La verità è che non ti odio abbastanza di Felicia Kingsley

Siamo tutte un po’ Lexi: l’eroina dell’ultimo romanzo di Felicia Kingley (Newton Compton Editori) è un’icona della forza delle donne.

Lexi è una principessa, non delle favole, ma dell’Upper East Side. La sua vita perfetta da facoltosa ereditiera di un impero finanziario scorre tra feste esclusive e shopping sfrenato nel quartiere più lussuoso di New York. A ventisette anni ha già la certezza di un futuro luminoso, di aver vinto la partita, almeno finché un affascinante sconosciuto non le cambia le carte. Il principe azzurro? No, è Eric Chambers, detective di punta dell’FBI, che sta indagando su una truffa miliardaria in cui è coinvolta la famiglia Sloan, venuto a spodestarla dal suo trono. Tanto attraente quanto ruvido e poco disponibile, Eric la reputa viziata e superficiale, e la tratta con distacco e indifferenza. Tra i due è subito guerra. Con tutti i suoi beni confiscati, Lexi si ritrova in mezzo a una strada da un giorno all’altro, ma lei non ha nessuna intenzione di rimanerci. Anzi! Se Eric le ha tolto tutto, dovrà essere lui ad aiutarla e Lexi non accetterà un no come risposta, almeno finché non sarà riuscita a riabilitare il nome della sua famiglia, anche perché lei sarebbe una preziosa risorsa per le indagini. Riusciranno l’ereditiera che cuoce i toast usando il ferro da stiro e l’integerrimo detective di Brooklyn a collaborare senza scannarsi? O senza… innamorarsi? 

Rialzarsi, cominciare a ricostruire tutto da capo, partendo davvero dal nulla dopo aver avuto tutto dalla vita. È ciò che fa Lexi, la protagonista del romanzo di Felicia Kingsley per i tipi della Newton Compton.

Quando la incontriamo tra le prime pagine del libro, Lexi non è una ragazza qualunque: è ricca, viziata, bella e ha davvero avuto tutto dalla vita. Un po’ come la Emma di Jane Austen, anche Lexi pensa che il mondo ruoti attorno a lei. E tutto sembra darle ragione. Tutti sembrano adorarla, tutti… tranne Eric.

È l’agente FBI Eric Chambers a strapparla dalla sua vita dorata e a farla precipitare in un abisso che ha le terrificanti sfumature di un incubo. Lexi è costretta non solo a combattere contro di lui, ma anche a rivedere tutto, a ricalcolare ogni passo. E soprattutto a capire di chi può fidarsi e di chi no. Ogni volta è una coltellata, un dolore che però la fa crescere e le fa capire che la vita può essere bella a prescindere dalle feste e dalla vita glamour. Anzi, forse è più bella quando è autentica.

Come la Emma di Jane Austen, anche Lexi cambia, impara dai suoi errori e ricomincia da capo. I pezzi del puzzle vengono messi al posto giusto e tutto va come deve andare, ma solo dopo aver attraversato la tempesta. Si ride e si tifa per questa eroina che più di tante altre ci assomiglia davvero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...