Tutto quello che devi sapere sul MET Gala

Le fonti ufficiose dicono che se non hai ricevuto un invito per il MET Gala, allora non conti nulla.

Ma cos’è questo MET Gala?

Il nome ufficiale è Costume Institute Gala, ed è l’evento di beneficenza annuale  del Metropolitan Museum of Art’s Costume Institute di New York, ma per gli amici è solo “Il MET”.

Ma vediamo un po’ in cosa consiste.

  1. Dal 1948, ogni primo lunedì sera di maggio, alle 19.00, sul red carpet steso sui gradini del Metropolitan Museum di New York, sfilano i volti più celebri della moda, della musica e del cinema.
  2. Chi organizza? Anna Wintour, l’editor-in-chief di «Vogue» presiede il comitato organizzativo del gala e a dare l’approvazione alla lista degli ospiti. E se non piaci ad Anna… scordati l’invito.
  3. Tema: Ogni anno, il gala segue un tema diverso e questo tema è d’ispirazione per il dress code degli invitati. Come dimenticare Rihanna vestita da papessa, con un abito tempestato di gemme, al Gala dello scorso anno? Per il 2019, il tema sarà “Camp: Notes on Fashion”, ossia come il kitch incontra l’arte.
  4. Co-chair: Inoltre, Anna sceglie alcune celebrity come madrine e padrini della serata. Quest’anno, i nomi degli host designati saranno: Lady Gaga, Harry Styles e Serena Williams.
  5. Stilisti: A fare da supporter della serata, viene sempre indicato un designer, che con il suo stile va a dare un’impronta riconoscibile alla serata. L’anno scorso c’era Donatella Versace, e stavolta ci sarà Alessadro Michele, il direttore creativo di Gucci. Che dire… Anna Wintour ha fiducia nel made in Italy!
  6. Vengo anch’io: Nel caso non abbiate ricevuto un invito, ma ci teniate comunque a prendere parte all’evento, sappiate che il biglietto d’ingresso standard costa 30.000 dollari, mentre un tavolo 275.000, proventi che andranno devoluti in beneficienza.
  7. Quanta gente ci sarà? Si parla di circa 600 persone.
  8. Età minima: al gala non sono ammessi ospiti sotto i diciotto anni.
  9. Preparazione: per farsi trovare al top sotto gli scatti dei fotografi, pare che attrici, cantanti e modelle impieghino 3 ore a prepararsi al red carpet. Senza contare i regimi di dieta e fitness nei giorni che precedono la serata.
  10. Cosa succede dopo? Finito il red carpet, gli ospiti visitano la mostra del Costume Institute che segue il tema del gala e poi segue la cena.
  11. Si calcola che al gala siano presenti ben 200 fotografi per immortalare ogni momento della serata.
  12. Pre l’enorme esposizione mediatica dell’evento e l’alta densità di personalità di spicco, il MET è l’evento di punta scelto dalle celebrity per mostrarsi con nuovi partner (prima uscita ufficiale), da soli (ehi, sono di nuovo single!), o nuovi arrivi (tadaan! Sono incinta).
  13. Le male lingue dicono che il MET Gala, che porta la firma di «Vogue», rivaleggi con il party che «Vanity Fair» dà ogni febbraio la notte degli Oscar, dopo la cerimonia di premiazione… Sarà vero?

Ora sappiamo tutto ciò che c’è da sapere sul Red Carpet più eccentrico ed atteso dell’anno… non ci resta che metterci comodi e aspettare le prime foto degli outfit.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...