I migliori anni di Cinzia Giorgio

I migliori anni di Cinzia Giorgio – Newton Compton Editori

Siamo a Roma nell’Aprile del 1975 e la distinta signora Matilde Carbiana sta per compiere 48 anni, è il giorno del suo compleanno e il suo primo nipote sta per nascere, ma Matilde non riesce a vivere serenamente questo momento della sua vita. Una malcelata insofferenza la porta ad allontanarsi fisicamente dal reparto dove la figlia sta per renderla nonna, cercando di fermare il cuore dal sentiero che ha intrapreso, costringendola a riportare indietro le lancette della sua vita, in un passato ormai lontano ma mai davvero dimenticato…

Matilde per riuscire a convivere con la sua nuova realtà familiare e personale deve far pace con i ricordi più nascosti e silenziosi del suo cuore, riportando la mente nel lontano 1943 nella città di Venosa occupata dai nazisti. Lì è nata e cresciuta insieme ai suoi fratelli e sorelle, a suo padre Fausto – viceprefetto della cittadina – e alla madre.

Matilde è da sempre una ragazza determinata, per la quale il sogno di realizzarsi la porta a chiedere insistentemente al padre di lasciarle continuare gli studi, concedendole così una libertà che desidera da sempre, ma che non si concretizza mai. Vive la vita col piglio sicuro di chi ha un carattere forte, due occhi che sembrano due gioielli e la voglia di non mollare mai. Continua a leggere

Il vestito che ha inventato Google Immagini

«Credi che sia troppo?»

«È scollatissimo».

«Sei praticamente nuda».

Queste sono state alcune delle considerazioni fatte dall’entourage di Jennifer Lopez la sera del 23 febbraio 2000.

Trovarle un abito per i Grammy Awards non era stata cosa facile. Era impegnata sul set di Prima o poi mi sposo e non aveva tempo per fare lunghe prove e selezioni.

La stylist le aveva proposto diverse alternative ma nessuna aveva convinto Jennifer. Erano rimaste le riserve, quegli abiti che sarebbero stati presi in considerazione solo con una pistola alla tempia.

Tra questi, però, un Versace verde aveva fatto battere il cuore di Jenny from the block.

La cantante lo ha provato e nel momento in cui si è vista allo specchio ha detto: “It’s the one”, “È lui”. Continua a leggere

Kobe Bryant, leggenda del NBA

Kobe Bryant, scompare una leggenda del NBA

Il mondo dello sport è sotto shock dopo la drammatica notizia della morte dell’ex giocatore del NBA, Kobe Bryant. Confermata poco fa da i media americani, Bryant ha perso la vita in un incidente a bordo del suo elicottero. Uno schianto che è costato la vita anche ad altre persone. Si susseguono le informazioni, si alternano notizie ancora tutte da verificare: dal numero delle vittime, alla possibilità che ad accompagnarlo ci fosse persino una delle sue figlie. Un vortice di segnalazioni, un’unica certezza: Kobe Bryant ci ha lasciato. Continua a leggere

Tutta la notte di Mauro Tummolo

MAURO TUMMOLO cantautore lucano.Un artista che colpisce per il suo carattere forte e deciso. I valori sono alla base della sua musica ed il suo impegno costante lo spinge a fare sempre meglio.

Dopo anni trascorsi su per giù tra l’Italia la Svizzera e la Slovacchia facendo concerti con i suoi tributi ai Modà e ai vari Nek Pezzali e Renga,inizia una collaborazione con l’autore ANDREA SANDRI e con il produttore WALTER BABBINI per lo sviluppo del suo prossimo imminente EP (2020 in uscita) che racchiude: il singolo “TUTTA LA NOTTE” uscito a luglio con oltre 74.000 ascolti su SPOTIFY al momento. Continua a leggere

Le vostre mogli lo sanno che siete single?

Prendiamo spunto dalla cronaca per parlare di social e di tradimenti. Oggi non c’è più privacy, sono aumentate le possibilità di avere storie extraconiugali o tutto è semplicemente più “in vista”?

La storia è semplice: un tizio poco prudente invita l’amante a vedere la partita di baseball allo stadio. E fin qui tutto nella norma. La “Kiss Cam” dello stadio inquadra il bacio che si scambiano lui e l’amante e le immagini fanno il giro del web.

Galeotta fu la Kiss Cam? Più che altro questione di ingenuità unita a tanta goffaggine: se vuoi l’amante devi sapere come gestire le due vite parallele che per forza di cose sei costretto a vivere. Ma non soffermiamoci su questo. Parliamo piuttosto della privacy. Continua a leggere

Come affrontare le persone sgarbate

Tra le problematiche più spiacevoli che affliggono il genere umano, una delle peggiori è sicuramente la scortesia.

Mi riferisco a quella rozzezza malsana di cui alcune persone sono geneticamente dotate e, ovviamente, naturalmente portate ad esternarla. Sempre.

Nessuno è perfetto e ne traiamo l’inconfutabile prova dal super ridotto numero di persone con cui riusciamo ad andare d’accordo; ma è bene saper distinguere i difetti caratteriali, pur sempre rettificabili, dalla scostumatezza più becera, che è invece irrecuperabile.

In che modo, quindi, possiamo affrontare la scorrettezza delle persone? Come dovremmo comportarci davanti a uno sgarbo?

Nella maggior parte dei casi, la miglior risposta è mantenere la calma, provare ad essere superiore ed evitare di generare un conflitto. In tutti gli altri casi: combattere e poi dire una frase a effetto. Continua a leggere

Miss Mamma 2020 a Euroma2

LA 27° EDIZIONE DI MISS MAMMA FA TAPPA A EUROMA2

SABATO 25 GENNAIO

Centro Commerciale Euroma2 – Ore 18:00

 

Roma, sabato 25 gennaio 2020. Tutto pronto a Euroma2 per la tappa regionale delle selezioni per la semifinale e finale della 27° edizione del Concorso di bellezza, riservato alle mamme tra i 25 e i 45 anni: Miss Mamma Italiana 2020. Il Concorso Nazionale di bellezza e simpatia prevede anche una fascia “Miss Mamma Italiana Gold”, per le mamme dai 46 ai 55 anni, e la fascia “Evergreen”, per le mamme sopra i 56 anni.

A presentare l’evento, che si svolgerà a partire dalle 18:00, presso il 2° piano del Centro Commerciale Euroma2, sarà Benedetta Mazzi, Miss Mamma Glamour 2019, che affiancherà il patron di Miss Mamma Italiana, Paolo Teti, ideatore del concorso dedicato alla figura della mamma. Tra gli ospiti e personaggi presenti in occasione dell’evento a Euroma2, ci saranno le attrici Maria Monsè e Jinny Steffan, l’attore Daniele Ferrari, l’opinionista e conduttore tv Eduardo Tasca, la fashion designer Sara Marchetti e la jazz vocalist Cinzia Tedesco. Continua a leggere

Abiti iconici: Happy Birthday, Mr President!

ABITI ICONICI: MARILYN MONROE – HAPPY BIRTHDAY, MISTER PRESIDENT

New York, Madison Square Garden. Compleanno del presidente degli USA, John Fitzgerald Kennedy. È il 19 maggio 1962 e, sul palco, davanti a una folla di quindicimila persone, Peter Lawford sta riempiendo i minuti in attesa dell’ospite. I riflettori si sono accesi già due volte, in vano, illuminando uno spot vuoto e Lawford inizia a chiedersi si lei arriverà o no. Non è famosa per la sua puntualità, dice, sollevando le risate degli astanti. Alla terza chiamata, un boato gli fa capire, ancora prima che possa voltarsi a vederla, che è arrivata.

La chioma bionda vaporosa, lo sguardo pigro e il sorriso programmato per sedurre. Avvolta in una pelliccia di ermellino, raggiunge il centro del palco a piccoli passi.

Lawford la presenta con una frase che, con il senno di poi, suona profetica: “Mr President, the late Marilyn Monroe”. Sì, perché quel late, per definirla ritardataria, significa anche defunta, compianta. Nessuno può saperlo ancora, ma quella sarà l’ultima apparizione pubblica della diva, che verrà trovata morta, appena due mesi più tardi, nella sua casa di Los Angeles. Continua a leggere

Jen & Brad il ricordo di un amore

Jennifer Aniston & Brad Pitt, il ricordo di un amore

Giuro che li ho visti i Sag Award (Screen Actors Guild Award – premi che sin dalla prima edizione del 1995 – vengono assegnati annualmente dalla Screen Actors Guild agli interpreti migliori sia del grande che del piccolo schermo, facenti parte della stessa associazione); mi ricordo la bellezza delle protagoniste sul red carpet, i variopinti look e i flash dei fotografi… Ricordo, ma non conservo perchè tutto in un momento si è fermato a un paio di fotogrammi – che al momento, risultano essere virali in rete- a cosa mi riferisco? Ma al tanto agognato, sospirato, sognato, amato (…e chi più “ato” ha, più “ato” metta) incontro tra Jennifer Aniston e lui, Brad Pitt! Continua a leggere

La verità è che non ti odio abbastanza di Felicia Kingsley

Siamo tutte un po’ Lexi: l’eroina dell’ultimo romanzo di Felicia Kingley (Newton Compton Editori) è un’icona della forza delle donne.

Lexi è una principessa, non delle favole, ma dell’Upper East Side. La sua vita perfetta da facoltosa ereditiera di un impero finanziario scorre tra feste esclusive e shopping sfrenato nel quartiere più lussuoso di New York. A ventisette anni ha già la certezza di un futuro luminoso, di aver vinto la partita, almeno finché un affascinante sconosciuto non le cambia le carte. Il principe azzurro? No, è Eric Chambers, detective di punta dell’FBI, che sta indagando su una truffa miliardaria in cui è coinvolta la famiglia Sloan, venuto a spodestarla dal suo trono. Tanto attraente quanto ruvido e poco disponibile, Eric la reputa viziata e superficiale, e la tratta con distacco e indifferenza. Tra i due è subito guerra. Con tutti i suoi beni confiscati, Lexi si ritrova in mezzo a una strada da un giorno all’altro, ma lei non ha nessuna intenzione di rimanerci. Anzi! Se Eric le ha tolto tutto, dovrà essere lui ad aiutarla e Lexi non accetterà un no come risposta, almeno finché non sarà riuscita a riabilitare il nome della sua famiglia, anche perché lei sarebbe una preziosa risorsa per le indagini. Riusciranno l’ereditiera che cuoce i toast usando il ferro da stiro e l’integerrimo detective di Brooklyn a collaborare senza scannarsi? O senza… innamorarsi? 

Continua a leggere