Equinozio d’autunno a Worthing

Immagine correlata

Il 17 settembre 1805 Jane Austen e Cassandra partirono, con il fratello Edward e la moglie Elizabeth, per Worthing dove li aspettavano la madre e Martha Lloyd e dove restarono fino ai primi di novembre, mentre la famiglia di Edward si fermò solo per qualche giorno.

Una delle possibili località balneari sulla costa che si nasconderebbe dietro al nome fittizio di Sanditon (cui è intitolato il romanzo lasciato incompiuto da Jane Austen alla sua morte avvenuta nel 1817), potrebbe essere proprio Worthing (anche se Mr Parker la cita tra quelle a cui Sanditon sarebbe superiore).

In questo racconto dal titolo Equinozio d’autunno ho immaginato che proprio il soggiorno a Worthing abbia offerto a Jane Austen materia e spunto per scrivere Sanditon, dopo aver raccontato al diario l’avventura sentimentale vissuta in poco più di un mese.

Come il sole nel suo moto apparente incontra l’equatore celeste nell’equinozio, così Jane incontra l’uomo che potrebbe cambiare il corso della sua vita…

Conosciamo tutti il finale, purtroppo, ma si può sognare anche di un amore discreto e riservato.

Aquista qui: Romina Angelici – Equinozio d’autunno (amazon)

Pink Magazine Italia – St. Valentine’s Issue

pink-cover-san-valentino-2017È arrivato il numero di Pink Magazine Italia dedicato a San Valentino! Incontrerete l’autrice di best seller Juliette Sobanet, l’illustratrice Lika Mellow e l’artista Paola Marchi, camminerete lungo le strade di Parigi e avrete l’imbarazzo della scelta su quale film andare a vedere. La rubrica Il bello di Pink vi regalerà scatti di epoche passate e di belli che più belli non si può; ma ci saranno soprattutto i libri a tenervi compagnia: abbiamo scelto per voi i migliori romance in uscita; leggerete le nostre rubriche dedicate alla scrittura e alla traduzione, vi presenteremo poi il nuovo Pink Book!

Per chiudere in bellezza non poteva mancare una sfida letteraria: partecipate alla Pink Book Challenge #unannoconpink e leggete con noi i dodici libri che corrispondono ai criteri stabiliti nella Challenge. Aspettiamo le vostre foto, le vostre recensioni e i vostri commenti. Buon San Valentino a tutti!

Cinzia Giorgio

Acquista qui la tua copia di Pink Magazine Italia – St. Valentine’s Issue

Charlotte Link in Italia!

link

Torna la scrittrice tedesca più venduta dei giorni nostri, la regina dello psicothriller e delle classifiche dello Spiegel che ha venduto oltre 30 milioni di copie nel mondo e 1 milione solo in Italia. La scelta decisiva è il nuovo atteso romanzo di Charlotte Link: avvincente, inquietante, sorprendente

«Charlotte Link non sbaglia un colpo! Realistico, avvincente, senza una sbavatura: La scelta decisiva non ha una parola di troppo!» Bild am Sonntag

Voleva solo essere d’aiuto. Non sapeva che la sua decisione gli avrebbe cambiato la vita.
Simon sceglie di passare le vacanze di Natale con i figli, nella casa al mare del padre, cedendo ancora una volta all’ennesima richiesta della ex moglie e mettendo alla prova per l’ennesima volta la pazienza della sua nuova compagna. Non solo: i piani all’ultimo momento saltano, e lui si ritrova da solo in un paese nel Sud della Francia, vuoto, triste e piovoso. Incerto sulle prossime mosse, Simon passeggia sulla spiaggia sotto l’acqua quando si imbatte in un alterco fra due uomini e una giovane donna, Nathalie: disperata, senza soldi, senza documenti non sa dove andare e Simon, quasi suo malgrado, le offre ospitalità. Non sa che questa sua decisione lo farà precipitare in un incubo da cui cercherà di uscire seguendo le tracce, macchiate di sangue che conducono fino a Sofia e a un’altra ragazza: Selina. Sullo sfondo di una Francia ferita, in cui si respira ancora l’odore acre della paura degli attentati, le storie di persone apparentemente lontanissime fra loro, per un incredibile inanellarsi di eventi, si intrecceranno in modo drammatico e inaspettato ai destini di Simon e Nathalie a mille chilometri di distanza, in una Bulgaria povera e disperata.
Avvincente, inquietante, sorprendente, La scelta decisiva è la riconferma dell’indiscusso talento di una delle maggiori autrici di thriller contemporanee.

Charlotte Link, nata nel 1963, è una delle scrittrici tedesche più affermate. In Italia Corbaccio ha pubblicato La casa delle sorelle, La donna delle rose, Alla fine del silenzio, L’uomo che amava troppo, La doppia vita, L’ospite sconosciuto, Nemico senza volto; la trilogia Venti di tempesta, Profumi perduti, Una difficile eredità; L’isola, L’ultima traccia, Nobody, Quando l’amore non finisce, Il peccato dell’angelo, Oltre le apparenze, L’ultima volta che l’ho vista, Giochi d’ombra, L’inganno (tutti anche in edizione TEA) e il memoir Sei nelle mie parole.

MOS MAIORUM 2017 Cittadini e Soldati nella Roma Antica

locandinaDal 25 al 29 Gennaio la Galleria di Euroma2 ospiterà i Legionari di Roma. Dopo il grande successo dell’edizione 2016, torna a Euroma2 l’evento Mos Maiorum, la spettacolare manifestazione di rievocazione storica e archeologia didattica che porterà negli spazi del Centro (al piano terra) la ricostruzione fedele della temibile Legio Secvnda Consvlaris, l’esercito romano di epoca repubblicana. Sono attesi 600 alunni di scuole elementari romane che potranno apprendere la storia e la cultura antico-romana attraverso un nuovo, divertentissimo metodo didattico: il living history.
Per l’edizione 2017, l’Associazione Culturale Mos Maiorum ha deciso di proporre ai visitatori di Euroma2 il tema “Cittadini e soldati nella Roma Antica”; dal III secolo al I a.C., infatti, i legionari, prima di essere soldati, erano cittadini dell’Urbe, chiamati regolarmente alle armi per servire Roma. Il pubblico potrà ammirare nella Galleria del Centro quattro diverse postazioni, aperte ogni giorno dalle ore 10:00 alle ore 21:00. Le ricostruzioni sono il frutto di un’indagine sulla base di fonti storiche e archeologiche, per apprendere gli aspetti civili e “quotidiani” del cittadino-soldato romano: religione, alimentazione, arti, mestieri, ingegneria, monetazione, metallurgia e tanto altro.
Un salto nella storia, un’occasione davvero imperdibile per il pubblico di Euroma2 che potrà viaggiare indietro nel tempo e visitare un vero castrvm legionario in cui è riprodotto ogni aspetto della vita nel campo militare, con una mostra di tutte le armi e gli equipaggiamenti che caratterizzavano i diversi tipi di legionari. Nei laboratori di didattica interattiva, i visitatori potranno toccare e provare armi, arnesi e utensili fedelmente riprodotti, e ascoltare dalla voce di un Legionario le spiegazioni sul loro impiego.

EUROMA2 Via Cristoforo Colombo, angolo Viale dell’Oceano Pacifico (Roma)
Tel. +39 06 5262161
http://www.euroma2.it

“Ritorno alla terra” – 27° Premio Trichiana Paese del Libro

logo_premio

“Ritorno alla terra” è il tema del 27° Premio Trichiana Paese del Libro

Il Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro”, giunto ormai alla 27° edizione, si rinnova e, dopo oltre un quarto di secolo, quest’anno prevede importanti novità. La graduatoria dei dieci finalisti sarà infatti stabilita da un grande nome della letteratura italiana, uno scrittore affermato e di indiscussa autorevolezza: Antonio Scurati.

L’obiettivo è quello di dare un nuovo impulso al premio che sarà dedicato a un tema complesso e di grande attualità, seppur non sempre al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica: la crisi ambientale, ovvero i cambiamenti climatici e la perdita della biodiversità con le relative conseguenze.

Gli aspiranti scrittori avranno dunque la possibilità di cimentarsi con un argomento che coinvolge tutti da vicino e di misurarsi con il giudizio di un autore affermato.

I racconti finalisti saranno successivamente raccolti in un’antologia pubblicata a cura dell’Amministrazione comunale, stampata in 350 copie. L’iscrizione è gratuita e in palio sono previsti sostanziosi premi e riconoscimenti.

Davvero una bella sfida che il Comune di Trichiana, in collaborazione con la Biblioteca E. Merlin e F.lli Cortina, è orgoglioso di promuovere e sostenere.

Per informazioni:

Biblioteca Civica di Trichiana

via Bernard 39/A 32028 Trichiana (BL) tel. 0437.555274 fax 0437.555204
mail biblioteca.trichiana@valbelluna.bl.it www .comune.trichiana.bl.it

MC Promozione – Ufficio Stampa

 info@mcpromozione.it www .mcpromozione.it

Buon compleanno, Anne Brontë!

disegnoOggi 17 gennaio 1820 nasceva Anne Brontë, l’ultimogenita del rev. Brontë e della moglie Maria Branwell.

La sua educazione fu curata in casa, non andò ad alcuna scuola come Charlotte ed Emily ma non le furono risparmiati i dolori per la perdita delle altre sorelle né sacrifici. Quando fu il momento di rimboccarsi le maniche, partì per andare a fare l’istitutrice in una casa privata, i Robinson.

Questo disegno, tratteggiato durante una delle prime estati trascorse con quella famiglia (è datato 25 luglio 1840), sembra esprimere simbolicamente il suo stato d’animo (secondo uno dei suoi biografi Edward Chitham).

Fortissimo fu il sodalizio con le sorelle: pubblicarono insieme inizialmente una raccolta di poesie, sotto pseudonimo maschile mantenendo l’iniziale (lei era Acton Bell).

Poi fu la volta dei suoi romanzi: Agnes Grey, pubblicato nel 1847, e The Tenant of Wildfell Hall, pubblicato nel 1848. Il primo si richiama all’esperienza autobiografica come istitutrice: scritto in forma di diario, regala alla protagonista quell’amore che la vita vera non le fece incontrare

The Tenant of Wildfell Hall è una storia molto forte, intensa, dai toni poco femminili, che tradisce una diretta conoscenza di episodi di violenze e alcolismo. Evidentemente desunta dal pessimo spettacolo di sé che il fratello Branwell dette in casa fino all’ultimo.

La giovane vita venne presto stroncata dalla tubercolosi, a soli 29 anni, nonostante le cure amorevoli di Charlotte che assecondandone il desiderio l’accompagnò a Scarborough. Fu scelto il mare che tanto amava come suo ultimo orizzonte.

Romina Angelici

Un anno di DanceAbility

danceabilityIl 3 ottobre 2015 con una street parade performance in Galleria Sordi-Roma portavo a compimento un percorso di formazione con il maestro Alito Alessi certificandomi come insegnante di DanceAbility e entrando a far parte dell’Associazione DanceAbility International.

La DanceAbility è una disciplina la cui filosofia è che tutte le persone possono danzare e non vi è un modello estetico predefinito.

Il 19 dicembre 2015 unendo il mio percorso teatrale come attrice, performer e conduttrice di laboratori di teatro integrato a quello della danza ho inaugurato il mio progetto di DANCEABILITY THEATRELAB.

Uno spazio in cui il linguaggio della DanceAbility e quello del teatro offrono alla persona di potersi esprimere facendo nuove e diverse esperienze delle proprie abilità andando oltre i confini dell’abitudine e permettendo al proprio corpo qualsiasi esso sia di raccontarsi disegnando lo spazio, scandendo il ritmo per poter danzare con se stesso e con l’altro in un’interazione spontanea durante il lavoro insieme e in ascolto della sensazione.

Un laboratorio per bambini ragazzi e adulti visto come uno spazio aperto di conoscenza, partecipazione e incontro; il cui obbiettivo è fornire strumenti e opportunità stimolando la curiosità e l’apertura all’ascolto per espandere il proprio potenziale di espressione ed accrescere una maggiore consapevolezza.

La tecnica dell’improvvisazione teatrale ben si sposa con la danceability che parte dall’improvvisazione; tale tecnica è adatta a gruppi con diverse abilità poiché la sua flessibilità permette di non isolare nessuno.

Quando si improvvisa ci si relaziona con la memoria del passato e l’immaginazione del futuro dando vita ad una composizione di forme e suoni, gesti ed emozioni nel linguaggio del corpo.

giovannaDurante questo anno il DanceAbility TheatreLAB è diventato un appuntamento fisso settimanale; appuntamento spot con workshop quali “DanceAbility e Contact Improvvisation”.

Dal lavoro in sala abbiamo realizzato con un successo teatrale lo spettacolo FIORI DI ZUCCA di cui a gennaio 2017 vi sarà una nuova arricchita messa in scena; creato coreografie e performance ospiti di eventi sociali come “Il gran galà dello sport” per Caris Zero Indifferenza; “Sport e Disabilità” per Vivere da Sportivi Scuola di Fair Play ; “Famiglie solidALI” per “Una città per tutti Ass”.

Tante le persone da ringraziare per questo anno, da chi ha creduto in me dandomi l’opportunità di guidarli in percorsi di conoscenza e scoperta a mia volta condotta dalle loro anime a chi ha permesso di portare le creazioni alla vista di tutti.

Il progetto continua pieno di coraggio e ricco di nuove idee.

La DanceAbility e il teatro sono modelli pratici di inclusione sociale!

Giovanna Barbero

danceab

Per informazioni e curiosità :

www.barberogiovanna.com

www.facebook.com/giovannabarberoLAB

Le ragazze di Jane Austen – Nel giorno del suo compleanno

jane-youngJane Austen, nata il 16 dicembre 1775 a Steventon, nell’Hampshire, già all’età di 12-13 anni (ma è molto probabile anche anteriormente) inizia a scrivere i primi componimenti: raccolti in tre quaderni cui viene dato il titolo di Juvenilia (Volum The First, The Second, The Third), sono principalmente parodie del genere di romanzo allora in voga: quel romanzo sentimentale fatto di amori contrastati, genitori ostili, atmosfere cupe, destino avverso, che tanto dovevano sembrare eccessivi alla sua viva intelligenza  e alla serenità familiare di cui godeva.

Non a caso il primo romanzo ad essere acquistato da un editore (che poi però lo terrà in un cassetto) è Northanger Abbey, parodia del romanzo gotico che contiene l’ambientazione e la caratterizzazione dei personaggi tipici della scrittrice, la quale si era cimentata anche con il genere epistolare di derivazione richardsoniana (Lady SusanLove and Friendship -aveva un debole per il dittongo-Lesley Castle), facendo risaltare la sua vena ironica e il gusto per i particolari.

I due romanzi più famosi nascono su una base epistolare secondo i costumi letterari dell’epoca: Ragione e Sentimento e Orgoglio e Pregiudizio verranno interamente rivisti più di un decennio dopo la loro iniziale stesura e pubblicati finalmente nel 1811 e nel 1813.

elizabeth_ehleCosì si chiude il ciclo di Steventon per aprirsi quello febbrile e prolifero di Chawton dove Mrs Austen, rimasta vedova, si è trasferita insieme alle due figlie, Cassandra e Jane. Nel cottage messo loro a disposizione dal fratello benestante, Jane scriverà, a pochissima distanza l’uno dall’altro, Mansfield ParkEmma Persuasione; e se la morte non l’avesse rapita anzitempo, avrebbe completato anche l’ultimo, Sanditon, iniziato il 27 gennaio 1817 e interrotto i primi di marzo seguente.

Lo scenario dei romanzi è pressoché identico: famiglie di ceto medio, allocate nella campagna inglese; il motore delle storie è (apparentemente) il matrimonio da parte delle giovani donne protagoniste. Il tutto sapientemente narrato con tono ironico e schietto, da una regia divertita e realista che attinge più di una pennellata di colore dalla propria condizione socio-familiare (checché ne dica il nipote James Edward Austen-Leigh, nel suo Ricordo di Jane Austen, dove si preoccupa di smentire l’ispirazione della zia a fatti o personaggi veramente esistiti, come si fa oggi nei titoli di coda dei film).

In Ragione e Sentimento le antitetiche caratteristiche sono impersonate dalle due sorelle: Elinor e Marianne (in cui qualcuno ha voluto vedere le stesse Cassandra e Jane), paladine l’una del buonsenso e l’altra del sentimentalismo, entrambe comunque messe alla prova dagli imprevisti della vita. La contrapposizione tra Mr Darcy ed Elizabeth Bennet in Orgoglio e Pregiudizio non è poi così netta anche perché si tratta di due difetti da cui i protagonisti non vanno immuni e solo correggendoli divengono l’uno degno dell’altro.

Fanny Price vive a Mansfield Park ospite dello zio, integerrima e incorruttibile, riscatterà la sua condizione di parente povera sposando il cugino Edmund. Emma è una ragazza con la presunzione sbagliata di saper combinare matrimoni: peccato che ciò avvenga solo nella sua fantasia e lei non riesca a vedere nemmeno il sincero attaccamento di chi le sta accanto.

purser-jane-austen-elizabeth-and-mr-darcy-pride-and-prejudice-printÈ con la Persuasione che la giovane Anne Elliot si lascia convincere a lasciare il fidanzato, solo perché è un ufficiale di marina alle prime armi e quindi non abbastanza ricco. Fortunatamente avrà una seconda possibilità dopo 8 anni, anche se la giovinezza è ormai sfiorita.

Dietro queste opere c’è un accurato e approfondito studio della natura umana scandagliata nei suoi ricettacoli, nelle sue reazioni e interazioni con le convenzioni sociali, con il mondo esterno, con gli altri. Allo stesso tempo le opere di Jane Austen sembrano copioni di sceneggiatura compiuti, da cui alcuni registi moderni hanno tratto agevolmente ispirazione per i loro film. Il realismo, la cura dei particolari, la sensibilità così vicina a quella moderna, l’attenzione al mondo femminile sono caratteristiche che dimostrano la versatilità e l’attualità di una scrittrice nata 241 anni fa.

Romina Angelici

 

Regala un Pink Book!

Ciao pink readers,
I nostri pink books vi stanno appassionando e siamo molto felici di questo.
Sapete che si possono regalare anche gli ebook? È facilissimo grazie ad Amazon!

Vi basterà cliccare nell’area menù e selezionare Buoni regalo

buoni-regalo

Scegliere la tipologia di buono che preferite, per esempio per email

email

E compilare il modulo scegliendo immagine, testo, destinatario ed anche la data di consegna del regalo

buono-regalo-amazon

Amazon invierà una email al vostro destinatario che con un click potrà inserire il buono sul suo account e iniziare ad acquistare.

In pochi minuti e con un click potrete regalare i Pink Books ai vostri amici

Ricordatevi di inserire nel testo il link al romanzo così sarà facilissimo poi trovarlo per l’acquisto

Christmas in Paris https://www.amazon.it/dp/B01NCK82JO/ref=cm_sw_r_cp_apa_jhtuybJACQ9ZZ

The Emperor’s List (English Edition) https://www.amazon.it/dp/B00TCPKUR2/ref=cm_sw_r_cp_apa_QhtuybRTT4CYS

pink-book-promotion

Enjoy The Pink Side of Christmas!