She Built NYC

È la città di New York a promuovere l’installazione di statue dedicate a donne che hanno fatto la storia, stanziando ben dieci milioni di dollari per l’iniziativa She Built NYC.

Sono state più di due milioni le proposte venute da ogni tipo di associazione e dai privati per intitolare più monumenti alle donne. A New York l’iniziativa è stata lanciata da Chirlane McCray e Alicia Glen Tom Finkelpearl e l’intento è dare spazio a tutte le donne che hanno contributo a rendere la Grande Mela la metropoli all’avanguardia che conosciamo oggi. Continua a leggere

Annunci

Il debutto della Viard per il prêt-à-porter di Chanel

In scena il debutto di Virginie Viard per Chanel ready-to-wear primavera estate 2020

Sì è da poco tenuta la nuova spettacolare sfilata di Chanel al Grand Palais che ha sancito il passaggio dall’era Lagerfeld a quella del nuovo direttore artistico di Chanel: Virginie Viard.

La collezione primavera estate 2020 del prêt-à-porter è stata presentata nello scenario romantico dei tetti parigini, sui quali hanno sfilato modelle che indossavano capi delicati, da sognatrici, ma con la grinta che da sempre contraddistingue la donna Chanel. Continua a leggere

Quando a fare la differenza è una A finale

È ormai di qualche tempo fa il lungo elenco di parole che, declinate al maschile e al femminile, cambiano decisamente di significato. Lo ha stilato il professor Bartezzaghi, enigmista, giornalista e grande esperto di linguaggio.

La lingua italiana è meravigliosa, un concentrato di stile, musicalità e bellezza come poche altre. A volte però l’uso che se ne fa può nascondere piccole ma sostanziali differenze di genere.

Durante la 62ª edizione dei David di Donatello l’attrice Paola Cortellesi aprì la serata con un elenco di stereotipi che poi rivelò essere stato scritto dal noto giornalista ed enigmista Stefano Bartezzaghi. L’elenco fa emergere lampanti le numerose discriminazioni presenti nel lessico italiano.

Cortigiano: gentiluomo di corte

Cortigiana: prostituta

Il cubista: artista seguace del cubismo –

La cubista: prostituta

Uomo disponibile: tipo gentile e premuroso

Donna disponibile: prostituta

Segretario particolare: portaborse

Segretaria particolare: prostituta Continua a leggere

Dalla collezione di farfalle alla collezione di denunce è un attimo!

Capita sempre più spesso di ricevere in chat commenti, approcci maldestri e foto non richieste di parti intime. È la rivincita dei timidi che altrimenti non avrebbero il coraggio di trovare un partner o più semplicemente la nuova frontiera del corteggiamento? Nulla di tutto ciò: si chiamano molestie sessuali e la legge le punisce. Vediamo come.

Ciao, sei bellissima

Mi mandi il tuo numero così chattiamo su whatsapp e ci mandiamo foto?

Che scarpe indossi in questo momento? E l’intimo? Porti le mutandine?

Lo vuoi vedere il mio pene?

Queste sono solo alcune delle domande che molte di noi ricevono non dico quotidianamente ma quasi. Ormai i social network sono diventati un terreno di caccia: erano nati per scambiarsi opinioni e per incontrare persone che non vedevi da anni (e scopri dopo sei minuti in chat perché non le vedevi, chiedendoti come hai potuto pensare che fossero cambiate). L’approccio nelle chat è sempre lo stesso: si parte da un complimento generico per finire alla classica foto del membro del chattatore seriale.

Accettare l’amicizia e scambiarsi il buongiorno non è sinonimo di disponibilità sessuale. È solo educazione. Ripeto: EDUCAZIONE. Questa sconosciuta. Continua a leggere

Chiara Ferragni Unposted

Chiara Ferragni Unposted, un Truman Show consapevole

Che cosa si nasconde dietro il mondo zuccheroso, glamour e apparentemente fatato della nota influencer Chiara Ferragni? Questo doveva essere l’intento, si spera, del documentario prodotto da Rai Cinema in collaborazione con Amazon Prime Chiara Ferragni Unposted, scritto e diretto dalla regista Elisa Amoruso. L’obiettivo non è stato raggiunto, se l’intenzione era di entrare nel mondo della giovane influencer cremonese e di analizzare le ragioni del suo successo. Perché questo documentario autorizzato dalla stessa Ferragni, ovviamente, non è uno studio antropologico, tantomeno un pretesto per raccontare la nostra società. Continua a leggere

Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere

Sono passati diversi anni (era il 1992 quando uscì per la prima volta in Italia) ma il libro di John Gray Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere è ancora attuale. O forse nell’era dei social qualcosa è cambiato?

Il saggio del terapeuta americano si basa su un pensiero tanto semplice quanto efficace: gli uomini e le donne hanno due diversi modi di pensare, di parlare, di amare. I comportamenti di uomini e donne assumono quindi spesso significati diametralmente opposti. Per esempio, tanto l’uomo in determinati momenti della sua giornata ha bisogno di “ritirarsi nella sua caverna”, in solitudine, quanto la donna, alle prese con le stesse problematiche del partner, sente di dover condividere i propri sentimenti con gli altri. II dialogo, contrariamente a quanto si possa pensare, non è però impossibile, anzi: dal momento che si imparano a riconoscere e apprezzare le differenze tra i due sessi, tutto diventa più facile, le incomprensioni svaniscono e i rapporti si rafforzano. E, cosa più importante, possiamo imparare ad amare e a sostenere nel modo migliore le persone che sentiamo vicine.

Comprendere e ricordare le differenze esistenti tra i sessi è tuttavia solo metà dell’opera. L’altra metà è dedicata all’agire, ossia imparare a controllare in modo più efficace lo stress. Questo libro intende aiutarvi a trovare nuove strategie per diminuire le tensioni cui sia voi sia il partner siete sottoposti.

Leggete insieme a noi alcuni, significativi passi del saggio. E giudicate voi quanto sia attuale. Li abbiamo divisi in sezioni tematiche per rendere più scorrevole la lettura. Continua a leggere

La biblioteca del diavolo di Alessandro Troisi

Dopo aver combattuto in Terrasanta, un nobiluomo fa ritorno a casa, dove è in corso una feroce caccia alle streghe.

La biblioteca del diavolo è il romanzo di Alessandro Troisi, vincitore del concorso Il mio esordio, una kermesse letteraria che ogni anno la Newton Compton organizza per dare la possibilità a chi ha un manoscritto nel cassetto di avere una chance per pubblicarlo.

Il giovanissimo autore romano, Alessandro Troisi, non delude affatto le aspettative con questo suo primo, complesso romanzo d’esordio, nel quale indaga sulle ragioni che hanno portato alla caccia alle streghe.

Continua a leggere

Le donne di Hülya Özdemir

Hülya Özdemir è una straordinaria arista originaria di Istanbul, ma naturalizzata norvegese. Riservata, originale e profondamente femminile, l’arte di Hülya si trova principalmente sul suo profilo Instagram, dove si possono ammirare tutti i suoi lavori: https://instagram.com/huliaozdemir?igshid=1szyg77bmy4be

Hülya è specializzata in ritratti femminili, dai quali emergono le forti e intriganti personalità delle donne. Donne misteriose che guardano direttamente lo spettatore, invitandolo alla riflessione. Continua a leggere

Tra i vigneti del Chianti: il Castello dei Rampolla

Siamo andati a visitare l’azienda vinicola del Castello dei Rampolla, i cui vigneti si trovano nella splendida Conca d’Oro, presso la località di Panzano.

Siamo in Toscana, nel cuore del territorio del Chianti, e in particolare nella zona di Santa Lucia in Faulle: secondo la tradizione, si tratta infatti di una santa che favorisce la rinascita della terra e delle uve dopo i rigori del periodo invernale.

Ci accoglie con squisita gentilezza Maurizia Di Napoli Rampolla, che insieme al fratello Luca gestisce l’azienda vinicola, con i suoi numerosi dipendenti. Il fondatore della tenuta è stato il padre, il principe Alceo Di Napoli Rampolla: nel 1964 ha deciso di trasformare questa magnifica proprietà in Toscana, che appartiene alla famiglia fin dal Settecento, in una moderna azienda vinicola.

Il principe Alceo è stato tra i primi a introdurre le uve Cabernet Sauvignon nell’area del Chianti, producendo anche vino cosiddetto “SuperTuscan”, ossia realizzato in prevalenza non con l’autoctona uva Sangiovese ma con uve Cabernet (coltivate però sul fertile terreno toscano). Grazie al principe Alceo è nato così il “Sammarco”, un vino eccellente ottenuto con il 90% di uve Cabernet Sauvignon, il 5% di Sangiovese e il 5% di Merlot. Continua a leggere

Dress Code: differenza tra Black Tie e White Tie

Facciamo chiarezza. Qual è la differenza tra un evento che richiede il White Tie Dress Code e un evento che richiede invece il Black Tie Dress Code? Per gli uomini è semplice: rispettivamente Frac e Smocking. Ma per le donne?

Quando si viene invitati a un evento formale il dress code è indicato di solito nell’invito. Le parole magiche sono: Black Tie o White Tie, che stanno a indicare che l’uomo deve indossare nel primo caso lo smocking nel secondo caso il frac. E le donne?

Il sito britannico Debretts, una vera autorità in materia di etichetta, ci indica con grande precisione la differenza tra i due eventi e ci suggerisce che cosa indossare per non essere fuori luogo e rispettare il dress code (per saperne di più: https://www.debretts.com). Continua a leggere