Vacanze? No, grazie. ULTRA-VACANZE!

In questo periodo dell’anno inizia a diffondersi un fenomeno che, seppur abbia origini ancora non del tutto chiare, è piuttosto comune per tanti, ma poco diffuso per tantissimi: le ultra-vacanze.

Cosa sono le ultra-vacanze? Le ultra-vacanze sono vacanze di grado superiore rispetto alle basic-vacanze, le cui peculiari caratteristiche sono grossomodo: la durata, lo sfarzo, l’esibizione.

Chi pratica le ultra-vacanze? Tante persone, non tantissime, ma abbastanza da desiderare di farne parte: “Se loro sì, perché io no?”.

Ma questo resta un mistero e non c’è dato oggigiorno di sapere come si possa abbattere l’impenetrabile barriera che separa un normale essere umano da un ultra-essere umano e fare il salto di qualità. Continua a leggere

Sei un eterno indeciso? Lo so, è dura

Avete presente gli indecisi? Sono quelli che non prendono mai una decisione, naturalmente propensi all’incapacità di scegliere tra A o B, bianco o nero, su o giù.

Ecco, l’indeciso è quel tipo di persona che non sceglie mai. Una di quelle della peggior specie: piuttosto che rischiare di fare la scelta sbagliata, non la fa per niente.

Eppure, che paradosso, la vita è una continua scelta: latte o succo d’arancia; caffè o cappuccino; dolce o salato; caldo o freddo; Sky o Netflix; Radio Subasio o Radio Ibiza; insalata di pasta o di riso.

Sia subito chiaro che per gli indecisi non esiste una risposta esatta, né tantomeno una risposta e basta. Per cui, a colazione andrà bene un po’ di lattarancia con caffuccino; un plumcake con prosciutto; un telefilm Skyflix e poi mezza canzone Subasio mezza Ibiza. E via, che la giornata abbia inizio!

La vita dell’indeciso scorre così, in quel perenne dilemma tra lo scegliere e il voler scegliere, che finisce poi in una triste rinuncia. Continua a leggere

L’abbronzatura rende più felici, perché?

L’abbronzatura in estate è sicuramente un requisito indispensabile per potersi finalmente sentire IN VACANZA.

Pare che essa diventi addirittura il tratto distintivo per definire la linea di demarcazione tra chi è già in ferie e chi non lo è ancora.

Discorso a parte andrebbe affrontato per coloro che, invece, sfortunati di nascita, non possiedono la predisposizione all’abbronzatura e il massimo tono che riescono ad ottenere è un rosso aragosta chiazzato di bianco.

Ma facciamo un passo indietro: perché l’abbronzatura è così importante?

Si potrebbe approfondire la questione ricercandone le origini in tempi più antichi, o proseguire per la strada delle scienze più o meno esatte o ancora ispezionare da vicino tutti quei disagi umani che si manifestano nell’insicurezza sul colore della propria pelle.

Non faremo niente di tutto ciò. Continua a leggere

La moda quando fa caldo: aspettative e realtà

Il caldo si può dire sia arrivato ed ecco che repentina piomba tra noi pure l’insofferenza costante.

Infatti, tra le conseguenze comunemente condivise di queste temperature scottanti, ci sono la smania corporea e il desiderio di trasferirsi in Antartide.

Tutto, giunti a questo punto, genera fastidio: i vestiti generano fastidio; i capelli generano fastidio; gli occhiali poggiati sul naso generano fastidio; le scarpe generano fastidio; la tracolla della borsa genera fastidio; camminare genera fastidio; respirare genera fastidio; vivere genera un sacco di fastidio.

Eppure l’estate è (in teoria) la stagione della moda, il momento perfetto per sfoggiare long-dress floreali, minigonne fascianti, crop top aderenti e accessori d’ogni tipo, forma e colore. Continua a leggere

Cosa ricorderai della tua MATURITÀ: la disperazione

Maturità, maturità, maturità… proprio in questi giorni nelle scuole di tutta Italia sono in corso le prove che determinano il passaggio al lato oscuro della vita: l’età adulta.

Ma facciamo un passo indietro, cosa sono esattamente le prove di maturità?

Un mix di verifiche scritte e orali che accertano la tua sufficiente preparazione per affrontare il futuro con dignità. Ma non solo: sono un collaudo, un esperimento, un sopruso istruttorio il cui unico obiettivo è osservare con beata arroganza la disperazione degli studenti. Continua a leggere

Amare riflessioni sul cambio di stagione nell’armadio

Come di tutte le piaghe della nostra esistenza, anche del cambio di stagione nell’armadio se ne parla sempre troppo poco. Si tratta in realtà un problema piuttosto diffuso che colpisce la popolazione media due volte l’anno (tranne i fortunati, che grazie ai loro armadi 4 stagioni non subiscono la pressante incombenza di un vero e proprio trasloco).

Ma facciamo un passo indietro e definiamo di che cosa stiamo parlando: Continua a leggere

Urlo di dolore: ridatemi il vecchio Facebook

Facebook non è più quello di una volta e l’eco del suo cambiamento si sente forte come le campane della Chiesa che ti svegliano la Domenica mattina.

E non si tratta, questa volta, del puntuale annuncio della Santa Messa, piuttosto del suono assordante che segnala, forte e chiaro, un doloroso addio.

Facebook ha perso la sua identità perdendosi tra i meandri più oscuri delle anime cattive che popolano il web ed è passato al lato oscuro. Continua a leggere

Non può piovere per sempre ma a Pasquetta sì

Oggi è Venerdì Santo e nonostante il 90% della popolazione non abbia ancora un programma per il giorno di Pasquetta, il dilemma sul da farsi si è aperto, all’incirca, appena superato quello di Capodanno.

Insomma, nessuno sa mai cosa fare, ma tutti se lo domandano. Quello che succede ogni anno, tranne in quei rari casi in cui eventi superiori si impongono con prepotenza nelle agende personali: l’ultima puntata di una serie tv, ad esempio. Continua a leggere

Gli effetti del Coachella sulla vita reale

Ed eccoci giunti anche quest’anno al momento del Coachella Valley Music and Arts Festival. Giunti in senso metaforico, io sono a casa mia. Credo anche voi.
Ma lo avrete sicuramente notato, se così non fosse (Instagram, ce l’avete?), sto parlando del tanto rinomato festival della musica che ogni anno, in California (Los Angeles per l’esattezza), riunisce le celebrità più celebri di tutte le celebrità. Continua a leggere