La bestia a due schiene di G. Trebeschi

La bestia a due schiene di G. Trebeschi – Oakmond publishing
Londra, fine ‘800. Tra i vicoli più oscuri e umidi del quartiere di Whitechapel, si consuma l’ennesimo brutale omicidio che porta la sanguinosa firma del crudele Jack lo Squartatore; il serial killer che lascia dietro di sè morte e terrore. Sui corpi delle povere donne che perdono la vita per mano sua, restano incise mostruosità e mutilazioni, il panico inizia a mischiarsi alla nebbia che aleggia come uno spettro su una Londra misteriosa e affascinante. Scotland Yard brancola nel buio e l’assassino sembra farsi beffa della polizia che si vede costretta a chiedere – in gran segreto – l’aiuto dell’irresistibile Lord Duncan Primerose, intraprendente aristocratico scozzese che s’infiltrerà in una compagnia teatrale che sta per mettere in scena la tragedia Shakespiriana dell’ Othello; dove gli investigatori sospettino che tra gli attori, si celi l’assassino. Duncan avrà il grave compito di entrare in questa compagnia in punta di piedi per cercare di studiare ogni possibile indizio utile, per arrivare a catturare il famigerato folle assassino. Duncan, punta subito gli occhi sull’attore protagonista Jack Hutchison – nonchè sospettato numero 1 della polizia – il quale si dimostra arrogante e subdolo; ma il suo profondo senso investigativo, lo porta a studiare anche tutto il resto del cast teatrale perché ogni attore nasconde segreti e vicissitudine inquietanti che, in un modo o nell’altro, lo legano al talentuoso quanto infimo Jack. L’irriverente Lord si ritroverà invischiato in una storia torbida e meschina che lo porterà sempre più vicino ad una realtà sconcertante che lascerà il lettore col fiato sospeso.

Ho atteso l’uscita di questo romanzo con ansia e aspettative altissime che – senza inganno – sono stata rispettate alla grande!! L’autrice non mi delude mai.. anche questa volta mi ha totalmente rapita e portata con lei tra le pagine della sua ultima “creatura editoriale”. Mi sono ritrovata a vivere tra le descrizioni minuziose e perfette della Trebeschi, la quale cosciente del suo talento letterario riesce a scrivere, permettendo al lettore di percepire totalmente il romanzo. Ogni personaggio ha sfumature, dettagli minuziosi e affascinanti che solo nel finale si svelano totalmente agli occhi di chi legge. Altresì spero di rincontrare il magnetico Lord Duncan in una nuova avventura, con lo stesso stile e sorriso beffardi che mi hanno fatto innamorare durante la lettura del libro. Intanto lo lascio lì, nel suo salotto riscaldato dal camino, mentre sorseggia il thè in un pomeriggio uggioso leggendo il quotidiano stirato alla perfezione dal suo maggiordomo. Certa di aver percorso al suo braccio le strade di una Londra velata dalla nebbia e da mille e più misteri, con la sensazione di essere seguiti e mai del tutto al sicuro…

Questo è un thriller perfetto: ogni ingrediente è dosato in modo sublime e corretto, tanto d’arrivare a ricordarmi i leggendari romanzi di Agatha Christie.

Spero che anche voi, possiate immergervi presto tra le pagine di questo romanzo capace e diretto nel farvi provare emozioni da brividi e vera suspense. Buon Viaggio e buona lettura…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...