IL commensale di Gabriela Ybarra

 

Titolo: Il commensale

Autrice: Gabriela Ybarra

Casa Editrice: Alessandro Polidoro Editore

Collana: I Selvaggi

Genere: Narrativa

Pagine:155

Vorrei iniziare a parlare de Il Commensale dedicando cinque minuti di applausi a Gabriela Ybarra per il meraviglioso incipit che colpisce immediatamente l’attenzione del lettore:

“Si racconta che nella mia famiglia si sieda sempre un commensale in più a ogni pasto. È invisibile, ma c’è.
Ha il suo piatto, il suo bicchiere e le sue posate. Di tanto in tanto appare, proiettando la sua ombra sul tavolo e facendo svanire uno dei presenti.
Il primo a sparire fu mio nonno.”

Il Commensale, edito da Alessandro Polidoro Editore, è un libro a metà strada tra la biografia di stile giornalistico e il diario.
Gabriela  Ybarra racconta la storia della sua famiglia, partendo da due punti focali, due episodi che in qualche modo hanno condizionato la sua vita, il primo, avvenuto prima della sua nascita, è il rapimento e l’assassinio di suo nonno Javier Ybarra, esponente politico spagnolo, per mano dell’ETA.

Il racconto di questo episodio che ha tragicamente segnato la famiglia Ybarra, avviene nella prima parte del libro, ed è trattato con uno stile quasi giornalistico, Gabriela, come lei stessa afferma, narra la vicenda mescolando fatti reali, esattamente come sono avvenuti, a fatti che le sono stati raccontati e successivamente forgiati dalla sua fantasia.
Nella seconda parte del libro, l’autrice narra la straziante malattia di sua madre, e con uno stile molto più intimo, Gabriela Ybarra racconta come ha vissuto questa tragedia, e quanto questa l’abbia cambiata e inevitabilmente segnata, scavando nel profondo della sua anima e toccando le corde dell’anima del lettore, che non può fare a meno di essere devastato dalla commozione.

Lo stile di scrittura della Ybarra è chiaro e pulito, senza fronzoli, rendendo così ancora più realistico il racconto.
In 155 pagine l’autrice catapulta il lettore nella sua vita e in quella della sua famiglia, rendendogli difficile uscirne al termine del romanzo.
È un libro che consiglio a lettori non facilmente impressionabili, dati i contenuti forti, e soprattutto appartenenti alla realtà.

Un libro che inevitabilmente fa riflettere sulla vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...