Good Girl di Jana Aston

Good girl di Jana Aston (Newton Compton editore)

Lydia si appresta a iniziare una nuova esperienza lavorativa e personale a Las Vegas, dove si è da poco trasferita con la sua migliore amica. Lei da sempre è molto più matura della sua età e ha fatto delle regole e delle responsabilità le colonne portanti della sua vita, tanto da non farle cedere il passo neppure in campo amoroso. È una ragazza tutta d’un pezzo, che ancora non ha incontrato colui che può scioglierle il cuore e incrinare il suo perfetto ruolo di “Good Girl” – brava ragazza.

Ma si sa, spesso quello che vogliamo non collima con quanto il destino ha deciso per noi tant’è che proprio Lydia si ritrova a baciare un perfetto – e bellissimo – sconosciuto incontrato in un bar.

Continua a leggere

Il giallo Pasolini di Massimo Lugli

Il giallo Pasolini. Il romanzo di un delitto italiano (M. Lugli – Newton Compton Editore)

2 Novembre 1975, Idroscalo di Ostia- litorale romano: tra le baracche e il degrado viene ritrovato in un piazzale battuto dal vento maestrale il corpo martoriato, esanime e lacerato di uno degli uomini più talentuosi del 900. Quel cadavere è di Pier Paolo Pasolini, scrittore, poeta, regista e giornalista, tanto famoso e geniale quanto scomodo e ingombrante nel panorama culturale italiano, per le sue idee e i perentori giudizi; tanto da divenire, dopo la sua morte, emblema di uno degli omicidi irrisolti più famosi del nostro paese.

Il mondo del giornalismo non rimane inerme alla notizia, anzi ne subisce un forte impatto; tra le schiere dei reporter che rimangono totalmente travolti, c’è il giovane Marco Corvino, collaboratore in prova e alle prime armi che ha dalla sua la voglia di scoprire la realtà dei fatti accaduti quella notte e di scrivere la verità su chi ha assalito e ucciso Pasolini.

Continua a leggere

Prima l’italiano!

Come antidoto agli errori di grammatica più diffusi arriva in libreria il manuale di Vera Gheno, Prima l’italiano. Come scrivere bene, parlare meglio e non fare brutte figure (Newton Compton, Roma 2019)

Con la diffusione dei social network si è nuovamente imposta l’abitudine di usare quotidianamente la parola scritta; l’uso della lingua italiana sui social è però spesso inappropriato, sicché non mancano congiuntivi a sproposito, storpiature di vocaboli e di modi di dire, errori di ortografia e di grammatica.

Come antidoto a tutto ciò viene opportunamente in aiuto il libro di Vera Gheno, Prima l’italiano. Come scrivere bene, parlare meglio e non fare brutte figure (Newton Compton, Roma 2019): in questo testo, scorrevole e a tratti divertente, sono Infatti esaminati i più comuni errori di italiano, con una particolare attenzione al linguaggio usato su internet. Continua a leggere

La villa del mercante di cioccolato di Maria Nikolai

La villa del mercante di cioccolato (Maria Nikolai – Newton Compton Editori)

“Quello era il cuore pulsante dell’azienda, un regno magico fatto di cacao, zucchero e spezie, che Judith amava sin da quando da bambina, piena di stupore e meraviglia, aveva varcato la soglia della fabbrica di cioccolato per la prima volta.”

Siamo a Stoccarda nel 1903, Judith Rhotmann continua a sognare di prendere il posto di suo padre a capo della fabbrica di cioccolato che possiedono ormai da tempo, e che ha consolidato il loro prestigio e il loro benessere economico e sociale. Continua a leggere

La luce del domani di Roxanne Veletzos

La luce del domani

Se volete un libro che vi colpisca dritti al cuore allora è il momento di leggere La luce del domani di Roxanne Veletzos edito EditriceNord.

Titolo: La luce del domani
Autore: Roxanne Veletzos
Editore: EditriceNord
Pagine: 368
Prezzo cartaceo: 18,00€
Prezzo ebook: 3,99€

Bucarest, gennaio 1941. Un uomo e una donna corrono tra i vicoli insieme con la figlia. Sono ebrei, sanno che presto verranno catturati e per loro sarà la fine. Tuttavia c’è un modo per dare almeno una speranza alla bambina. Un modo terribile, che lacera il cuore. Ma non hanno scelta. L’uomo e la donna abbandonano la piccola dietro un portone e scompaiono nella notte.
Natalia è stata fortunata. Condotta in orfanotrofio, è stata poi adottata da una coppia di commercianti, Despina e Anton, che l’hanno fatta subito sentire amata e l’hanno protetta durante i terribili anni del regime nazista. Tuttavia la fine della guerra ha portato l’avvento dei comunisti e, da quando la cartoleria di Anton è stata confiscata dal governo, la famiglia è in gravi difficoltà economiche. Natalia ha lasciato gli studi e si è rassegnata a una vita stretta nella morsa di un Paese oppressivo e violento. Ma tutto cambia nel momento in cui riceve una lettera dai suoi genitori naturali, miracolosamente sfuggiti al pogrom e giunti in America. Quella lettera potrebbe essere la chiave per oltrepassare la Cortina di Ferro ed essere finalmente libera. Eppure la decisione sembra impossibile: se partisse, Natalia volterebbe le spalle alle persone che l’hanno amata e cresciuta; se restasse, rinuncerebbe a un futuro pieno di opportunità… Continua a leggere

IL commensale di Gabriela Ybarra

 

Titolo: Il commensale

Autrice: Gabriela Ybarra

Casa Editrice: Alessandro Polidoro Editore

Collana: I Selvaggi

Genere: Narrativa

Pagine:155

Vorrei iniziare a parlare de Il Commensale dedicando cinque minuti di applausi a Gabriela Ybarra per il meraviglioso incipit che colpisce immediatamente l’attenzione del lettore:

“Si racconta che nella mia famiglia si sieda sempre un commensale in più a ogni pasto. È invisibile, ma c’è.
Ha il suo piatto, il suo bicchiere e le sue posate. Di tanto in tanto appare, proiettando la sua ombra sul tavolo e facendo svanire uno dei presenti.
Il primo a sparire fu mio nonno.”

Continua a leggere

Onorevole proposta di Laura Nottari

Onorevole proposta (Laura Nottari – Dri editore)

Non c’è alcun sentimento tra di noi e mai ci sarà. Dovrei essere un rinnegato da Dio se osassi anche solo pensare a voi in un’inclinazione non moralmente consona. Non ci si sposa per amore, quello riservatelo ai romanzi. Ci si sposa per convenienza e perché è giusto farlo. Nel nostro caso è urgente.”

Jeremy d’Ambray, ingegnere capo della d’Ambray&Mason – azienda leader nella costruzione di locomotive, per tutta la vita non ha fatto altro che mantenere un rigore morale e sociale, trasformandosi in un perfetto signore: vedovo, ricco e ben integrato nell’alta società nella Londra di metà Ottocento.

Continua a leggere

La biblioteca del diavolo di Alessandro Troisi

Dopo aver combattuto in Terrasanta, un nobiluomo fa ritorno a casa, dove è in corso una feroce caccia alle streghe.

La biblioteca del diavolo è il romanzo di Alessandro Troisi, vincitore del concorso Il mio esordio, una kermesse letteraria che ogni anno la Newton Compton organizza per dare la possibilità a chi ha un manoscritto nel cassetto di avere una chance per pubblicarlo.

Il giovanissimo autore romano, Alessandro Troisi, non delude affatto le aspettative con questo suo primo, complesso romanzo d’esordio, nel quale indaga sulle ragioni che hanno portato alla caccia alle streghe.

Continua a leggere

Scacco matto, vostra grazia di Rebecca Quasi

Scacco matto, Vostra Grazia (Rebecca Quasi – DriEditore)

“Audace. Emma lo era. Di tutti i difetti possibili, quello era il peggiore. Una donna audace era una disgrazia, una donna bella e audace era un pericolo. Una figlia illegittima, audace, ricca e bella era una creatura con un bersaglio dipinto sulla schiena. Ma lei non aveva paura.”

L’algida e bigotta Lady Albertina era certa che Percival Webster, settimo Duca di Clarendon, fosse a un passo dal chiederla in moglie. Lei, così attenta alle rigide regole sociali, così ben educata a divenire una “perfetta moglie e madre” dell’alta borghesia inglese dell’Ottocento, sarebbe stata la sposa ideale di uno degli scapoli d’oro, rimasti in circolazione… ma si sa, la vita è come una partita a scacchi, non sai quale mossa può farti ritrovare senza più via d’uscita.

Continua a leggere

Dex Pascal: dalla Sicilia con furore!

Fabio Aiello, in arte Dex Pascal, è un giovane cantautore siciliano originario di Partanna.

Fin dalla più tenera età, Dex ha amato la musica ed a 17 anni ha imparato a suonare la chitarra elettrica da autodidatta, così da poter creare corposi sound per le sue prime canzoni, rifacendosi principalmente al grunge dei Nirvana e degli Offspring.

Il suo vero e proprio percorso artistico ha avuto inizio con i Blackout, una alternative band che lo vede impegnato con il fratello (leader) e con cui suona rock a numerosi festival siciliani.

Negli ultimi anni, l’approccio alla chitarra acustica ha completamente stravolto il suo timbro musicale: ispirandosi ad artisti attuali come Mannarino e Max Gazzè, senza tralasciare le influenze dei “big” italiani del passato, i suoi testi parlano di ciò che prova e della società sbagliata in cui vive, venendo messi in scena da sapienti melodie. Continua a leggere