Onorevole proposta di Laura Nottari

Onorevole proposta (Laura Nottari – Dri editore)

Non c’è alcun sentimento tra di noi e mai ci sarà. Dovrei essere un rinnegato da Dio se osassi anche solo pensare a voi in un’inclinazione non moralmente consona. Non ci si sposa per amore, quello riservatelo ai romanzi. Ci si sposa per convenienza e perché è giusto farlo. Nel nostro caso è urgente.”

Jeremy d’Ambray, ingegnere capo della d’Ambray&Mason – azienda leader nella costruzione di locomotive, per tutta la vita non ha fatto altro che mantenere un rigore morale e sociale, trasformandosi in un perfetto signore: vedovo, ricco e ben integrato nell’alta società nella Londra di metà Ottocento.

Continua a leggere

Scacco matto, vostra grazia di Rebecca Quasi

Scacco matto, Vostra Grazia (Rebecca Quasi – DriEditore)

“Audace. Emma lo era. Di tutti i difetti possibili, quello era il peggiore. Una donna audace era una disgrazia, una donna bella e audace era un pericolo. Una figlia illegittima, audace, ricca e bella era una creatura con un bersaglio dipinto sulla schiena. Ma lei non aveva paura.”

L’algida e bigotta Lady Albertina era certa che Percival Webster, settimo Duca di Clarendon, fosse a un passo dal chiederla in moglie. Lei, così attenta alle rigide regole sociali, così ben educata a divenire una “perfetta moglie e madre” dell’alta borghesia inglese dell’Ottocento, sarebbe stata la sposa ideale di uno degli scapoli d’oro, rimasti in circolazione… ma si sa, la vita è come una partita a scacchi, non sai quale mossa può farti ritrovare senza più via d’uscita.

Continua a leggere

La sposa inglese di Anita Sessa

La sposa inglese di Anita Sessa – Dri Editore

“Lady Edith Courtenay poteva essere, per un fugace attimo, solo Edith. Una ragazza qualunque. Poi quel fugace attimo terminava e la dama dai riccioli color dell’ebano ritornava a essere una lady.”

Lady Edith è pronta per il debutto in società nell’élite della Londra di metà Ottocento. Edith dovrebbe essere pronta a fare il suo debutto, ma in realtà trema al sol pensiero perché di tutti i suoi sogni più intimi quello di sposarsi e rappresentare i canoni della giovane nobildonna inglese, non ha il minimo desiderio. Vuole viaggiare, sentirsi padrona del suo destino.

Proprio l’arrivo a Londra, porterà con sé l’incontro di due giovani e aitanti aristocratici, l’affascinante Lord John Cecil, Marchese di Extern, e Lord Archibald Lennox Duca di Richmond. Entrambi colpiti dalla bellezza della giovane marchesina, sarà Lord John a fare il primo passo, ma per i motivi e i presupposti più sbagliati. Edith si ritroverà così a vivere una grande delusione e solo il celere quanto perfetto intervento del duca Archibald, che la chiederà in sposa, salverà la giovane dalla poco gradevole situazione nella quale, suo malgrado, si è trovata.

La proposta del Duca di Richmond viene accettata dalla famiglia di Edith, ma lei non è sicura neppure del futuro prossimo che l’aspetta in Scozia, dove andrà a vivere dopo il matrimonio. L’attrazione reciproca che lega i giovani sposini, sarà solo l’inizio dell’evoluzione della protagonista di questa affascinante storia. Edith crescerà nei sentimenti e nel suo carattere proprio grazie ad Archibald che, da subito, ha percepito quanta forza alberghi in lei e quanto ancora debba imparare a credere in sé stessa. Tra le lande selvagge e maestose della Scozia, tra le mura d’un castello pronto ad accogliere la sua nuova Signora, Edith troverà l’energia e gli stimoli che la condurranno a guardare il mondo con occhi nuovi, e a lasciare che sempre più battiti di cuore l’avvicinino ad Archibald che lotterà per amarla e per donarle libertà e forza.

Mirtilla Amelia Malcontenta