Quando a fare la differenza è una A finale

È ormai di qualche tempo fa il lungo elenco di parole che, declinate al maschile e al femminile, cambiano decisamente di significato. Lo ha stilato il professor Bartezzaghi, enigmista, giornalista e grande esperto di linguaggio.

La lingua italiana è meravigliosa, un concentrato di stile, musicalità e bellezza come poche altre. A volte però l’uso che se ne fa può nascondere piccole ma sostanziali differenze di genere.

Durante la 62ª edizione dei David di Donatello l’attrice Paola Cortellesi aprì la serata con un elenco di stereotipi che poi rivelò essere stato scritto dal noto giornalista ed enigmista Stefano Bartezzaghi. L’elenco fa emergere lampanti le numerose discriminazioni presenti nel lessico italiano.

Cortigiano: gentiluomo di corte

Cortigiana: prostituta

Il cubista: artista seguace del cubismo –

La cubista: prostituta

Uomo disponibile: tipo gentile e premuroso

Donna disponibile: prostituta

Segretario particolare: portaborse

Segretaria particolare: prostituta Continua a leggere

Annunci

Malefici di Maria Elena Cristiano

Malefici di Maria Elena Cristiano – Asylum press editor

Bambole: occhi spenti, capelli arruffati, sorrisi fissi e immobili nel tempo. Grandezze diverse e teste mozzate, separate dal resto del corpo di questi oggetti, nati come giocattoli e passatempo; resi custodi inquietanti di uno dei posti più angoscianti al mondo. Bambole appese, legate , fissate, impiccate… tanti fantocci, tanto silenzio, tanta eccessiva immobilità. Eterne guardiane di questo lembo di terra, talmente bello quanto agghiacciante agli occhi di chi, ne visita e ne calpesta la terra. Il suo nome è: Isla de Las Munecas a Città del Messico. Uno dei luoghi più terrificanti al mondo, dove si narra la leggenda di Don Julian Santana Barrera, nato contandino, morto eremita che dedicò la sua esistenza alla creazione di questo vero e proprio cimitero della bambole. Continua a leggere

Beatrice si sposa!

Beatrice, sposa e principessa
Ci attende un nuovo Royal Wedding nel 2020, di poche ore fa l’annuncio del fidanzamento ufficiale tra la Principessa Beatrice e l’impreditore di origini italiane Edoardo Mapelli Mozzi.

Beatrice è la primogenita del Principe Andrea e dell’ ex (che tanto ex non sembra, visto che vivono tuttora nella stessa regale magione) Sarah Ferguson; Edoardo un giovane rampollo di nobili orgini italiane, figlio del Conte Alessandro Mapelli Mozzi e di Nikki Shale. Imprenditore di successo e da sempre, vicino alla cerchia ristretta di amici e famiglie che frequentano la royal family. Continua a leggere

Il mio shopping curvy online

Risultati immagini per ASOS

Come abbiamo già detto negli articoli precedenti dedicati alla moda curvy, molti brand hanno cominciato a dedicarsi con impegno e successo alla moda pensata per le taglie che vanno dalla 44 in su. In molti negozi è sempre più facile trovare modelli che vestono tutte le donne, modelli bellissimi e alla moda, spesso freschi e giovanili.

C’è da ammettere, però, che spesso i prezzi non sono alla portata di tutte e che soprattutto gli abiti plus-size sono leggermente più cari. Sotto questo aspetto purtroppo siamo ancora molto indietro in Italia, c’è da lavorare ancora un po’. Comunque una soluzione c’è, ed è davvero una soluzione che spesso risulta ben più comoda.

Lo shopping online è una di queste soluzioni: si possono trovare davvero vari modelli, una scelta vastissima per ogni gusto personale, la parola “accontentarsi” non esiste, anzi… C’è davvero l’imbarazzo della scelta! Continua a leggere

Fashion Week presso-se-stessi: l’altro volto della settimana della moda

Ed eccola che si è appena conclusa la “Fashion Week” milanese: la settimana della moda più moda che ci sia.

Durante questo periodo, fashioniste provenienti da ogni capo del mondo sfoggiano i loro migliori outfit preventivamente studiati, combinati, programmati e minimamente curati in ogni dettaglio (cosa che – l’ho capito poi – è una vera e propria attività con un nome tutto suo: il fitting).

Resoconto? I fashionissimi outfit che sulle fashionissime fashioniste appaiono wow, sono tendenzialmente adattabili alle occasioni comuni come quel costume da Flora la fatina birichina indossato per la recita di quinta elementare.

Fantasie eccentriche, lunghezze intemperanti, accostamenti di colori arbitrari, borse e borsette dalle forme così inconsuete che non sai mai se quella tra le mani è una pochette, un oggetto di design o un peluche a forma di animale. Continua a leggere

Forever F.R.I.E.N.D.S

Forever F.R.I.E.N.D.S

“Friends” l’intramontabile sit com andata in onda negli anni ’90, compie ben 25 anni e tutto il mondo ne celebra questo importante traguardo!

Dalla prima messa in onda, avvenuta sul network televisivo americano NBC il 22 settembre 1994, fino all’ultima puntata, trasmessa il 6 maggio 2004, sembra che Ross, Rachel, Monica, Chandler, Phoebe e Joey non passino mai di moda: continuano le repliche, continuano le risate. Una decade di amore, amicizia, condivisione e allegria. I sei amici in tutti questi anni, ne hanno fatta di strada, ma le loro carriere sono sempre e per sempre legate l’una all’altra da questa indimenticabile serie televisiva ideata da David Crane e Marta Kauffman. Continua a leggere

Dalla collezione di farfalle alla collezione di denunce è un attimo!

Capita sempre più spesso di ricevere in chat commenti, approcci maldestri e foto non richieste di parti intime. È la rivincita dei timidi che altrimenti non avrebbero il coraggio di trovare un partner o più semplicemente la nuova frontiera del corteggiamento? Nulla di tutto ciò: si chiamano molestie sessuali e la legge le punisce. Vediamo come.

Ciao, sei bellissima

Mi mandi il tuo numero così chattiamo su whatsapp e ci mandiamo foto?

Che scarpe indossi in questo momento? E l’intimo? Porti le mutandine?

Lo vuoi vedere il mio pene?

Queste sono solo alcune delle domande che molte di noi ricevono non dico quotidianamente ma quasi. Ormai i social network sono diventati un terreno di caccia: erano nati per scambiarsi opinioni e per incontrare persone che non vedevi da anni (e scopri dopo sei minuti in chat perché non le vedevi, chiedendoti come hai potuto pensare che fossero cambiate). L’approccio nelle chat è sempre lo stesso: si parte da un complimento generico per finire alla classica foto del membro del chattatore seriale.

Accettare l’amicizia e scambiarsi il buongiorno non è sinonimo di disponibilità sessuale. È solo educazione. Ripeto: EDUCAZIONE. Questa sconosciuta. Continua a leggere

Pensate positivo! Il potere del Pink nella psicologia dei colori

Il colore rosa nell’immaginario comune rappresenta il sesso femminile, il famoso fiocco rosa ne è un classico esempio, ma non è sempre stato così.
Prima del diciannovesimo secolo il rosa era il colore legato alle nascite in generale, a tutte le nascite, quindi ad entrambi i sessi.

Negli anni ’30 e ’40, plausibilmente seguendo le teorie legate alla sessualità di Freud, gli uomini iniziarono ad indossare rigorosamente colori scuri,che rappresentavano la”durezza”, mentre il rosa, colore delicato, divenne il colore legato alle donne e alla femminilità.

Esiste una psicologia dei colori, ad ogni colore si affida una sorta di potere psicologico e a chi lo predilige alcune caratteristiche caratteriali e psicologiche. Continua a leggere

Cake (disaster) design

Mirtilla e il cake design

Da tempo, alcune mie care amiche hanno la passione del cake design e mi deliziano gli occhi con stupende torte e altrettante decorazioni; hanno letteralmente le “mani d’oro”: da un panetto di burro, una tortiera, pasta di zucchero e tanta fantasia e manualità creano e donano originalità alle loro creazioni dolciose.

Ogni volta che ne ammiro una, constato perplessa: “Mamma mia, sono proprio brave e poi, per come ne parlano, sembra anche facile… potrei riuscirci anch’io?!” Continua a leggere

JLo sfila per Versace

Una Dea in passerella da Versace

La Milano fashion week ha avto ieri il suo apice, durante la sfilata Versace che ha lasciato la passerella alla divina Jennifer Lopez.

La stella mondiale del cinema e della discografia ha “graffiato” il défilé della casa di moda italiana, indossando nuovamente il famossissimo e mai dimenticato Jungle dress già apparso a fasciare le curve della Lopez ai Grammy nel lontano 2000.

Continua a leggere