Come trovare un equilibro tra le serie tv e la vita reale

Trovare il giusto equilibrio tra il tempo trascorso guardando serie tv e quello dedicato alla vita reale, è una di quelle missioni che si usa definire impossibili, o perlomeno difficili.

È infatti proprio questo il dilemma che più di tutti attanaglia le forze opposte della volontà di un telefilm-dipendente:“vado avanti con le puntate e resto indietro con la vita, o vado avanti con la vita e resto indietro con le puntate?”

Il rischio peggiore è che la tua vita perda il ritmo del tempo comune fatto di secondi, minuti, ore… guadagnandone uno illimitato fatto di trailer, episodi, stagioni. Non più “mi vesto tra dieci minuti”, ma “mi vesto a fine episodio”; non più “vado a dormire tra un’ora”, ma “vado a dormire tra due episodi”; non più “come va la vita?”, ma “come procede la stagione?”.

Che poi, pensandoci, non sembrerebbe neppure un rischio così grosso, dato che ognuno ha i suoi ritmi, no? Continua a leggere

Annunci

Fashion Week presso-se-stessi: l’altro volto della settimana della moda

Ed eccola che si è appena conclusa la “Fashion Week” milanese: la settimana della moda più moda che ci sia.

Durante questo periodo, fashioniste provenienti da ogni capo del mondo sfoggiano i loro migliori outfit preventivamente studiati, combinati, programmati e minimamente curati in ogni dettaglio (cosa che – l’ho capito poi – è una vera e propria attività con un nome tutto suo: il fitting).

Resoconto? I fashionissimi outfit che sulle fashionissime fashioniste appaiono wow, sono tendenzialmente adattabili alle occasioni comuni come quel costume da Flora la fatina birichina indossato per la recita di quinta elementare.

Fantasie eccentriche, lunghezze intemperanti, accostamenti di colori arbitrari, borse e borsette dalle forme così inconsuete che non sai mai se quella tra le mani è una pochette, un oggetto di design o un peluche a forma di animale. Continua a leggere

Dirty Dancing è su Netflix e nessuno può mettere Baby in un angolo!

Netflix ha appena annunciato l’inimitabile new entry del catalogo di settembre: Dirty Dancing – Balli proibiti.

Ciò che immagino sia accaduto è che ogni persona, in ogni angolo del mondo, qualunque cosa stesse facendo, abbia ripetuto nella propria mente (i più fedeli, ad alta voce) “NESSUNO PUÒ METTERE BABY IN UN ANGOLO”.

Questo perché Dirty Dancing è sì un film cult, una salda pietra miliare, l’espressione romantica del ritmo del mambo proibito… ma è soprattutto“NESSUNO PUÒ METTERE BABY IN UN ANGOLO”. Al punto che il film avrebbe potuto pure intitolarsi: Dirty Dancing – Nessuno può mettere Baby in un angolo. Continua a leggere

Come riprendere la dieta dopo le vacanze ed errori da non commettere

Durante le vacanze, si sa, prendere qualche chilo è facile: aperitivi, cene, gelati in spiaggia e chi più ne ha più ne mangi.

Altrettanto facile non è, ahimè, perderli. Questo perché il peso guadagnato durante un momento di spensieratezza e felicità ormai terminato, ha l’unico scopo vitale di ricordarti quanto tu non ora lo sia più. Insomma, le vacanze vanno via, il peso no. Questo è quanto.

Dov’è che sbagliamo? Partiamo dal principio:

Appena rientrati, i primissimi pensieri che facciamo sono i più carichi d’aspettativa, quelli in cui prometti a te stesso di iniziare con la carica giusta per conquistare il mondo, quelli pieni pieni di buoni propositi. Tra questi, quello di riprendere il controllo della propria alimentazione e pregare di farlo davvero. Continua a leggere

Amori estivi: l’amore a tempo determinato

Sarà forse quel senso di libertà che solo il mare può suscitare, o la voglia irrefrenabile d’avventure, o quella naturale positività che colora tutto di bello… ma in estate, innamorarsi è così facile!

Gli amori estivi sono intriganti, avvincenti, affascinanti, allettanti e tutti accumunati dal medesimo ciclo vitale: nascono, crescono e poi si auto-distruggono come la carrozza di Cenerentola allo scoccare della mezzanotte.

L’amore-estivo arriva travolgente e spazza via ogni rigor di logica, barlume di lucidità, briciolo di razionalità e pure la voce della coscienza che, se solo avesse potuto, t’avrebbe sicuramente sussurrato “non è una carrozza, è solo una zucca!”. Continua a leggere

Organizzare un BBQ perfetto in poche e semplici mosse!

Con l’arrivo della stagione estiva si apre ufficialmente, e con tutti gli onori, anche la stagione del barbecue.

Quale momento dell’anno migliore per godersi una bella grigliata all’aperto, in compagnia delle persone più care?

Il barbecue potrebbe essere qualificato come portatore di allegria, un aggregatore di anime che danzano all’unisono sulla melodia della carbonella scoppiettante. Tranne l’anima addetta alla cottura: non c’è godimento per lei, soltanto un calore infernale.

Quanto il barbecue sia speciale è cosa certa e universalmente condivisa, procederei quindi con una serie di elementi fondamentali per garantirne la perfetta riuscita. Continua a leggere

Vacanze? No, grazie. ULTRA-VACANZE!

In questo periodo dell’anno inizia a diffondersi un fenomeno che, seppur abbia origini ancora non del tutto chiare, è piuttosto comune per tanti, ma poco diffuso per tantissimi: le ultra-vacanze.

Cosa sono le ultra-vacanze? Le ultra-vacanze sono vacanze di grado superiore rispetto alle basic-vacanze, le cui peculiari caratteristiche sono grossomodo: la durata, lo sfarzo, l’esibizione.

Chi pratica le ultra-vacanze? Tante persone, non tantissime, ma abbastanza da desiderare di farne parte: “Se loro sì, perché io no?”.

Ma questo resta un mistero e non c’è dato oggigiorno di sapere come si possa abbattere l’impenetrabile barriera che separa un normale essere umano da un ultra-essere umano e fare il salto di qualità. Continua a leggere

Sei un eterno indeciso? Lo so, è dura

Avete presente gli indecisi? Sono quelli che non prendono mai una decisione, naturalmente propensi all’incapacità di scegliere tra A o B, bianco o nero, su o giù.

Ecco, l’indeciso è quel tipo di persona che non sceglie mai. Una di quelle della peggior specie: piuttosto che rischiare di fare la scelta sbagliata, non la fa per niente.

Eppure, che paradosso, la vita è una continua scelta: latte o succo d’arancia; caffè o cappuccino; dolce o salato; caldo o freddo; Sky o Netflix; Radio Subasio o Radio Ibiza; insalata di pasta o di riso.

Sia subito chiaro che per gli indecisi non esiste una risposta esatta, né tantomeno una risposta e basta. Per cui, a colazione andrà bene un po’ di lattarancia con caffuccino; un plumcake con prosciutto; un telefilm Skyflix e poi mezza canzone Subasio mezza Ibiza. E via, che la giornata abbia inizio!

La vita dell’indeciso scorre così, in quel perenne dilemma tra lo scegliere e il voler scegliere, che finisce poi in una triste rinuncia. Continua a leggere

L’abbronzatura rende più felici, perché?

L’abbronzatura in estate è sicuramente un requisito indispensabile per potersi finalmente sentire IN VACANZA.

Pare che essa diventi addirittura il tratto distintivo per definire la linea di demarcazione tra chi è già in ferie e chi non lo è ancora.

Discorso a parte andrebbe affrontato per coloro che, invece, sfortunati di nascita, non possiedono la predisposizione all’abbronzatura e il massimo tono che riescono ad ottenere è un rosso aragosta chiazzato di bianco.

Ma facciamo un passo indietro: perché l’abbronzatura è così importante?

Si potrebbe approfondire la questione ricercandone le origini in tempi più antichi, o proseguire per la strada delle scienze più o meno esatte o ancora ispezionare da vicino tutti quei disagi umani che si manifestano nell’insicurezza sul colore della propria pelle.

Non faremo niente di tutto ciò. Continua a leggere

La moda quando fa caldo: aspettative e realtà

Il caldo si può dire sia arrivato ed ecco che repentina piomba tra noi pure l’insofferenza costante.

Infatti, tra le conseguenze comunemente condivise di queste temperature scottanti, ci sono la smania corporea e il desiderio di trasferirsi in Antartide.

Tutto, giunti a questo punto, genera fastidio: i vestiti generano fastidio; i capelli generano fastidio; gli occhiali poggiati sul naso generano fastidio; le scarpe generano fastidio; la tracolla della borsa genera fastidio; camminare genera fastidio; respirare genera fastidio; vivere genera un sacco di fastidio.

Eppure l’estate è (in teoria) la stagione della moda, il momento perfetto per sfoggiare long-dress floreali, minigonne fascianti, crop top aderenti e accessori d’ogni tipo, forma e colore. Continua a leggere