La casa delle farfalle

Anita ha trent’anni e insegna biologia all’Università di Colonia. Non ama gli aerei e soffre di vertigini, ma non saprebbe spiegarne il motivo. Quando la sua vita viene sconvolta da un tragico evento, in crisi lascia Hans, il suo compagno, per tornare nei luoghi dov’è cresciuta – in treno naturalmente. Lì, sul lago di Como, è decisa a ritrovare se stessa. Mentre passeggia cullata dallo sciabordio delle onde, incontra una bambina dai tratti giapponesi e dalla voce meravigliosa. Si chiama Yoko e, proprio come lei, è segnata da una ferita difficile da rimarginare. Presto Anita, leggendo il diario della nonna Lucrezia, scoprirà di essere legata a Yoko da una storia rimasta sepolta per anni, che unisce le loro famiglie. Tutto ha origine nel 1943, quando la casa di Lucrezia, la villa delle Farfalle, viene occupata da alcuni ufficiali tedeschi. Tra lei e Will, uno degli ufficiali, nasce un sentimento dirompente, ma la guerra sembra ostacolarli…

Recensione di Laura D’Amore.

La storia di tre generazioni di donne Lucrezia, Margherita e Anita intrecciate ad altre tre generazioni di donne giapponesi, You Kari, Cho e Yoko.

Il romanzo è ambientato ad Ossuccio, sul lago di Como, dove Anita ritorna da Colonia in fuga dal fidanzato Hans e da un segreto inconfessabile. Ad aspettarla la mamma Margherita, con la quale ha sempre avuto un rapporto distaccato, ed un incontro quasi surreale con una bambina dai capelli neri e gli occhi a mandorla. Tutto inizia con la lettura del diario della nonna Lucrezia, ormai scomparsa, dove racconta la loro casa delle farfalle ai tempi della Seconda guerra mondiale, occupata dai militari tedeschi, piena di paura, sospetti e sussurri. Sarà però proprio l’ufficiale tedesco Will e la bambina You Kari (che lui nasconde e protegge) a farle capitolare il cuore. Tra le pagine, la nonna lascia anche una grande eredità alla nipote, ricostruire il suo adorato farfallario. Sarà proprio questo grande compito ad avvicinarla a Filippo, papà di Yoko. Così, tra la scheda di una farfalla ed un’altra, si scoprono i vari legami tra le protagoniste femminili del romanzo.

Parte integrante della storia sono anche i personaggi maschili che ci aiutano a comprendere le scelte di queste donne forti e deboli allo stesso tempo.

Non mancano i colpi di scena, che lasciano a volte sbalorditi e a volte incantati.

Un libro travolgente, che non lascia nulla al caso perché “non si diventa farfalle in un giorno. Spesso occorre più tempo. A volte, invece, si rimane crisalidi per tutta la vita”.

Annunci

Persepolis

Persepolis è la storia della ragazzina Marjane a Teheran dai sei ai quattordici anni. Sono gli anni della caduta del regime dello Scià Reza Pahlavi, del trionfo della Rivoluzione Islamica e della guerra contro l’Iraq. I suoi genitori, di larghe vedute, pur di garantirle un’adeguata istruzione e maturazione, non esiteranno a mandarla a Vienna, dove lei si scontrerà con l’incomprensione altrui proprio come nella sua città natale. È un ritratto indimenticabile delle contraddizioni di un paese e di come, attraverso l’ironia e le lacrime si possa vivere l’adolescenza confrontandosi con le assurdità, i compromessi, la solitudine e i distacchi.

Marjane Satrapi è un’autrice di fumetti e illustratrice iraniana. Nata sulle rive del Mar Caspio, è vissuta a Teheran, Vienna, Strasburgo e Parigi. Discendente di una nobile famiglia, ha avuto un nonno e la madre attivisti politici, dai quali ha ereditato la passione politica. Ha passato la sua infanzia a Teheran dove ha conosciuto la rivoluzione e la guerra contro l’Iraq. Durante la guerra, Marjane ha dovuto lasciare il suo paese mal sopportando il clima instaurato dal nuovo regime: ad appena 14 anni viene mandata a Vienna in un liceo francese. Tornata in Iran, studia Belle Arti, ma i suoi progetti sugli eroi, e soprattutto sulle eroine, della mitologia iraniana, non convincono il regime ed è costretta a lasciare di nuovo il suo paese. Dopo aver studiato Arte a Strasburgo si trasferisce a Parigi, dove tutt’ora abita. Dal 1977 scrive e illustra anche libri per i bambini. La Satrapi ha acquisito fama mondiale grazie alla serie Persepolis, romanzo a fumetti autobiografico elogiato dalla critica, nel quale descrive la sua infanzia in Iran e la sua adolescenza in Europa attraverso una serie di intelligenti quanto avvincenti episodi di vita quotidiana. È stata insignita dell premio per il miglior albo all’Angoulême International Comics Festival del 2004 per il suo Broderies (in Italia Taglia e cuci), pubblicato l’anno precedente e per il più recente Pollo alle prugne.

Attualmente cura per il “The New York Times” una colonna illustrata, pubblicata nella sezione Op-Ed del giornale con frequenza apparentemente irregolare. Nel 2006 la Sony Pictures Classics ha trasformato Persepolis in un film d’animazione, la cui diffusione è iniziata nel 2007. Scritto e diretto da Vincent Paronnaud assieme alla stessa Satrapi, la pellicola annovera tra le sue voci quelle di Chiara Mastroianni, Catherine Deneuve, Danielle Darrieux, e Simon Abkarian.
Del 2011 è Il sospiro (Rizzoli Lizard).

Il ragazzo nuovo di Tracy Chevalier

Il ragazzo nuovo è una storia, nel vero senso della parola. La Chevalier ce la racconta in quattro, lunghissimi capitoli, che ci lasciano spiazzati, fino ad arrivare alla fine, una conclusione decisamente azzeccata ma allo stesso tempo che nessuno si sarebbe mai aspettato.

La storia che ci racconta Tracy Chevalier, che aveva già conquistato le classifiche con La ragazza con l’orecchino di perla, è ambientata negli anni ’70. Nonostante ciò non manca di realismo per il tema che tratta, purtroppo, terribilmente attuale. Ci mostra, infatti, con uno stile perfetto e degno di un’autrice dalla A maiuscola, quanto la cattiveria dei bambini, specchio degli adulti, abbia conseguenze a volte tragiche. Dietro al cattivo comportamento di un bambino, infatti, c’è sempre un adulto che commette lo stesso errore. Basti pensare al professor Brabant e ai suoi commenti sul ragazzo nuovo, che chiama “negro”.  

Questo è uno di quei libri che ti lasciano increduli e stupiti, oltre che spaventati. 

Uno stile accattivante, una storia eccezionale, una penna magica.

Link per l’acquisto: Il ragazzo nuovo

 

Non parlare con la bocca piena

Ciao Pink readers,

oggi vi segnaliamo il romanzo d’esordio di Chiara Francini edito Rizzoli.

3943415-9788817093750

Bello sapere che si può tornare. Che a ogni passo falso, nella vita, i genitori sono pronti a riabbracciarti con un calore che gli anni non hanno mai attutito né tanto meno spento.Per Chiara, questo calore profuma di caffè e canta sulle note della Vedova allegra. Perché i suoi genitori sono così, loro che l’hanno tirata su in amorosa allegria, le hanno costruito attorno un mondo da fiaba e hanno trattato la vita come una partita a tombola a Natale: leggera.Chiara ha appena lasciato Federico, il loro nido e i gatti. Il suo essere una donna fallica le ha impedito di portare avanti pure questa storia. E sì che stavolta si era impegnata. Ora il dolore le morde il cuore. Anche le donne come lei soffrono. Ma niente, non ce la fa, ed eccola a suonare il citofono a papà, a trascinarsi su per le scale i due trolley, ad addolcire la vita masticando Galatine per consolarsi un po’. Come le hanno insegnato fin da piccola.Meno male che, a casa dei suoi, Chiara ritrova tutto com’era, la cameretta rosa da principessa, l’albero di Natale acceso a ogni stagione, le riviste anni Novanta, gli amici di famiglia chiassosi e colorati. E naturalmente la matura armonia d’amore fra i suoi genitori. Un amore che ha superato tante prove, un amore coraggioso e per nulla convenzionale, un amore disinteressato e forte che ha sconfitto i pregiudizi, spesso con il fendente di una risata. Ma anche un amore buffo e capace di curare le ferite della vita (pure quelle che non si rimarginano perfettamente e lasciano la cicatrice).Una vera scuola d’amore, da cui Chiara avrà ancora molto da imparare. Commedia sentimentale e romanzo di formazione, Non parlare con la bocca piena è una storia sospesa tra ironia ed emozioni. Scritto con una penna fulminante, originalissima, qua e là impertinente, fa ridere grazie a un’irresistibile galleria di personaggi e, allo stesso tempo, commuove parlando con saggezza di amore e amicizia, tolleranza e (non sempre) lieto fine.

Link di approfondimento: Non parlare con la bocca piena/ Chiara Francini

Correzioni Pericolose

Ciao booklovers,
oggi vi parliamo di un romanzo della collana YouFeel Rizzoli dal mood davvero particolare e coinvolgente.

you-feelScaricata da un fidanzato mediocre, licenziata da un lavoro mediocre, quasi sfrattata da un appartamento mediocre. Per Alice è proprio il momento di cercare qualcosa di meglio… qualcosa che vada oltre la tranquilla routine. Quando un amico le offre un posto di cameriera presso l’albergo di suo cugino, in un piccolo e idilliaco paesino della campagna inglese, Alice molla Londra e le sue comodità per lanciarsi in quell’avventura: una nuova vita, un nuovo lavoro, forse un nuovo amore e magari anche l’occasione per correggere quel famoso romanzo che da troppo tempo è chiuso in un cassetto! Certo, ci vorrebbe un svolta nella trama, qualcosa che possa davvero trasformare un romanzo comune nel bestseller tanto atteso. E l’incontro con il misterioso Edwin Bannister, illustre ospite dell’Hillgrove Manor, nonché potente editor londinese, sembra proprio perfetto… resta da vedere se è una quesitone di editing o di cuore.

Un giallo dentro un romanzo rosa!!

Storia molto innovativa, dato che si ha un racconto dentro un altro racconto. Originale la scelta di due generi completamenti opposti tra loro. Da una parte aspetti che i veri protagonisti si innamorino durante la correzione del romanzo, nel frattempo però rimani coinvolta anche dal giallo e vuoi scoprire chi è l’assassino!

Breve, ma intenso. Si legge bene e in fretta.

Laura D’Amore

Terra Ferma di Matilde Asensi

matildeCatilina Solìs è una giovane assennata e coraggiosa che, dopo essere rimasta orfana e unica discendente di una ricca famiglia ormai in decadenza nella Spagna del Cinquecento, viene fatta imbarcare per le Americhe per raggiungere il suo novello sposo, un uomo ritardato e deforme che le è stato fatto sposare per procura solo per garantire ai suoi nuovi parenti una stirpe sana. Durante la traversata del Mar dei Caraibi, tuttavia, la nave in cui si trova Catilina viene assaltata dai pirati inglesi e la giovane, travestitasi da uomo, riesce a salvarsi miracolosamente, approdando su un’isola deserta. Dopo molti giorni di solitudine, certa che il suo destino sia ormai segnato, Catilina viene messa in salvo dal Capitano Esteban che guida una ricca fregata e si rende conto immediatamente che, sotto alle vesti maschili che la nascondono, si cela una fanciulla. Esteban, che conosce sia la famiglia di origine di Catilina, sia il suo sposo, per sottrarla a un futuro difficile, le propone di mantenere il travestimento e di presentarsi come il suo figlio illegittimo sotto il nome di Martin Navares, per conquistarsi la propria indipendenza. È così che Catilina, costretta a rinunciare alla propria femminilità, assume una nuova identità che l’accompagnerà per molto tempo, un’avventura dopo l’altra.

Se avete amato “L’ultimo Catone”, non potete perdere “Terra Ferma”, BUR Rizzoli, il primo romanzo di una fortunata trilogia dell’autrice spagnola Matilde Asensi, che ha per protagonista Catilina, una giovane eroina costretta a vestire i panni maschili di Martin nel ricordo del fratello perduto, per andare incontro al proprio destino. Ciò che colpisce dello stile impeccabile di Matilde Asensi, scrittrice molto amata da tutti gli appassionati di romanzo storico, è la delicatezza e la meticolosità con la quale entra nei sentimenti dei personaggi, senza mai essere banale, mantenendo un registro elegante e ricercato, ma anche leggero e piacevole. Il personaggio di Catilina, costretta a rinunciare alla propria femminilità per seguire i propri valori, ricorda l’indomito coraggio de “La Papessa” di Donna Woolfolk Cross, romanzo dal quale è stato tratto l’omonimo film per il cinema, ma anche la fragilità di molte protagoniste della letteratura per ragazzi del secolo scorso che hanno celato dietro maschere e travestimenti la propria vera personalità.

Un romanzo scorrevole e coinvolgente, adatto a tutte le età e imperdibile per tutti coloro che amano viaggiare per i sette mari, nel tempo e nello spazio, tra pirati e battaglie sul filo delle lame insanguinate.

Alessandra Rinaldi

Albinati vince il Premio Strega!

Ciao booklovers,
Ieri è stato proclamato il vincitore della 70esima edizione del celebre Premio Strega.
Il vincitore è Edoardo Albinati con il suo romanzo “La scuola cattolica” (Rizzoli).

13621744_1733033056967617_1146282347_o.pngRoma, anni Settanta: un quartiere residenziale, una scuola privata. Sembra che nulla di significativo possa accadere, eppure, per ragioni misteriose, in poco tempo quel rifugio di persone rispettabili viene attraversato da una ventata di follia senza precedenti; appena lasciato il liceo, alcuni ex alunni si scoprono autori di uno dei più clamorosi crimini dell’epoca, il Delitto del Circeo. Edoardo Albinati era un loro compagno di scuola e per quarant’anni ha custodito i segreti di quella “mala educación”. Ora li racconta guardandoli come si guarda in fondo a un pozzo dove oscilla, misteriosa e deforme, la propria immagine. Da questo spunto prende vita un romanzo poderoso, che sbalordisce per l’ampiezza dei temi e la varietà di avventure grandi o minuscole: dalle canzoncine goliardiche ai pensieri più vertiginosi, dalla ricostruzione puntuale di pezzi della storia e della società italiana, alle confessioni che ognuno di noi potrebbe fare qualora gli si chiedesse: “Cosa desideravi davvero, quando eri ragazzo?”.
Adolescenza, sesso, religione e violenza; il denaro, l’amicizia, la vendetta; professori mitici, preti, teppisti, piccoli geni e psicopatici, fanciulle enigmatiche e terroristi. Mescolando personaggi veri con figure romanzesche, Albinati costruisce una narrazione potente e inarrestabile che ha il coraggio di affrontare a viso aperto i grandi quesiti della vita e del tempo, e di mostrare il rovescio delle cose.

#PremioStrega2016 #70esimaedizione #EdoardoAlbinati

Isabella

Sailor Moon e la casa blu!

Ciao booklovers,
Domani è la giornata Youfeel Rizzoli. Tantissime nuove storie pronte a travolgervi con le loro emozioni.
Pronti?
Ecco qui le mie segnalazioni per voi.

13015084_1699300080340915_1258570703_n.png

Perché a volte per trovare il principe azzurro servono i poteri magici!

Bea sarebbe una ragazza solare. Ma lavora per i quattro malvagi delle tenebre, è fidanzata da anni con Emiliano, ha una vita grigia e piatta quanto può esserlo un pollo ai ferri, e la sua amica Daniela non perde occasione di rimarcarlo. Però a Bea basta parlare al telefono con Simone, il nuovo collega della sede di Rimini, perché il suo cuore batta impazzito. Il Tuxedo Mask romagnolo, con la voce roca e il temperamento esplosivo, sembra uscito direttamente da un sogno, e quando finalmente Bea lo incontra dal vivo è magia. Non importa che gli occhi di Simone non siano azzurri come quelli del bel Cavaliere della Luna… Bea ne subisce il fascino come fosse Sailor Moon: tredicenne, imbranata, innamorata. Ma la vita reale è lì che incalza, con le figuracce sul lavoro, il fidanzato sbiadito, la canasta a Natale, e un’amica che nasconde qualcosa di grosso… eppure forse è proprio in un momento così che bisogna trovare il coraggio di fidarsi di un cavaliere misterioso. E liberare la guerriera impacciata ma grintosa che si nasconde dietro alla maschera dell’impiegata seria e posata.

12992975_1699300060340917_1262270051_n.pngLa vita trova sempre una strada

Sara e Andrea hanno tutto quello che desiderano dalla vita, tranne un figlio: sposati da cinque anni, i loro tentativi di diventare genitori sono sempre falliti. Sara va in crisi, teme di perdere il marito, e inizia a sospettare. Trova in casa la pubblicità di un agriturismo, “La casa nel blu”, e ha la conferma dei suoi dubbi: Andrea ha scelto un posto romantico adatto a coppie innamorate per trascorrere un week end con un’amante. Accecata dalla rabbia, Sara arriva a prendere la dolorosa decisione di lasciarlo. E in un momento di vulnerabilità cede alla corte di Giacomo De Paolis, l’affascinante notaio con cui Sara ha rapporti professionali, e che le fa da tempo una corte appassionata. Così all’improvviso tutto viene messo in discussione e rischia di esplodere, come la vita che inizia a crescere dentro di lei. Ma talvolta il dolore di uno comporta la felicità di qualcun altro, e magicamente il destino sistema tutti i pezzi del mosaico.

Per tutte le altre novità Youfeel consultate il sito http://www.rcslibri.it

Buona lettura
Isabella

La nave di Teseo

Ciao booklovers,
12364126_1651994618404795_1817964203_oOggi vorrei parlarvi di un libro straordinario, un vero capolavoro editoriale. Un romanzo nel romanzo. Sto parlando di “La nave di Teseo” di J.J. Abrams edito Rizzoli Lizard.
Definirlo, raccontarlo, inserirlo in una categoria letteraria è davvero arduo.
Una giovane bibliotecaria trova per caso un libro lasciato fuori posto da uno sconosciuto: un lettore intrigato, rapito dalla storia e dal suo misterioso autore, come rivelano le note che ha appuntato a margine. Lei gli risponderà con note di suo pugno, dando inizio a un singolare dialogo che li condurrà insieme in un mondo sconosciuto.

Troverete tantissimi elementi aggiuntivi: foto, appunti, lettere, cartoline, come in un diario personale.

Non aspettatevi un romanzo da leggere tutto d’un fiato, dovrete entrarci dentro, scoprirlo per piccoli passi, tornare indietro e ripartire, scovarne elementi: un vero e proprio viaggio letterario!

12375811_1651994575071466_1989837341_oAl di là della storia appassionante, la cura per i dettagli, la “confezione” editoriale, gli elementi interni, vi affascineranno al punto tale da entusiasmarvi ancor prima dell’approccio alla lettura. Vi confesso che lo leggo da mesi, Intervallandolo ad altre letture, per non rischiare di bruciarlo per la troppa rapidità.

Vi consiglio vivamente la copia cartacea perchè è un vero pezzo da collezione!

Aspetto i vostri commenti
Isabella

Alice in Wonderland!

Ciao booklovers,
ieri ricorrevano i 150 anni di un grande capolavoro di Lewis Carroll, un vero classico che affascina da sempre grandi e piccini: Alice nel paese delle meraviglie!
Quale miglior modo di festeggiare i compleanni e non compleanni di Alice!?!?! Ovviamente immergendoci nella lettura.
Ci sono tantissime edizioni davvero bellissime e particolari.
Ecco qui quelle che ho selezionato per voi.

Edizione Bur deluxe

Edizione Bur deluxe

12314850_1647284468875810_355611138_o

Edizione a fumetti Renoir comics

Edizione a fumetti Renoir comics

Edizione classica per ragazzi Giunti

Edizione classica per ragazzi Giunti

Buona lettura e godetevi un bel tè ed un dolcetto con Alice!
Isabella