Il debutto della Viard per il prêt-à-porter di Chanel

In scena il debutto di Virginie Viard per Chanel ready-to-wear primavera estate 2020

Sì è da poco tenuta la nuova spettacolare sfilata di Chanel al Grand Palais che ha sancito il passaggio dall’era Lagerfeld a quella del nuovo direttore artistico di Chanel: Virginie Viard.

La collezione primavera estate 2020 del prêt-à-porter è stata presentata nello scenario romantico dei tetti parigini, sui quali hanno sfilato modelle che indossavano capi delicati, da sognatrici, ma con la grinta che da sempre contraddistingue la donna Chanel. Continua a leggere

Annunci

La visione urbana in mostra a Isernia. Eterotopia, distopia, atopia, utopia?

A Isernia dal 28 settembre al 27 ottobre sarà possibile visitare, nelle sale dell’Auditorium della città molisana, un’interessante mostra incentrata sulla visione urbana contemporanea.

L’evento rappresenta la 7^ edizione del P.A.C.I (Premio Auditorium Città d’Isernia) organizzata dall’associazione culturale SM’Art!, che da 7 anni promuove l’evento con il desiderio di creare un momento unico ed identitario per la città. Continua a leggere

Perfetti Outfit da… Serie tv!

Risultati immagini per outfit da serie tv

In un articolo dedicato alla serie tv Una mamma per amica ho parlato di come ha influenzato positivamente il nostro percorso di crescita interiore, facendoci affrontare ogni giorno con un sorriso in più. Questo argomento però mi ha portato a desiderare di approfondire altri aspetti, come per esempio la moda per chi non ha molto tempo, oppure molto interesse, ad ispirarsi a tutte le nuove tendenze che spesso sono difficili da seguire. Oppure, più semplicemente, non ci rappresentano.

Invece, sono assolutamente sicura di una cosa: le serie tv al femminile che più abbiamo amato ci hanno ispirato anche nella ricerca del nostro outfit perfetto.

Un outfit che può essere più semplice, un outfit allegro, oppure audace…

E allora, perché non prendere spunto dalle nostre serie tv preferite, dagli anni ’80 a oggi? La moda in questi ultimi anni non ha un solo stile ben definito, possiamo davvero non seguire un filone del tempo che è, ma solo ciò che più rispecchia la nostra personalità.

Prendiamo quindi spunti interessanti dalle beniamine delle serie tv… Continua a leggere

Ottobre – Il mese della prevenzione

Ottobre Rosa, preveniamo e vogliamoci bene

Anche quest’anno Ottobre si tinge di rosa, in tutta Italia la Lilt- Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori- che organizza da ben 27 anni questa manifestazione, porta in prima linea l’arma più potente per sconfiggere il tumore al seno: la prevenzione.

Tante iniziative che confluiscono tutte nella campagna del Nastro Rosa, attraverso la quale le donne over 35 potranno accedere gratuitamente agli esami diagnostici e verrano divulgati anche degli opuscoli nei quali sarà possibile comprendere ancor di più, la necessità di fare prevenzione, con controlli periodici ed esami mirati come la mammografia.

Ancora oggi il tumore al seno colpisce una donna su otto e risulta essere il nostro nemico più acerrimo. Continua a leggere

Quando a fare la differenza è una A finale

È ormai di qualche tempo fa il lungo elenco di parole che, declinate al maschile e al femminile, cambiano decisamente di significato. Lo ha stilato il professor Bartezzaghi, enigmista, giornalista e grande esperto di linguaggio.

La lingua italiana è meravigliosa, un concentrato di stile, musicalità e bellezza come poche altre. A volte però l’uso che se ne fa può nascondere piccole ma sostanziali differenze di genere.

Durante la 62ª edizione dei David di Donatello l’attrice Paola Cortellesi aprì la serata con un elenco di stereotipi che poi rivelò essere stato scritto dal noto giornalista ed enigmista Stefano Bartezzaghi. L’elenco fa emergere lampanti le numerose discriminazioni presenti nel lessico italiano.

Cortigiano: gentiluomo di corte

Cortigiana: prostituta

Il cubista: artista seguace del cubismo –

La cubista: prostituta

Uomo disponibile: tipo gentile e premuroso

Donna disponibile: prostituta

Segretario particolare: portaborse

Segretaria particolare: prostituta Continua a leggere

Malefici di Maria Elena Cristiano

Malefici di Maria Elena Cristiano – Asylum press editor

Bambole: occhi spenti, capelli arruffati, sorrisi fissi e immobili nel tempo. Grandezze diverse e teste mozzate, separate dal resto del corpo di questi oggetti, nati come giocattoli e passatempo; resi custodi inquietanti di uno dei posti più angoscianti al mondo. Bambole appese, legate , fissate, impiccate… tanti fantocci, tanto silenzio, tanta eccessiva immobilità. Eterne guardiane di questo lembo di terra, talmente bello quanto agghiacciante agli occhi di chi, ne visita e ne calpesta la terra. Il suo nome è: Isla de Las Munecas a Città del Messico. Uno dei luoghi più terrificanti al mondo, dove si narra la leggenda di Don Julian Santana Barrera, nato contandino, morto eremita che dedicò la sua esistenza alla creazione di questo vero e proprio cimitero della bambole. Continua a leggere

Il mio shopping curvy online

Risultati immagini per ASOS

Come abbiamo già detto negli articoli precedenti dedicati alla moda curvy, molti brand hanno cominciato a dedicarsi con impegno e successo alla moda pensata per le taglie che vanno dalla 44 in su. In molti negozi è sempre più facile trovare modelli che vestono tutte le donne, modelli bellissimi e alla moda, spesso freschi e giovanili.

C’è da ammettere, però, che spesso i prezzi non sono alla portata di tutte e che soprattutto gli abiti plus-size sono leggermente più cari. Sotto questo aspetto purtroppo siamo ancora molto indietro in Italia, c’è da lavorare ancora un po’. Comunque una soluzione c’è, ed è davvero una soluzione che spesso risulta ben più comoda.

Lo shopping online è una di queste soluzioni: si possono trovare davvero vari modelli, una scelta vastissima per ogni gusto personale, la parola “accontentarsi” non esiste, anzi… C’è davvero l’imbarazzo della scelta! Continua a leggere

Forever F.R.I.E.N.D.S

Forever F.R.I.E.N.D.S

“Friends” l’intramontabile sit com andata in onda negli anni ’90, compie ben 25 anni e tutto il mondo ne celebra questo importante traguardo!

Dalla prima messa in onda, avvenuta sul network televisivo americano NBC il 22 settembre 1994, fino all’ultima puntata, trasmessa il 6 maggio 2004, sembra che Ross, Rachel, Monica, Chandler, Phoebe e Joey non passino mai di moda: continuano le repliche, continuano le risate. Una decade di amore, amicizia, condivisione e allegria. I sei amici in tutti questi anni, ne hanno fatta di strada, ma le loro carriere sono sempre e per sempre legate l’una all’altra da questa indimenticabile serie televisiva ideata da David Crane e Marta Kauffman. Continua a leggere

Dalla collezione di farfalle alla collezione di denunce è un attimo!

Capita sempre più spesso di ricevere in chat commenti, approcci maldestri e foto non richieste di parti intime. È la rivincita dei timidi che altrimenti non avrebbero il coraggio di trovare un partner o più semplicemente la nuova frontiera del corteggiamento? Nulla di tutto ciò: si chiamano molestie sessuali e la legge le punisce. Vediamo come.

Ciao, sei bellissima

Mi mandi il tuo numero così chattiamo su whatsapp e ci mandiamo foto?

Che scarpe indossi in questo momento? E l’intimo? Porti le mutandine?

Lo vuoi vedere il mio pene?

Queste sono solo alcune delle domande che molte di noi ricevono non dico quotidianamente ma quasi. Ormai i social network sono diventati un terreno di caccia: erano nati per scambiarsi opinioni e per incontrare persone che non vedevi da anni (e scopri dopo sei minuti in chat perché non le vedevi, chiedendoti come hai potuto pensare che fossero cambiate). L’approccio nelle chat è sempre lo stesso: si parte da un complimento generico per finire alla classica foto del membro del chattatore seriale.

Accettare l’amicizia e scambiarsi il buongiorno non è sinonimo di disponibilità sessuale. È solo educazione. Ripeto: EDUCAZIONE. Questa sconosciuta. Continua a leggere

Cake (disaster) design

Mirtilla e il cake design

Da tempo, alcune mie care amiche hanno la passione del cake design e mi deliziano gli occhi con stupende torte e altrettante decorazioni; hanno letteralmente le “mani d’oro”: da un panetto di burro, una tortiera, pasta di zucchero e tanta fantasia e manualità creano e donano originalità alle loro creazioni dolciose.

Ogni volta che ne ammiro una, constato perplessa: “Mamma mia, sono proprio brave e poi, per come ne parlano, sembra anche facile… potrei riuscirci anch’io?!” Continua a leggere