Il principe azzurro? No, grazie, preferisco il conte D.

Il mio fu un vero colpo di fulmine, quando lo vidi il mio cuore sobbalzò e da allora non sono più stata capace di immaginare l’uomo perfetto se non nelle sue fattezze: aristocratiche, eteree e tenebrose… Cosa stai pensando, scusa? Il Principe Azzurro? Naaa! Io sto parlando del più affascinante Conte Dracula!

Già colpita dal suo temperamento, attraverso la lettura dell’intramontabile classico di Bram Stoker, Dracula sin da quando ne ho memoria ha sempre avuto su di me, un fascino indiscusso. Spesso mi ritrovavo ad ascoltare le mie amiche che parlavano di Principi e cavalieri e io, invece, immaginavo lui, le sue zanne, il suo pallore e come cuccioli sul divano i lupi della foresta, fedeli sino alla morte al mio gotico compagno!

l’Amore fu consolidato , dopo la proiezione del film Dracula di F. F. Coppola campione d’incassi (e di cuori infranti) uscito nel 1992, con l’unico vero, insostituibile (almeno nel mio cuore) Conte Vlad di tutti i tempi: Gary Oldman. Ragazzi, ho rischiato l’infarto del miocardio – e lo rischio tutt’oggi, ogni volta che lo vedo! – lui è la perfetta riproduzione umana del Conte dei Conti, il succhiasangue che ha popolato miriade d’incubi, al contrario dei miei sogni che sono sempre stati felici e romantici, ogni qualvolta lui ne era protagonista…

Quello che m’ha fatto innamorare è proprio il suo essere fuori da ogni “canone sociale”: bello, ma pericoloso; ricco, ma spietato; intransigente, immorale e immortale. Una miscela esplosiva che cattura e affascina; ma volete mettere quanto sarebbe bello vivere col conte Dracula? Non avrei mai problemi di parcheggio, tanto lui vola. Non avrei mai incomprensioni con la sua famiglia: sono morti tutti! Non avrei problemi di vicinato, ci eviterebbero come la peste bubbonica per la paura! Avremmo un bel castello, certo un pò fatiscente, ma tanto il vintage non muore mai (sempre per rimanere in tema!).

Non avremmo problemi col dentista, e potremmo viaggiare senza problemi perchè tanto di notte il traffico non c’è quasi mai, sopratutto in Transilvania. Basta con questi Principi blasonati e poco attraenti, discendenti di nonnine che, veramente, hanno giocato a nascondino col vero Vlad di Carpazia e che non mollano il trono, nemmeno sotto tortura! Largo agli immortali denti canini e unghie affilate, sguardo ipnotizzante e charme da far rimanere muto anche il Principe di Svezia. Sarà paradossale questa mia infatuazione decennale, ma il vampiro mi ha sempre “fatto sangue” e mai deluso, forse perchè nel mio cuore sono impresse le battute più intense di tutto il film: “Ho attraversato gli oceani del tempo per trovarti”, perchè a dispetto della mia insolita passione; quello che più amo del Conte D. è la sua forza nel calvacare il tempo e gli orrori del mondo per ritrovare il suo vero e unico Amore; perché l’amore è davvero più forte della morte.

Mirtilla Amelia Malcontenta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...