Paper Prince di Erin Watt (The Royals #2)

Ciao Pink Readers! Oggi torno a parlarvi di una serie che sta davvero facendo rumore!! Il secondo capitolo della serie The Royals e che mi ha davvero conquistata!!

In questo nuovo romanzo, che riprende esattamente da dove si è concluso il primo, ovvero Paper Princess, abbiamo l’occasione di leggere molti capitoli dal punto di vista di Reed: il capo branco, diciamo, dei fratelli Royal. Nel primo libro ci siamo fatti un’idea di lui grazie al punto di vista di Ella, ma in questo libro abbiamo la possibilità di conoscerlo più a fondo e ti innamorarcene ancora di più. Reed non è un bullo e nemmeno un playboy, anzi tutto l’opposto. È un ragazzo che sta soffrendo molto per la perdita della madre e che prova una cocente rabbia nei confronti del padre, che egli ritiene responsabile del suicidio della donna che gli ha dato la vita. Scatena la sua rabbia nei combattimenti clandestini e nel football. L’incontro con Ella ha cambiato non solo la sua vita ma anche quella di tutta la famiglia e ovviamente la fuga di quest’ultima (non vi dico il motivo perchè sarebbe uno spoiler enorme e noi di Pink non ne facciamo) crea grande scompiglio in una casa che ormai si sta perdendo sempre di più, a causa di personaggi negativi che si insidiano in essa.

Questo romanzo, anzi questa serie, sta letteralmente dividendo in due le lettrici! Io sono della fazione che li adora, perchè li prendo per quello che sono: romanzi trash, certo, in cui si trovano degli stereotipi incredibili e scene alla Beautiful, ma che sa intrattenere tantissimo, con uno stile scorrevole e corretto e soprattutto con personaggi che ti entrano nel cuore. Ci possono essere dei messaggi un pò così, ma vi ricordo che il romanzo è uno New Adult. Io adoro il personaggio di Ella: cazzuta, determinata, quasi una paladina della giustizia ad un certo punto, ma con le sue insicurezze e anche i suoi difetti. Non è perfetta, ma perlomeno non si fa mettere i piedi in testa da nessuno! Lo sa bene Reed, che dovrà fare i salti mortali per riconquistare la ragazza di cui si è innamorato con tutto sè stesso. Gli altri Royals sono un pò lasciati nel mistero, tranne Easton: lo adoro! Anche lui è un ragazzo che soffre, ma a differenza del fratello si sta perdendo sempre più in sé stesso. Adora Ella e i suoi fratelli, ma sembra non trovare una via d’uscita dal baratro in cui si è addentrato. Un altro personaggio intrigante è Callum, il padre dei Royal: un altro uomo che soffre e che sbaglia a prendere molte decisioni, tra cui il modo di gestire i figli dopo la morte della moglie. È un personaggio con tanto da dire e non disdegnerei un libro su di lui. Ovviamente tornerà anche Val, la migliore amica di Ella che mi piace un sacco. E ci saranno naturalmente le antagoniste: Brooke e Dinah. Non vi dico molto di loro, vi lascio il piacere di conoscerle, vi basti pensare che durante la lettura speravo che arrivasse un medico e iniettasse loro dell’aria. Ho reso l’idea?

Erin Watt ha creato una serie che crea dipendenza, specialmente per l’ennesimo cliffangher della madonna che vi aspetta anche nel finale di questo libro. L’appuntamento ora è per Settembre con Paper Palace.

Link per l’acquisto: Erin Watt – Paper Prince 

 

Tutta colpa di quel bacio…

Ciao PinkReaders,

oggi Laura D’Amore ci racconta l’ultimo romanzo di Cassandra Rocca edito Newton Compton

71CFWeJxWWL

Fuggita da Londra con il cuore infranto, Emily si è trasferita a New York, dove ha deciso di buttarsi a capofitto nel lavoro, unico settore nel quale sembra avere successo. Con gli uomini ha chiuso, questa è una certezza, ma purtroppo San Valentino è alle porte e l’agenzia Event Planner per cui lavora è sommersa di richieste a tema a cui lei deve rispondere. A complicare le cose arriva Matthew Cohen, proprietario di una linea di navi da crociera, nonché sua vecchia conoscenza: è stato il primo due di picche della storia sentimentale di Emily. A causa di Matt, ora si ritrova invischiata nell’organizzazione di quello che è diventato l’evento più romantico del momento: “La Crociera degli innamorati”. Come se non fosse abbastanza deprimente ritrovarsi a bordo, single, in mezzo a tutte quelle coppie felici, Emily dovrà fare i conti anche con la presenza scomoda di Matt, così magnetico, sicuro di sé e deciso a dimostrarle che un uomo e una donna possono stare bene insieme anche senza alcun coinvolgimento emotivo. L’attrazione tra loro è innegabile e la tentazione è forte, ma Emily non vuole soffrire di nuovo: quel viaggio, così saturo di sentimenti e passione, sta risvegliando in lei desideri ai quali credeva di aver rinunciato per sempre, rendendola vulnerabile. Innamorarsi di un uomo che non crede nell’amore sarebbe davvero un terribile errore. Oppure no?

Emily e Matt si conoscono sin da bambini, quando giocavano a rincorrersi su una nave da crociera dove lei era solo la nipotina di una coppia di lavoratori e lui il figlio del proprietario. È proprio tra quei corridoi che Emily riceve il suo primo due di picche lasciando ammutolito Matt con un semplice e innocente bacio.

Le loro strade però sono costrette a dividersi, portando Emily a Londra ad un passo dall’altare e Matt a New York a dirigere l’impero navale di famiglia. Delusa dal suo ex, Emily decide di buttarsi a capofitto nel lavoro trasferendosi nella sede newyorkese dell’azienda per cui lavora.

Proprio nel periodo di San Valentino Matt si presenta alla Joyful&Happy, per organizzare l’inaugurazione della sua nuova nave da crociera: la Bellatrix.

L’idea perfetta viene fuori durante una cena a base di cibo cinese e film romantici: la crociera degli innamorati.

Così i due protagonisti si ritroveranno di nuovo insieme tra i corridoi di una nave, direzione Caraibi. Il destino però deve sempre metterci lo zampino, facendo trovare a bordo il fantomatico ex con la nuova fidanzata. Sarà una catena di eventi ad avvicinare la protagonista ad entrambi gli uomini della sua vita, riuscirà Emily a fare una scelta definitiva? E Matt capirà che non può perdere l’occasione con l’unica donna che gli fa battere il cuore?

Il romanzo è piacevole da leggere. I capitoli si alternano tra il punto di vista di Emily e quello di Matt, dandoci la possibilità di immergerci completamente in questa splendida storia d’amore.

Link per l’acquisto: Tutta colpa di quel bacio

Libri in valigia: promozione Pickwick

Ciao booklovers,

l’estate di promozioni continua! Fino al 15 luglio 2017, 25% di sconto su una selezione di titoli Pickwick. Ecco quelli che abbiamo scelto di consigliarvi.

81MT-9D3UIL

Jean Perdu ha cinquant’anni e una libreria galleggiante ormeggiata sulla Senna, la “Farmacia letteraria”: per lui, infatti, ogni libro è una medicina dell’anima. Da ventun anni vive nel ricordo dell’amata Manon, arrivata a Parigi dalla Provenza e sparita all’improvviso lasciandogli soltanto una lettera, che Jean non ha mai avuto il coraggio di aprire. Ora vive solo in un palazzo abitato dai personaggi più vari: la pianista solitaria che improvvisa concerti al balcone per tutto il vicinato, il giovanissimo scrittore in crisi creativa, la bella signora malinconica tradita e abbandonata dal marito fedifrago. Per ciascuno Jean Perdu trova la cura in un libro: per tutti, salvo se stesso. Finché decide di mettersi in viaggio per cercare la donna della sua vita. Verso la Provenza e una nuova felicità.

Link per l’acquisto: Una piccola libreria a Parigi

 

91JMIPpjuxL

È l’inverno del 1943 ad Amsterdam. Mentre i cieli europei sono sempre più offuscati dal fumo delle bombe, Hanneke percorre ogni giorno, con la sua vecchia bicicletta rossa, le strade della città occupata. Ma non lo fa per gioco, come ci si aspetterebbe da una ragazzina della sua età. Hanneke è una “trovatrice”, incaricata di scovare al mercato nero beni ormai introvabili: caffè, tavolette di cioccolato, calze di nylon, piccoli pezzetti di felicità perduta. Li consegna porta a porta, e lo fa per soldi, solo per quello: non c’è tempo per essere buoni in un mondo ormai svuotato di ogni cosa. Perché Hanneke, in questa guerra, ha perso tutto. Ha perso Bas, il ragazzo che le ha dato il primo bacio, e ha perso i propri sogni. O almeno così crede. Finché un giorno una delle sue clienti, la signora Janssen, la supplica di aiutarla, e questa volta non si tratta di candele o zucchero. Si tratta di ritrovare qualcuno: la piccola Mirjam, una ragazzina ebrea che l’anziana signora nascondeva in casa sua Hanneke, contro ogni buon senso, decide di cercarla. E di ritrovare, con Mirjam, quella parte di sé che stava quasi per lasciar andare, la parte di sé in grado di sperare, di sognare, e di vivere.

Link per l’acquisto: La ragazza con la bicicletta rossa

81zXlos7S8L

Per i detrattori è “Elisabetta la Lunga”, la sovrana senza qualità particolari, dotata della sola virtù della longevità. Per la grande maggioranza degli inglesi, e anche per qualche convinto repubblicano, è l’amato e indiscusso simbolo della nazione e della grandezza del Paese. Per i media è un’icona mondiale. Chi è dunque, e chi è stata, nei novant’anni della sua vita, Elizabeth Alexandra Mary Windsor? Per rispondere a questa curiosità Antonio Caprarica, che ha avuto più occasioni d’incontrarla, ne ha esplorato la storia a partire dalla nascita nella casa londinese di Bruton Street, il 21 aprile 1926, e dall’infanzia trascorsa a Buckingham Palace insieme ai nonni, dai quali ha ereditato la parsimonia fino alla tirchieria e il maniacale rispetto della forma e dei ranghi che ancora oggi le vengono rimproverati. Ha seguito Elisabetta nei viaggi giovanili con Filippo e nelle stanze dove, ad appena ventisei anni, ha imparato l’arte di regnare. L’ha osservata nelle occasioni ufficiali e nelle crisi famigliari ricostruite attraverso le indiscrezioni di corte… Una biografia che ripercorre le cadute e i trionfi di oltre sessant’anni di regno, indaga sulla magia che circonda la monarchia britannica e narra, al tempo stesso, una favola d’altri tempi.

Link per l’acquisto: Intramontabile Elisabetta

 

61hCWll8JBL

A trentaquattro anni, Brett Bohlinger ha tutto quello che vuole: un lavoro invidiabile nell’azienda di famiglia, un loft molto trendy, un fidanzato irresistibile e una mamma affettuosissima che è anche la sua migliore amica. Perciò, quando l’adorata madre Elizabeth muore, Brett è devastata per aver perso il suo punto di riferimento. E il dolore si trasforma in rabbia nel momento in cui si ritrova anche con un pugno di mosche. Perché alla lettura del testamento, invece di nominarla nuova amministratrice della Bohlinger Cosmetici, Elizabeth le lascia soltanto una lettera. Ed è una lettera strana, che la esorta a riconsiderare la sua vita, partendo dalla “lista dei desideri” che aveva stilato da ragazzina, vent’anni prima. Solo se nell’arco di un anno realizzerà tutti gli obiettivi di allora – innamorarsi, salvare il mondo, essere felice, desideri semplici e assoluti al contempo – riceverà la sua eredità. Inizialmente riluttante, a Brett non resta che seguire le istruzioni materne: mese dopo mese, ogni volta che Brett spunta una voce della lista, riceve dal notaio una nuova lettera della mamma. Affettuosa, comprensiva, protettiva e piena di una fiducia senza riserve. Come una carezza che la spinge, fra una lacrima e un sorriso, a non mollare e ad aprirsi al domani. A scoprire l’affetto di una famiglia vera e a esplorare il terreno dei sentimenti più teneri. Perché la vita è fatta per essere vissuta, sempre.

Link per l’acquisto: La lista dei miei desideri

Il silenzio della pioggia d’estate

Ciao pink readers,

oggi vi consigliamo un romanzo che saprà conquistarvi sin dalle prime pagine.

7881318_2537718

1930, Rajputana, India. Dopo la morte del marito, un giovane fotoreporter, Eliza, è rimasta sola. A tenerle compagnia c’è soltanto la sua macchina fotografica. La solitudine viene un giorno interrotta da un incarico: il Governo britannico decide di inviarla in uno sfarzoso stato indiano per fotografare la famiglia reale. Ed Eliza è determinata a sfruttare la situazione per farsi un nome. Quando arriva al palazzo, conosce il fratello del principe, Jay, un ragazzo giovane e affascinante. Uniti dal desiderio di migliorare le condizioni della popolazione locale, Jay ed Eliza scoprono di avere più cose in comune di quello che pensano. Eppure la società e le loro famiglie la pensano diversamente. E questo li costringerà a una scelta: fare ciò che tutti si aspettano da loro oppure seguire ciò che dice il cuore…

Un nuovo intenso e coinvolgente romanzo che sa catapultare il lettore in un mondo affascinante. Una protagonista che amerete passo dopo passo e che vi condurrà nella sua storia coinvolgente e appassionante. Un romanzo da assaporare e vivere con la lentezza e il fascino delle sue ambientazioni. Da portare in valigia!

Link per l’acquisto: Il silenzio della pioggia d’estate

La ragazza del dipinto

Ciao booklovers,

oggi sul #pinkmagblog Laura D’Amore ci racconta un bellissimo romanzo Newton Compton Editori.

71x9p0R1U5L

Vienna, 1939. Mentre lo spettro della guerra terrorizza l’Europa, i genitori di Rose Zimmer cercano disperatamente un modo per lasciare l’Austria. Non riuscendoci, decidono di salvare almeno la loro giovane figlia. Rose viene così affidata a degli sconosciuti e portata in Inghilterra. Sei anni più tardi, quando la guerra è finalmente terminata, Rose tenta di ricostruire la propria vita devastata: si mette quindi alla ricerca di un quadro del pittore Soutine, appartenuto alla madre, e al quale la donna era legatissima. Sulle tracce di quel dipinto, diventato per lei quasi un’ossessione, Rose arriverà fino a Los Angeles e a Lizzie Goldstein, figlia di un famoso collezionista. Tra Lizzie e Rose nasce un’amicizia inaspettata, destinata però a interrompersi bruscamente quando le due donne si troveranno di fronte a una verità dolorosa: un segreto che ha a che fare con il quadro di Soutine e che è rimasto nascosto per tanti anni…

Il romanzo cammina su due diversi binari temporali, uno passato ed uno presente.

Quello passato ci racconta di Rose, una ragazza viennese di origini ebree che, a causa dell’invasione da parte dei tedeschi, è costretta dai genitori a fuggire in Inghilterra insieme al fratello Gerhard. Si ritrova così in una nuova casa, con una nuova famiglia ma, nonostante la giovane età, non riesce a vivere a pieno la sua vita, sentendo sempre la mancanza dei suoi genitori. Sarà soltanto la vicinanza di Thomas a darle quella serenità necessaria per andare avanti giorno dopo giorno, specialmente dopo il trasferimento negli Stati Uniti.

A Los Angeles, nel presente, troviamo invece Lizzie. Una trentenne che, dopo aver sepolto la madre da ragazzina, si ritrova adesso a dover seppellire il padre. Con la sorella Sarah e l’aiuto di un affascinante Max, dovrà affrontare i debiti del padre ritrovandosi a dover vendere tutti i suoi averi.

Nonostante la differenza di età e due percorsi di vita diversi, le due protagoniste hanno in comune un senso di mancanza e di sofferenza causato proprio da un quadro, un dipinto di Soutine chiamato Il Fattorino.

Il quadro sembra essere segnato da una maledizione perché, inizialmente rubato a Vienna a casa di Rose durante la seconda guerra mondiale, viene nuovamente rubato a casa di Joseph durante una festa organizzata da Lizzie.

Entrambe le donne sembrano non riuscire a fare a meno del quadro, continuando a cercarlo per tutta la loro vita. Mentre per Rose rappresenta un ricordo di casa e della mamma che tanto amava il dipinto, per Lizzie rappresenta il modo di redimersi dai sensi di colpa per il furto subito.

Dietro il mistero della scomparsa del Fattorino, però, sembra esserci più di una semplice rapina. Riuscirà il dipinto a rivedere la luce del sole? E come si sentiranno le protagoniste non appena scopriranno la verità? Si allontaneranno o si ritroveranno ancora più vicine?

La scrittura è semplice e fluida. Nonostante ci siano due storie diverse che si incastrano capitolo dopo capitolo, secondo me c’è una dissonanza tra la maggior parte del libro e l’ultima parte. Infatti, mentre la vera protagonista risulta essere sempre Rose, sono alla fine la situazione si capovolge lasciando Lizzie al centro del romanzo. Il cambio di registro narrativo, però, non toglie comunque nulla alla storia che ci lascia incollati alle pagine facendoci affezionare sia a queste due donne combattive che al fantomatico Fattorino.

Link per l’acquisto: La ragazza del dipinto

Gli insuperabili Newton: 3 libri a €9.90

Ciao booklovers,

pronti a correre in libreria? La casa editrice Newton Compton ci fa un regalo eccezionale per iniziare le vacanze con tantissimi libri.

Promo 1+1+1

3 libri della collana Gli Insuperabili Gold a € 9,90

Volumi non vendibili singolarmente ma solo in abbinamento con altri due volumi della collana Gli Insuperabili Gold a € 9,90. Fino ad esaurimento scorte.

 

Quali scegliere? A questo link tutti i titoli: Insuperabili 3 a 9.90

Ecco il nostro terzetto per voi:

la-collezionista-di-libri-proibiti_9086_

Venezia, estate 1975. Olimpia ha solo quindici anni quando conosce Anselmo Calvani, proprietario di una storica bottega d’antiquariato. È un incontro decisivo, Anselmo intuisce subito l’intelligenza e la sensibilità della ragazza e la incoraggia a seguire la sua inclinazione. Giovanissima ma già appassionata lettrice, Olimpia comincia a frequentare il suo negozio, a lavorare lì e, con il suo aiuto, inizia a collezionare preziosi libri messi all’indice dalla Chiesa. Mentre cresce la sua passione per quei volumi antichi, anche quella per Davide, il nipote di Anselmo, segreta e non dichiarata, brucia l’animo della ragazza. E una notte, sospinti dalla lettura dei versi erotici di una cortigiana veneziana, i due cedono ai loro sentimenti…
Parigi, estate 1999. Olimpia vive ormai nella capitale francese. Ha aperto una casa d’aste, specializzata in libri e manoscritti antichi, tra le più quotate ed eleganti della città. Ogni anno riceve da Davide uno strano regalo: un pacchetto che contiene lettere un tempo censurate, insieme a un libro considerato in passato “proibito”, di cui Olimpia riconosce il grande valore. Sono l’eredità di Anselmo… Ma come poteva un modesto antiquario veneziano esserne in possesso? E che legame c’è tra quelle lettere e la bottega da cui provengono?

il-condominio-degli-amori-segreti_9090_

I condomini sono riuniti al completo quando, nel loro palazzo alla Garbatella, arriva l’affascinante Daniele Bracci, un musicista che si fermerà lì per qualche mese. Daniele è frastornato dall’accoglienza più che calorosa. Matteo Spina, il saggio, lo recluta subito per lavorare nell’orto condominiale. Paolo e Rudy, che vivono nell’attico, pensano già a un pranzo di benvenuto. Giovanna, invece, vede in lui un fidanzato perfetto per la figlia Anita… Ma la mattina dopo, quando Matteo Spina blocca Anita per presentarle il nuovo arrivato, la ragazza ha uno shock: perché lei, quel Daniele Bracci, lo conosce bene, e dai tempi del liceo. E ha fatto di tutto per dimenticarlo. E ora? Dovrà fingere di non averlo mai visto prima? Certo, Anita non è l’unica, nel condominio, ad avere qualcosa da nascondere. Giovanna, ogni lunedì, esce vestita di tutto punto. E con una scusa sempre buona per chi le chiede dove va. E Matteo Spina? Nemmeno lui la racconta giusta. Lo sa bene Pina, la pettegola del palazzo, che dietro alle persiane spia quello che accade, e annota poi tutto sul suo diario segreto…

il-piccolo-negozio-di-fiori-in-riva-al-mare_9088_

 

I fiori sono sbocciati nella cittadina portuale di Saint Felix, in Cornovaglia. Ma l’umore di Poppy Carmichael non è per nulla sollevato dall’arrivo della primavera. Dopo avere ereditato il negozio di fiori della nonna, è stata costretta a ritornare a Saint Felix, un luogo che per lei è carico di troppi ricordi. Poppy ha intenzione di fare del suo meglio per la nonna, che adorava, ma non è facile portare avanti un negozio che è “più shabby che chic”. Ulteriore complicazione: il difficile rapporto con Jake, un uomo riservato, ma cordiale e affascinante, da cui Poppy acquista i fiori. Insomma, la tentazione di mollare tutto è grande, ma la graziosa cittadina ha in serbo per lei un paio di sorprese. Chissà che non accada qualcosa che la porti ad aprire il suo cuore e lasciarsi avvolgere dalla magia di un piccolo negozio di fiori in riva al mare!

Non parlare con la bocca piena

Ciao Pink readers,

oggi vi segnaliamo il romanzo d’esordio di Chiara Francini edito Rizzoli.

3943415-9788817093750

Bello sapere che si può tornare. Che a ogni passo falso, nella vita, i genitori sono pronti a riabbracciarti con un calore che gli anni non hanno mai attutito né tanto meno spento.Per Chiara, questo calore profuma di caffè e canta sulle note della Vedova allegra. Perché i suoi genitori sono così, loro che l’hanno tirata su in amorosa allegria, le hanno costruito attorno un mondo da fiaba e hanno trattato la vita come una partita a tombola a Natale: leggera.Chiara ha appena lasciato Federico, il loro nido e i gatti. Il suo essere una donna fallica le ha impedito di portare avanti pure questa storia. E sì che stavolta si era impegnata. Ora il dolore le morde il cuore. Anche le donne come lei soffrono. Ma niente, non ce la fa, ed eccola a suonare il citofono a papà, a trascinarsi su per le scale i due trolley, ad addolcire la vita masticando Galatine per consolarsi un po’. Come le hanno insegnato fin da piccola.Meno male che, a casa dei suoi, Chiara ritrova tutto com’era, la cameretta rosa da principessa, l’albero di Natale acceso a ogni stagione, le riviste anni Novanta, gli amici di famiglia chiassosi e colorati. E naturalmente la matura armonia d’amore fra i suoi genitori. Un amore che ha superato tante prove, un amore coraggioso e per nulla convenzionale, un amore disinteressato e forte che ha sconfitto i pregiudizi, spesso con il fendente di una risata. Ma anche un amore buffo e capace di curare le ferite della vita (pure quelle che non si rimarginano perfettamente e lasciano la cicatrice).Una vera scuola d’amore, da cui Chiara avrà ancora molto da imparare. Commedia sentimentale e romanzo di formazione, Non parlare con la bocca piena è una storia sospesa tra ironia ed emozioni. Scritto con una penna fulminante, originalissima, qua e là impertinente, fa ridere grazie a un’irresistibile galleria di personaggi e, allo stesso tempo, commuove parlando con saggezza di amore e amicizia, tolleranza e (non sempre) lieto fine.

Link di approfondimento: Non parlare con la bocca piena/ Chiara Francini

Storie di donne

Ciao booklovers,

oggi vi consigliamo delle letture dedicate a noi donne da Lettere Animate.

unnamed

Come un’isola è forse scritto unicamente per noi donne, noi donne che ci amiamo così tanto da saper amare in modo unico, senza però tradirci mai. È una storia d’amore non convenzionale, complessa, forse malata, tenace , che rivela la fragilità e la forza stessa della protagonista. È un invito a darci una possibilità anche quando tutti i segnali indicano pericolo, vivere un amore sapendo che si verrà feriti non per ingenuità ma per coraggio, vincendo la paura del dolore che sappiamo arriverà ma che sarà nulla confrontato a una assenza di rimpianto.

 

 

unnamed (1)

Lavinia, sensibile e dolce pianista di talento, appassionata di letteratura, inizia il collage con l’amica del cuore Linda. Con un’infanzia difficile e sofferta alle spalle e un’ombra del suo passato che continua a tormentarla, spera di scrivere un nuovo capitolo della sua esistenza e magari incontrare l’Amore. L’unico capace di accendere in lei emozioni mai provate prima, è Luke: ragazzo riservato, dal temperamento instabile che con i suoi splendidi occhi verdi le fa perdere la testa.

Paper Princess di Erin Watt (The Royals #1)

Ciao Pink Readers! Oggi voglio parlarvi di un romanzo che è già un piccolo cult. Uno dei libri più attesi dell’anno, che sta facendo sognare milioni di lettrici, me compresa. Ho divorato questa storia in pochissime ore, staccandomi per forza per espletare formalità insignificanti come il cibo e il sonno. Ella Harper è una ragazza che ha sofferto e perduto tanto, spostandosi di città in città con sua madre fino alla sua scomparsa, arrivando poi vivere da sola e facendo i lavori più umili, come la cameriera o la spogliarellista, per potersi permettere da mangiare e studiare. È una ragazza d’acciaio: ha un carattere determinato, forte, non si fa piegare né mettere i piedi in testa da nessuno. Da tanto non leggevo di una protagonista così fantastica in uno Young Adult! La sua esistenza viene sconvolta dall’arrivo di Callum Royal che le comunica non solo di essere il suo tutore legale dopo la morte dei genitori, ma che è venuto a prenderla per portarla a vivere con lui e i suoi cinque figli. Naturalmente Ella all’inizio è scettica: quest’uomo è praticamente un multimilionario che vive quasi letteralmente in un castello!! Per non parlare dei suoi cinque figli… I Royals saranno la vostra rovina! Sexy, tenebrosi, schivi e magnetici!! Primo fra tutti Reed Royal, che subito vede la nostra protagonista come una specie di “poco di buono”, venuta per approfittarsi di loro.

Ho amato questo libro dalla prima all’ultima riga. Non so se lo sapete ma questo romanzo è stato scritto a quattro mani: ovvero quelle di Elle Kennedy, che qui in Italia è famosa per la serie “Off Campus” e Jen Frederick. Il loro stile è scorrevole. fluido, ti colpisce! La cosa bella è che sono riuscite ad intrecciare situazioni al limite del trash con una trama intensa e appassionante. Ella e i Royals sono persone che hanno perduto e sofferto tanto. Il loro rapporto è molto burrascoso all’inizio, per non dire anche duro. Eppure col passare del tempo impareranno a capirsi, soprattutto la protagonista e Reed che faranno palpitare i vostri cuori. E con un cliffangher della madonna che fa spruzzare latte ovunque, l’appuntamento è per il 27 Giugno con il secondo capitolo di questa fantastica serie, ovvero Paper Prince!

Non so voi, ma io sto già fremendo per l’attesa!

Link per l’acquisto: Paper Princess – The Royals #1

 

Hai provato Amazon Prime? Facile, pratico e veloce

 

Un piccolo negozio di fiori a Parigi

Ciao Pink Readers,

Pronti per una nuova lettura ambientata nella città più romantica del mondo?

154978882006HIG_3_227X349_exact

C’è un negozio di fiori, nel cuore di Parigi, che raccoglie una magia impossibile da spiegare a parole. Il suo nome è L’Étoile Manquante. L’anziano proprietario, Dominique Brulé, sa che ogni fiore può nascondere un vero e proprio balsamo per l’anima. Lui stesso, quando è venuta a mancare la stella della sua vita, ha scoperto tra i colori e i profumi di quella bottega un conforto inaspettato e ora si adopera per regalare agli altri la felicità. Un po’ filosofo, un po’ prestigiatore, sa intuire gli stati d’animo, consigliare il fiore giusto per ogni ferita del cuore, trovare le parole adatte ad accompagnare una gioia, un dolore, un’illusione necessaria. Ospiti fisse del negozio sono Mercedes e Tilde, partite dalla Spagna tanti anni prima per inseguire un sogno o la fortuna. Le loro giornate ruotano intorno a quella bottega, ancorate all’amicizia che le lega, scandite dalle irrinunciabili perle di saggezza di Brulé, il «traduttore di fiori». Un giorno, come un improvviso vento fresco, irrompe in quella lenta routine Violeta: vent’anni, incinta e con il cuore spezzato. Assunta come assistente fiorista, porterà lo scompiglio in quelle tre vite silenziose, risvegliando il profumo di emozioni che vogliono tornare a sbocciare. Mentre lei, accolta con affetto da quell’insolita famiglia, imparerà ad apprezzare i doni che ogni stagione può riservare, perché anche il buio dell’inverno che sta attraversando è destinato a rivestirsi dei colori di una nuova primavera. Un romanzo delicato, dove la felicità sta nelle cose semplici e le seconde chance non hanno età. Una storia dedicata a chi sa emozionarsi «per un bacio al cinema, alla fine di un film, per un caffè caldo, per una pioggia inaspettata che solleva l’odore dell’erba, per uno sguardo dentro una vetrina, per una sedia vuota nel bar preferito, per una canzone che piace, per un nuovo mattino.»

Link di acquisto: Un piccolo negozio di fiori a Parigi