Gran Gala delle Margherite

Al Gran Gala delle Margherite la collezione couture di abiti da sposa di Via della Spiga Milano

A Roma, per i trenta anni del Gran Gala delle Margherite tutto è spettacolo negli splendidi saloni dell’Hotel Excelsior, solidarietà a favore di CABSS Onlus, arte e musica con l’omaggio a Ennio Morricone e sullo sfondo per il momento Alta Moda la collezione Couture Sposa 2019/20 di Via della Spiga Milano. Continua a leggere

Annunci

Volevo essere una Pin Up!

Immagine correlata

Oggi torniamo un po’ indietro nel tempo, esattamente negli anni venti quando il fenomeno delle Pin Up fa il suo ingresso ed è subito un “Bum!”. Ma cosa vuol dire esattamente il termine Pin Up? Sta ad indicare una categoria di donne molto prorompenti e sexy, dalle forme accentuate, dai seni prosperosi, dalle gambe lunghe ma molto tornite. Abbiamo alcuni esempi grazie alle classiche cartoline Vintage che le ritraggono. Continua a leggere

Sua maestà il rosso. Quanto ci piace e come indossarlo

È il colore della passione, del sangue e del buon vino. È il colore preferito da molte donne per le labbra e gli psicologi lo ascrivono tra i colori che vengono più volte citati nella letteratura e negli articoli di giornale. Stiamo parlando di sua maestà il rosso. “L’abito va reso gioioso con l’impiego di stoffe di colori e iridescenze entusiasmanti. Vanno impiegati colori muscolari, violettissimi, rossissimi, turchinissimi, verdissimi, gialloni, arancioni e vermiglioni”, con queste parole Aldo Palazzeschi diceva la sua sull’uso dei colori sgargianti nei vestiti da indossare. Il rosso appare dunque tra questi colori.

Continua a leggere

Cosa indosseremo questa estate?

L’estate del 2019 è la stagione dei grandi ritorni: fiori, tessuti leggeri, colori pastello.

Non ci sono dubbi. Questa sarà l’estate della leggerezza. Sulle passerelle abbiamo visto sfilare capi quasi impalpabili dai tenui colori pastello. Uno su tutti, il lilla. Un ritorno quasi inaspettato dal momento che non lo si vedeva da anni. Un lilla declinato in tutte le possibili sfumature che vanno dal violetto al glicine passando attraverso inserti di viola glitterati e porpora ramati.

Grande ritorno anche dei fiori che impreziosiscono abiti dai tessuti delicati come lo chiffon in seta e il velo. Nuvole di colori che ricordano lo stile Bohemian Chic ma con una virata più sul termine chic. Gli abiti da cerimonia sono decisamente eleganti e ricordano le dive della Hollywood dei tempi d’oro.

Ce n’è per tutti i gusti. Si tratta di abiti fascianti ma che cadono lievi su ogni tipo di corporatura e che stanno bene davvero a tutte. Inoltre sono abiti che non necessitano di troppi accessori. Dalle calzature che possono variare dal tacco a spillo, al sandalo gioiello fino alle ballerine; alle borse dalle forme più inconsuete. Belle quelle proposte da Prada, in colori forti che danno un tocco glam alla mise romantica. Continua a leggere

Una vita tutta curve di Elisa D’Ospina

Da adolescente troppo alta e troppo robusta a top model internazionale. Dalla provincia di Vicenza alle sfilate di Milano, Parigi e New York. Quel mondo algido e inarrivabile, a cui tante ragazze aspirano e che altrettante donne venerano, per Elisa è diventato realtà. Elisa non è una taglia 36 e non si è mai sottoposta a diete punitive o sedute di palestra massacranti per adeguarsi alle misure che il mondo dell’alta moda impone. Anzi, da sempre ha lottato contro costrizioni e pregiudizi e, portando in passerella la sua taglia 48, ha dimostrato che la bellezza non risponde a un unico canone. In sintonia con la “rivoluzione curvy” ha creduto in un nuovo modo di intendere la femminilità e vivere in tutta libertà e serenità il proprio corpo. Dopo qualche porta sbattuta in faccia, il successo vero è arrivato, un successo che le ha permesso di diventare testimonial internazionale dell’impegno curvy. Giovanissima, ha ideato la prima campagna di sensibilizzazione contro la magrezza imposta dal fashion system, che ha fatto il giro del mondo scuotendo profondamente l’opinione pubblica. E, forte del risultato ottenuto, ha continuato a diffondere il messaggio: in tv, sul web, sulle riviste di settore, e ora con questo suo primo libro.

Continua a leggere

La mia lingerie tutta Curvy

Immagine correlata

La prima regola fondamentale nell’indossare l’intimo è di sentirci completamente a nostro agio. Per questo motivo è bene, innanzitutto, sapere cosa ciò che oltre a essere comodo ci dia una mano a valorizzare le nostre curve.

Per tutti i giorni, per uscire, per andare in palestra, per andare al lavoro o a fare la spesa, è importante indossare dell’intimo che non solo sia comodo ma anche fresco e pratico. Allora sì al cotone, nei più svariati colori sbarazzini, senza dimenticarci della forma del nostro corpo. Perché vale la stessa regola degli abiti, come abbiamo visto nell’articolo precedente.

Continua a leggere

Come ti vesto Curvy: Fiorella Rubino

Risultati immagini per fiorella rubino

La moda dedicata alle donne curvy negli anni passati non era considerata di grande valore come invece lo è adesso: se ben ricordate alcuni marchi dedicavano un piccolissimo angolino con abiti a dir poco agghiaccianti, poca scelta, e quel poco che vi era non si potevano definire abiti. Era più che altro un “contentino”. So che posso sembrare brusca e anche esagerata, ma è la pura e semplice verità e non c’è niente di più giusto dell’essere sinceri quando si parla di rivoluzione. Come in questo caso ‘rivoluzione curvy’. E allora ho pensato che un semplice slogan quale ‘Come ti vesto curvy’ potesse essere perfetto nei riguardi di un marchio piuttosto recente che si occupa di moda a 360° con un’ottima qualità prezzo. Ed entra così in gioco Fiorella Rubino, a mio avviso uno dei marchi di eccellenza per la moda curvy, con i suoi 200 negozi presenti in tutto il territorio italiano.

Certo, siamo ancora lontani dal pagare un capo che va dalla 44-46 in su quanto un capo di taglia più piccola, mi riferisco in questo caso a marchi molto più economici, alla portata di tutti, purtroppo è ancora utopia anche se ci stiamo avvicinando sempre più. Fiorella Rubino, però, è un buon compromesso e anche in periodo di saldi si possono acquistare capi davvero belli, possiamo trovare una vasta scelta per ogni nostro gusto, in base alle nostre possibilità e non è cosa da poco.

Io stessa acquisto volentieri da loro e quando provo un capo che mi piace in modo particolare lo sento perfetto addosso, mi fa sentire a mio agio e frizzante. Qui di seguito qualche esempio degli abiti di Fiorella Rubino da cui potete anche prendere semplicemente spunto per un outfit che fa al caso vostro. Nel prossimo articolo vi parlerò degli abiti perfetti in base alle proprie forme, perché ognuna di noi può indossare qualcosa che la renda davvero speciale e irresistibile.

Risultati immagini per moda fiorella rubino

Risultati immagini per moda fiorella rubino

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Risultati immagini per fiorella rubino primavera estate 2019

Una passione tutta Curvy!

Risultati immagini per moda curvy

Il termine inglese Curvy (avere le curve, curvilinea) in verità è molto più recente di quanto si possa pensare. Mentre prima, specialmente nel mondo della moda, le modelle o fotomodelle dalla taglia 44 in su venivano etichettate come modelle per taglie forti ora il termine curvy è il più utilizzato. Ma perché questo cambiamento? Qual è il vero motivo? Si potrebbe pensare che ciò dipenda dal fatto che la parola curvy sia molto più carina, quasi gentile e raffinata, rispetto a taglia forte, ma in verità il motivo non è questo. In verità, negli ultimi dieci anni, il mondo della moda si è evoluto in maniera esponenziale, sono nati e cresciuti brand favolosi che si occupano di taglie dalla 44 in su con modelli di abiti dalle fantasie più svariate che, a differenza di nascondere il corpo formoso di una donna, lo valorizzano. Valorizzano un seno prosperoso, un fondoschiena importante e imperfetto e fianchi prorompenti. Permettono di valorizzare un girovita non proprio piatto, non portando più a pensare che la donna curvy debba essere un tabù o debba rappresentare uno stile di vita sbagliato, perché non è così, ma di questo aspetto parlerò in un articolo dedicato.

Risultati immagini per moda curvy

Ci sono modelle che sono diventate molto famose, sia in Italia che all’estero, per il loro corpo imperfetto nella propria perfezione, tra cui Elisa D’Ospina, Ashley Graham e molte altre ancora che conosceremo presto e che si battono da sempre per uno stile di vita sano, uno stile di vita sano che può essere assolutamente portato avanti con una passione tutta Curvy!

Risultati immagini per moda curvy

Cosa indossare a San Valentino?

Indecise su cosa indossare a San Valentino? Il nostro colore preferito, ovvio, perché svela tanto di noi, “parlando” al posto nostro quando l’emozione ci toglie la voce. Possibile? Certo, leggete un po’ qui…

San Valentino pieno di colori! I colori dicono tanto di noi, forse tutto. Vi site mai chieste perché compriamo quel maglioncino di cachemire in lilla anziché in rosso? Oppure perché quella gonna grigia vi mette di cattivo umore mentre quella blu vi regala energia da vendere? I colori influiscono sul nostro umore, sulle nostre scelte. La sottoscritta, per esempio, se va vestita di beige in un negozio, tende ad acquistare capi in abbinamento con ciò che indossa, anche se non deve metterli nell’immediato. Sono reazioni psicologiche che vanno al di là della razionalità: ciò che indossiamo rispecchia il nostro umore, la nostra personalità e i nostri sogni. Avete capito bene, i nostri sogni.

Recenti studi americani hanno messo in luce una connessione tra colore, stato d’animo e riuscita di un progetto o di un appuntamento. In sostanza: esistono capi che portano fortuna? Evidentemente sì.

Fatta questa premessa, ecco la gamma di colori da indossare per la perfetta riuscita della vostra romantica cena di San Valentino, in base alla vostra personalità.

Rosso. Il colore della passione, un classico per la serata di San Valentino. Se optate per il rosso siete donne appassionate, energiche, piene di vita e pienamente consapevoli della vostra bellezza. Un bell’abito con la gonna di tulle può ammorbidire la vostra figura rendendovi più romantiche. Per chi vuole osare, invece, un bel tubino rosso non guasta mai.

Blu. Il colore del cielo e della libertà. Se lo scegliete siete donne emotive, ma forti, con uno spiccato senso estetico. Da abbinare con perle e argento per un tocco di classe.

Nero. Come non pensare subito allo splendido e raffinato tubino nero di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany? Ebbene, se indossate un abito nero siete donne pratiche, coraggiose, forti e ambiziose. Quest’anno gli stilisti si sono sbizzarriti proponendoci varianti di tutti i tipi della petite robe noire. La più sofisticata e anche elegante forse è la versione con gli inserti di velo (specialmente sulle maniche e sulla schiena), per un raffinato effetto vedo-non vedo.

Bianco. Il colore della purezza e del matrimonio. Se per San Valentino scegliete di vestirvi di bianco (senza allusioni a possibili anelli in arrivo: rovinereste tutto!) allora siete donne con uno spiccato senso del dovere, ma site anche tenere, oneste e dolci. Belli gli abiti di pizzo bianchi che rimandano alle atmosfere della Carmargue.

Rosa. Il colore femminile per eccellenza. Se lo si sceglie per San Valentino vuol dire che si hanno le idee chiare su cosa si vuole, ma significa anche che site donne con uno notevole senso estetico, serene e avete un ottimo rapporto con la vostra femminilità. Splendida la sfumatura di rosa antico che regala eleganza alla figura.

Scegliete con gusto e razionalità anche i tessuti: seta, crêpe de chine, georgette, pizzo ma anche comodo jersey, per le più pratiche. Tacchi alti non necessariamente in pendant con l’abito (eviterei l’effetto divisa) e un filo di perle per completare. Buon San Valentino a tutte!

Capi firmati a metà prezzo (o anche meno)

Gente, la moda costa, lo sappiamo.

E il problema più grosso è che non possiamo investire tutto il nostro stipendio in un capo solo.

E quindi, che si fa?

Si può comprare fast fashion.

Oppure?

Oppure dare un’occhiata ai siti che vi sto per suggerire.

http://www.rebelle.com

Ok, questo è IL sito di riferimento. Attraverso rebelle si può comprare e vendere capi ed accessori di alta moda di seconda mano a prezzi abbordabilissimi.

Si trova di tutto, dal vestiario alle cinture, passando per le borse, le scarpe, gli occhiali e i gioielli.

La qualità è certificata, gli addetti di rebelle verificano che ogni pezzo sia originale e non una patacca, quindi non rischiate di trovarvi una borsa Dolce e Banana o Praga.

Personalmente ho fatto dei veri affari su questo sito, per citarvene due vi dico solo: borsa a sella in pelle color borgogna di Marc Jacobs a 75 euro (prezzo retail 400 euro), decollété Prada in vernice nude a 90 euro (prezzo retail 350 euro).

E se l’acquisto non vi convince, avete possibilità di rimetterlo in vendita sul sito a costo zero.

Se invece state svuotando l’armadio ma avete tanta roba che non usate troppo bella per buttarla? Con il servizio concierge rebelle ve la viene a prendere a casa e la rimette in rendita per voi, e quando qualcuno la acquista… Rebelle vi fa il bonifico la settimana dopo.

http://www.vestiairecollective.com

Segue la stessa filosofia di rebelle e potete scovare tantissime occasioni a prezzi super convenienti. La fascia dei prodotti è sempre altissima, ogni giorno vengono caricati 4000 pezzi nuovi. Pensateci: 4000. Quando mai in un negozio avete la possibilità di vedere 4000 articoli? Ha copertura mondiale, perciò se siete alla ricerca di un articolo specifico, vintage che non si trova più da nessuna parte, qui avete l’occasione di reperirlo.

http://www.therealreal.com

Quello che sto per scrivere manderà in iperventilazione molte di voi, perciò sedetevi: Jimmy Choo a meno di 100 euro.

Siete ancora lì? Siete vive?

Ora sparo la seconda cartuccia. Se non vi ha steso la prima, questa non lascerà scampo: Manolo Blahnik a 70 euro.

Sì, proprio loro, le scarpe di Carrie Bradshaw, quelle da 400 dollari al paio.

Sì, sono vere, non sono ciofeche.

Se non ci credete cliccate sul link!

http://www.armadioverde.it

La sostenibilità di questo sito sta tutta nel fatto che non solo puoi vendere ma anche scambiare vestiti!

Più metti in vendita tuoi capi, più punti accumuli e con questi puoi “sbloccare” tanti indumenti tra cui molti ancora con i cartellino attaccato!

Iscriviti al sito (e già guadagni punti), metti in uno scatolone i vestiti che non usi più (non devono essere obbligatoriamente di alta moda), il corriere viene a ritirarli, ricevi le stelline per tutti i capi che hai mandato, acquista quello che vuoi per pochi euro!

http://www.theoutnet.com

qui andiamo sul nuovo, quindi i prezzi si alzano un po’, ma rispetto al negozio, gli articoli sono scontati del 60%, senza contare le continue flash sale con ulteriori ribassi!

Noterete che mancano da questo elenco i vari eBay, Depop, e Shpock per un semplice motivo: non hanno un filtro. Sono piattaforme dove il venditore carica direttamente i prodotti senza che nessuno verifichi provenienza, qualità e originalità, quindi rischiereste di trovarvi a comprare una borsa di Louis Vuitton data per vera ma che poi si rivela un’imitazione comprata in spiaggia.

Meglio spendere qualcosa in più, ma avere la certezza dell’autenticità. Una Louis Vuitton originale dura una vita.