conquistata!!

In questo nuovo romanzo, che riprende esattamente da dove si è concluso il primo, ovvero Paper Princess, abbiamo l’occasione di leggere molti capitoli dal punto di vista di Reed: il capo branco, diciamo, dei fratelli Royal. Nel primo libro ci siamo fatti un’idea di lui grazie al punto di vista di Ella, ma in questo libro abbiamo la possibilità di conoscerlo più a fondo e ti innamorarcene ancora di più. Reed non è un bullo e nemmeno un playboy, anzi tutto l’opposto. È un ragazzo che sta soffrendo molto per la perdita della madre e che prova una cocente rabbia nei confronti del padre, che egli ritiene responsabile del suicidio della donna che gli ha dato la vita. Scatena la sua rabbia nei combattimenti clandestini e nel football. L’incontro con Ella ha cambiato non solo la sua vita ma anche quella di tutta la famiglia e ovviamente la fuga di quest’ultima (non vi dico il motivo perchè sarebbe uno spoiler enorme e noi di Pink non ne facciamo) crea grande scompiglio in una casa che ormai si sta perdendo sempre di più, a causa di personaggi negativi che si insidiano in essa.

Questo romanzo, anzi questa serie, sta letteralmente dividendo in due le lettrici! Io sono della fazione che li adora, perchè li prendo per quello che sono: romanzi trash, certo, in cui si trovano degli stereotipi incredibili e scene alla Beautiful, ma che sa intrattenere tantissimo, con uno stile scorrevole e corretto e soprattutto con personaggi che ti entrano nel cuore. Ci possono essere dei messaggi un pò così, ma vi ricordo che il romanzo è uno New Adult. Io adoro il personaggio di Ella: cazzuta, determinata, quasi una paladina della giustizia ad un certo punto, ma con le sue insicurezze e anche i suoi difetti. Non è perfetta, ma perlomeno non si fa mettere i piedi in testa da nessuno! Lo sa bene Reed, che dovrà fare i salti mortali per riconquistare la ragazza di cui si è innamorato con tutto sè stesso. Gli altri Royals sono un pò lasciati nel mistero, tranne Easton: lo adoro! Anche lui è un ragazzo che soffre, ma a differenza del fratello si sta perdendo sempre più in sé stesso. Adora Ella e i suoi fratelli, ma sembra non trovare una via d’uscita dal baratro in cui si è addentrato. Un altro personaggio intrigante è Callum, il padre dei Royal: un altro uomo che soffre e che sbaglia a prendere molte decisioni, tra cui il modo di gestire i figli dopo la morte della moglie. È un personaggio con tanto da dire e non disdegnerei un libro su di lui. Ovviamente tornerà anche Val, la migliore amica di Ella che mi piace un sacco. E ci saranno naturalmente le antagoniste: Brooke e Dinah. Non vi dico molto di loro, vi lascio il piacere di conoscerle, vi basti pensare che durante la lettura speravo che arrivasse un medico e iniettasse loro dell’aria. Ho reso l’idea?

Erin Watt ha creato una serie che crea dipendenza, specialmente per l’ennesimo cliffangher della madonna che vi aspetta anche nel finale di questo libro. L’appuntamento ora è per Settembre con Paper Palace.

Link per l’acquisto: Erin Watt – Paper Prince 

 

Paper Princess di Erin Watt (The Royals #1)

Ciao Pink Readers! Oggi voglio parlarvi di un romanzo che è già un piccolo cult. Uno dei libri più attesi dell’anno, che sta facendo sognare milioni di lettrici, me compresa. Ho divorato questa storia in pochissime ore, staccandomi per forza per espletare formalità insignificanti come il cibo e il sonno. Ella Harper è una ragazza che ha sofferto e perduto tanto, spostandosi di città in città con sua madre fino alla sua scomparsa, arrivando poi vivere da sola e facendo i lavori più umili, come la cameriera o la spogliarellista, per potersi permettere da mangiare e studiare. È una ragazza d’acciaio: ha un carattere determinato, forte, non si fa piegare né mettere i piedi in testa da nessuno. Da tanto non leggevo di una protagonista così fantastica in uno Young Adult! La sua esistenza viene sconvolta dall’arrivo di Callum Royal che le comunica non solo di essere il suo tutore legale dopo la morte dei genitori, ma che è venuto a prenderla per portarla a vivere con lui e i suoi cinque figli. Naturalmente Ella all’inizio è scettica: quest’uomo è praticamente un multimilionario che vive quasi letteralmente in un castello!! Per non parlare dei suoi cinque figli… I Royals saranno la vostra rovina! Sexy, tenebrosi, schivi e magnetici!! Primo fra tutti Reed Royal, che subito vede la nostra protagonista come una specie di “poco di buono”, venuta per approfittarsi di loro.

Ho amato questo libro dalla prima all’ultima riga. Non so se lo sapete ma questo romanzo è stato scritto a quattro mani: ovvero quelle di Elle Kennedy, che qui in Italia è famosa per la serie “Off Campus” e Jen Frederick. Il loro stile è scorrevole. fluido, ti colpisce! La cosa bella è che sono riuscite ad intrecciare situazioni al limite del trash con una trama intensa e appassionante. Ella e i Royals sono persone che hanno perduto e sofferto tanto. Il loro rapporto è molto burrascoso all’inizio, per non dire anche duro. Eppure col passare del tempo impareranno a capirsi, soprattutto la protagonista e Reed che faranno palpitare i vostri cuori. E con un cliffangher della madonna che fa spruzzare latte ovunque, l’appuntamento è per il 27 Giugno con il secondo capitolo di questa fantastica serie, ovvero Paper Prince!

Non so voi, ma io sto già fremendo per l’attesa!

Link per l’acquisto: Paper Princess – The Royals #1

 

Hai provato Amazon Prime? Facile, pratico e veloce

 

Un piccolo negozio di fiori a Parigi

Ciao Pink Readers,

Pronti per una nuova lettura ambientata nella città più romantica del mondo?

154978882006HIG_3_227X349_exact

C’è un negozio di fiori, nel cuore di Parigi, che raccoglie una magia impossibile da spiegare a parole. Il suo nome è L’Étoile Manquante. L’anziano proprietario, Dominique Brulé, sa che ogni fiore può nascondere un vero e proprio balsamo per l’anima. Lui stesso, quando è venuta a mancare la stella della sua vita, ha scoperto tra i colori e i profumi di quella bottega un conforto inaspettato e ora si adopera per regalare agli altri la felicità. Un po’ filosofo, un po’ prestigiatore, sa intuire gli stati d’animo, consigliare il fiore giusto per ogni ferita del cuore, trovare le parole adatte ad accompagnare una gioia, un dolore, un’illusione necessaria. Ospiti fisse del negozio sono Mercedes e Tilde, partite dalla Spagna tanti anni prima per inseguire un sogno o la fortuna. Le loro giornate ruotano intorno a quella bottega, ancorate all’amicizia che le lega, scandite dalle irrinunciabili perle di saggezza di Brulé, il «traduttore di fiori». Un giorno, come un improvviso vento fresco, irrompe in quella lenta routine Violeta: vent’anni, incinta e con il cuore spezzato. Assunta come assistente fiorista, porterà lo scompiglio in quelle tre vite silenziose, risvegliando il profumo di emozioni che vogliono tornare a sbocciare. Mentre lei, accolta con affetto da quell’insolita famiglia, imparerà ad apprezzare i doni che ogni stagione può riservare, perché anche il buio dell’inverno che sta attraversando è destinato a rivestirsi dei colori di una nuova primavera. Un romanzo delicato, dove la felicità sta nelle cose semplici e le seconde chance non hanno età. Una storia dedicata a chi sa emozionarsi «per un bacio al cinema, alla fine di un film, per un caffè caldo, per una pioggia inaspettata che solleva l’odore dell’erba, per uno sguardo dentro una vetrina, per una sedia vuota nel bar preferito, per una canzone che piace, per un nuovo mattino.»

Link di acquisto: Un piccolo negozio di fiori a Parigi

Le stanze dei ricordi

Ciao booklovers,

oggi Antonella Maffione ci racconta un bellissimo romanzo Sperling & Kupfer.

51mFEmahzbL

Londra, Kennington Road. La grande casa georgiana al numero 137 è in vendita. Tanto affollata un tempo, ora è soltanto un nido vuoto, troppo grande per una donna sola. Troppo carica di ricordi per chi non vuole più essere prigioniera del proprio passato. E così Edwina Spinner, ex artista e illustratrice, ha deciso di andarsene. Mentre conduce l’agente immobiliare di stanza in stanza, si sente trasportare indietro nel tempo. La sua mente torna a cinquant’anni prima, quando si era trasferita lì dopo le nozze, giovanissima, con il primo, grande amore. Torna ai suoi bambini, i gemelli Rowena e Charlie, così imprevedibili, così diversi. Torna al secondo marito e al figlio acquisito, che l’ha sempre detestata – e che lei ora non riesce nemmeno a nominare. Ogni angolo della casa è intriso della loro gioia, delle loro lacrime, del loro sangue. Ci sono porte da cui Edwina sente ancora risuonare risate cristalline. Altre che preferirebbe non aprire mai più, per non lasciare uscire i segreti più inconfessabili. Come il ricordo della notte che ha spezzato per sempre la sua famiglia. Ma nemmeno Edwina conosce davvero tutta la storia. La verità su quella notte è un mosaico al quale mancano alcune tessere: un indizio nascosto in un baule mai aperto, una confessione rimandata da troppo tempo. E, per scoprire tutta la verità, Edwina dovrà affrontare proprio l’unica persona che non avrebbe voluto rivedere mai più.

Chi ama tanto la lettura ha il potere di vivere la vita di ogni personaggio che incontra nei libri e a volte è difficile staccarsene, ma è altrettanto facile entrare a far parte della vita di un nuovo personaggio e camminare passo passo con lui nel sentiero di una nuova storia. Ogni nuovo libro ci consente una nuova porta per l’altrove, ed oggi io l’ho trovata leggendo questo romanzo.
Edwina, è un’anziana signora di Londra che decide di mettere in vendita la sua casa georgiana, un tempo un rifugio traboccante d’amore, ora una dimora dove sono annidati solo tanti ricordi tristi dai quali vuole solo allontanarsi. Quando mostra la casa all’agente immobiliare, Edwina è stordita perché stanza dopo stanza rivive continui flashback. Come se una botola le si fosse aperta sotto i piedi trascinandola indietro nel tempo, riportandola con la mente a  cinquant’anni prima, quando si era trasferita con suo marito Ollie, con il quale ha vissuto un amore travolgente dal quale sono nati due splendidi gemelli; ma la sua morte prematura su una spiaggia ha cambiato la vita di Edwina. Lei non  ha mai mollato, anche quando le persone l’hanno additata, ha continuato ad andare avanti, dedicandosi alla pittura.
Pagina dopo pagina, in compagnia della protagonista, ho viaggiato tra passato e presente, insieme abbiamo percorso le antiche cicatrici della sua vita famigliare colma di dolori e affetti sinceri. Le stanze dei ricordi è una storia commovente, ma con un pizzico di mistero, che cattura l’attenzione del lettore, il quale resta affascinato dalle vite segrete e piene di implicazione dei diversi personaggi che si susseguono “stanza dopo stanza”.

“Queste stanze sono come cipolle, uno strato dopo l’altro di memorie. Ne togli uno e – magia! – sotto ce n’è un altro e un altro e un altro ancora”.

Link di acquisto: Le stanze dei ricordi

Leggere Rosa

Ciao pink readers,

ecco qui per voi i nostri consigli di letture da non perdere! #readaboutlove

61VQ9djeDbL

Jordan ha collezionato una serie di esperienze disastrose con gli uomini. Consapevole di avere una sola caratteristica positiva dalla sua parte, ovvero una bellezza appariscente e indiscutibile, è arrivata a New York intenzionata a darsi da fare per realizzare il suo geniale piano. Il primo vero progetto della sua vita, finora disorganizzata: sposare un medico di successo. Jordan ha studiato la questione in tutte le sue possibili sfaccettature e, preoccupata per le spese da sostenere per la madre malata, si è convinta di poter essere la perfetta terza moglie di un primario benestante piuttosto avanti con gli anni. Ma nel suo piano perfetto non era previsto di svenire, il primo giorno di lavoro nella caffetteria di fronte all’ospedale, ai piedi del dottor Rory Pittman. Ancora specializzando, per niente ricco, molto esigente e tutt’altro che adatto per raggiungere il suo obiettivo…

81umQXaMhZL

Josephine ha grandi occhi verdi e un sorriso contagioso, nonostante la vita l’abbia presto messa alla prova costringendola a convivere con una malattia che le rende difficili anche le azioni più semplici, e che lei esorcizza tramite la fotografia, grazie a una vecchia polaroid appartenuta a sua madre. Anche se lei, in realtà, sua madre non l’ha mai conosciuta. Anzi, l’ha creduta morta per anni e, quando ha scoperto la verità, ormai era troppo tardi. In compenso però ha trovato una nuova famiglia: tre fratellastri di cui non ha mai sospettato l’esistenza. Carlotta, Emilia e Lorenzo. Arrivata a Roma per scoprire qualcosa di più del suo passato e del suo inaspettato presente, Josephine è subito stregata dal romanticismo della città eterna. Abituata a guardarne le immagini in televisione o al cinema o sui libri, vedere dal vivo tanta meraviglia le dà quasi alla testa. Così, mentre il suo cicerone d’eccezione, Lorenzo, la guida attraverso i luoghi preferiti dalla madre e alla scoperta di incantevoli angoli nascosti, Josephine deve ammettere a se stessa che è pressoché inevitabile innamorarsi di Roma, così come di quel ragazzo dagli occhi gentili…

Shake my colors

Ciao booklovers,

ecco a voi una novità in libreria firmata Sperling & Kupfer.

190978882006HIG_3_227X349_exact

Laura ha diciassette anni e ama il pattinaggio più di ogni altra cosa. È solo lì, sul ghiaccio, che si sente davvero se stessa. Perché, fin da quando è nata, non può vedere i colori e il mondo è spesso una trappola in bianco e nero. Paolo, il suo migliore amico, è l’unico a capire cosa tutto ciò significhi per lei ed è la sua àncora di salvezza. Sono cresciuti insieme in un paesino affacciato sul lago di Como, conoscono tutto l’uno dell’altra e custodiscono i reciproci sogni. Ora che una gara importantissima l’attende, Laura sa di poter contare su di lui, e che quando sarà il momento lo vedrà sugli spalti a fare il tifo per lei. E poi, un giorno, Laura incontra Geo. Capelli lunghi, stretti in una coda da cui sfugge qualche ciuffo ribelle, gesti decisi di chi sa quello che vuole e uno sguardo che la fa vacillare. Non riesce a vedere il colore di quegli occhi, ma le basta poco per capire che da quell’incontro la sua vita non sarà più come prima. Qualcosa li spinge l’uno verso l’altra, un’attrazione a cui non ha senso resistere. La passione che nasce è così travolgente da lasciarli senza fiato. Eppure ci sono dei silenzi tra loro, perché entrambi stanno nascondendo qualcosa. Laura non ha ancora trovato il coraggio di parlargli del suo problema alla vista, e Geo… cosa nasconde Geo? Cosa significano quelle ombre sul suo viso? E le sue fughe improvvise? Persino sul ghiaccio Laura non è più la stessa, e rischia di mandare all’aria il lavoro di anni. Un sentimento unico come quello che li lega dovrebbe poter vincere su tutto. Ma quando l’amore è un salto nel buio, avere coraggio a volte non basta.

Link di acquisto: Shake my colors

Il ritorno di Sara Rattaro

Ciao booklovers,

Il 21 Marzo ci aspetta in libreria Sara Rattaro con il suo nuovo romanzo edito Sperling & Kupfer.

81QlIFlTk0L

La verità è quasi sempre una storia raccontata a metà. Una giovane donna attende con ansia fuori da una stanza d’ospedale. È stata lei ad accompagnare lì d’urgenza l’uomo che ora è ricoverato in gravi condizioni. È stata lei a soccorrerlo in spiaggia, mentre passava per caso, dice. Non dice”non può farlo” che invece erano insieme, che sono amanti. Lo stesso giorno, in un’altra ala dell’ospedale, una donna è in attesa di notizie sul marito, vittima di un incidente d’auto. Non era con lui al momento dell’impatto; non era rintracciabile mentre la famiglia, da ore, cercava di mettersi in contatto con lei. E adesso, quando la informano che in macchina con il marito c’era una sconosciuta, non sembra affatto stupita. La prima donna è Giulia. La seconda è ancora Giulia. E il destino, con la sua ironia, ha scelto proprio quel giorno per fare entrare in collisione le due metà della sua vita: da una parte, quella in cui è, o sembra, una moglie fortunata e una figlia devota; dall’altra, quella in cui vive di nascosto una passione assoluta e sfugge al perbenismo di sua madre alle ipocrisie, ai non detti, a una verità inconfessabile. Una verità che perseguita Giulia come una spina sotto pelle; un segreto che fa di lei quell’essere così tormentato e unico, luminoso e buio; un vuoto d’amore che si porta addosso come una presenza ingombrante, un caos che può soltanto esplodere. Perché l’amore è una voce che non puoi zittire e una forza che non puoi arrestare. L’unica spinta che può riportarti a ciò che sei veramente. Sara Rattaro torna con “L’amore addosso”, una storia potente e sincera, che parla di famiglia e amore, amicizia e desideri inafferrabili. Una storia che mette a nudo gli alibi dietro cui ci nascondiamo per paura di ferire o essere giudicati, le bugie che diciamo per amore ma che solo un amore vero potrà poi perdonare. “L’amore addosso” è un romanzo in cui è la nostra stessa vita a raccontarsi tra le pagine.

Potete preordinare qui la vostra copia autografata: https://www.amazon.it/Lamore-addosso-Copie-firmate-Rattaro/dp/8800694659

 

Isabella D’Amore

Trovarsi tra le pagine di un libro…

Ciao booklovers,
Oggi vi segnalo una storia da romantici innamorati dei libri e degli amori senza tempo.

13467744_1725677627703160_1076675132_o.pngPaulina Homs è una ragazza dalla vita tranquilla quando arriva a Parigi nel 1981 per il matrimonio della cugina. Jean-Pierre è già un uomo maturo, un gallerista della Rive Gauche colto e affascinante, amante della letteratura e delle librerie.
A conquistarlo è la sete di avventura che avverte sotto l’aria innocente di Paulina.
A incantare lei sono i mondi nuovi che Jean-Pierre sa aprirle con le sue parole e i suoi gesti.
Insieme, imparano a vivere ogni istante come se fosse l’ultimo quarto d’ora prima della fine del mondo. Prima del ritorno di Paulina alla sua vita di sempre, a Barcellona, da suo marito e dalla sua bambina.
La loro passione breve e bruciante resterà un segreto sconosciuto ai più.
Di certo una sorpresa per Gina, la figlia di Paulina, quando trent’anni dopo, ormai adulta, viene a conoscenza di alcune lettere nascoste: senza mittente, scritte in francese e indirizzate a sua madre.
Lettere che forse hanno qualcosa a che vedere con un biglietto da visita della stessa Paulina che un perfetto estraneo aveva trovato anni prima dentro un romanzo, in una libreria inglese, con un messaggio scritto a mano sul retro: «Appelle-moi», chiamami.
Ora, seguendo quegli indizi, Gina cercherà di capire chi fosse davvero sua madre, di cui conserva un ricordo sfocato, avendola persa troppo presto.
E in quella ricerca proverà a ritrovare se stessa.
L’attende un viaggio nelle più belle librerie del mondo, dove sono disseminati i pegni misteriosi e struggenti di quell’amore, e un viaggio a ritroso nel tempo, alla scoperta di quei quattro giorni unici, indimenticabili. Eterni.

Segnate la data di uscita 21 giugno.

Isabella