Le stelle di Reha

Oggi vi presento Maria Sabina Coluccia, classe 1966, laureata in lettere moderne e insegnante. È una donna creativa ed eclettica che fino al 1995 ha svolto la professione giornalistica, poi una delle sue passioni ha preso sempre di più piede e dopo avere scritto “roba seria”, come dice lei, sui giornali oggi scrive ancora, ma dando voce a una delle sue più grandi passioni: l’astrologia. Il suo nome d’arte è Reha. La troviamo ogni mese sul mensile cartaceo e on-line D.Mare: la sua  rubrica è L’oroscopo della sirena. Reha mi ha colpito per l’ironia e la capacità di dare un taglio nuovo, diverso, il suo, all’oroscopo e all’astrologia. Ma andiamo per gradi. Il significato etimologico della parola astrologia è: scienza, che studiando gli effetti dei corpi celesti sui destini umani, predice il futuro.

Reha, qual è il valore dell’astrologia oggi? 

“Non credo esista un valore assoluto. Per molti è consolatorio, come una tazza di the caldo in un pomeriggio di pioggia. Spesso è una sfida con la sorte. Per me è una delle tante strade che conducono a una migliore conoscenza di se stessi. Una delle tante, non l’unica, non la migliore in assoluto. Di certo è per me affascinante”.

Le parole di Reha sono tanto più vere se si pensa agli studi condotti dallo psicologo Graham Tyson che nel 1982 parlò dell’astrologia come vera e propria valvola di sfogo, di sicurezza. In pratica, le persone si rivolgono all’astrologia nei momenti di maggiore stress, da qualunque problematica esso sia prodotto: relazionale, lavorativa o sociale. Mentre in situazioni di stress ridotto l’influenza degli oroscopi tende a diminuire fino a scomparire del tutto, si passa cioè all’estremo opposto: l’individuo non crede all’astrologia.

Reha, qual è il motivo per cui alla gente piace leggere l’oroscopo? 

“Credo che alla gente piaccia leggere l’oroscopo per placare un senso di insicurezza nascosto, una certa paura nell’affrontare la vita. Questo accade fin quando non si comprende che gli astri inclinano, ma non determinano, ovvero siamo noi, con le nostre scelte a delineare il nostro futuro più probabile. Un futuro che va a interagire con quello degli altri, quindi è fondamentale avere le idee chiare su ciò che vogliamo. Possiamo cambiare il futuro, facendo scelte appropriate nel momento presente. Che si tratti di oroscopo o di predizioni fatte con altri mezzi, il concetto è lo stesso. Solo chi pone la propria vita in mano agli astri, letteralmente, senza prendere posizione, può essere vittima della sorte. In questo caso però a mio parere direi che è vittima di se stesso, più che altro. L’astrologia predittiva mi interessa fino a un certo punto, proprio per questo, perché lavorando con il pensiero creativo si sfugge alla sorteintesa come destino in senso tradizionale. Certo, ci sono situazioni già tracciate nei temi di nascita di ciascuno di noi, avvenimenti, incontri del destino. Come reagire a questi eventi però è nostra responsabilità, è una nostra scelta. Posso anche incontrare la mia anima gemella, così come indicato nel mio tema astrale, ma decidere di voltarle le spalle. L’astrologia io la vedo così: una tavola imbandita con molte leccornie, alcune piccanti, altre dal gusto amarognolo, dolci squisiti. E poi ci siamo noi che scegliamo cosa assaggiare”.

È un dato di fatto che le pagine social e i siti web più cliccati siano quelli che hanno come oggetto l’astrologia; anzi, tali pagine e siti tendono ad aumentare viepiù il loro pubblico  a ritmo esponenziale. Non a caso la generazione dei Millennials è considerata la generazione più stressata, così come confermano i dati statistici dell’American Psychological Association. Lo stress deriva dalle notizie che arrivano ogni giorno e che parlano di crisi globale, non solo paese, di cambiamenti climatici e sociali che sono fonti di ansia poiché non positivi e non risolvibili in maniera apparente, almeno non nell’immediato. Non ci sono prospettive di miglioramento o segnali di fiducia.

Reha, attraverso il tema natale, le stelle influenzano il nostro carattere? 

“Il tema natale è la carta di identità stellare con cui veniamo al mondo. Ci sono impressi difetti, talenti, sfide, prove da superare, qualità e, per chi ci crede, il nostro passato lontano, le nostre vite precedenti, la direzione per il futuro, dove siamo diretti, come dovremmo evolvere spiritualmente. Saper leggere questa mappa è un valido aiuto nella crescita personale. Ogni segno zodiacale ha le sue caratteristiche peculiari che possono essere accentuate o esaltate a seconda di tante variabili. È tutto lì, nella posizione dei pianeti al momento della nascita. Saper leggere la carta natale ci aiuta a non perderci e a migliorarci, se davvero lo vogliamo”.

Gli esseri umani sono definiti in psicologia creature narrative, che cercano cioè un significato da attribuire agli eventi presenti, passati, futuri. Ecco che il passo si fa breve: affidiamo alle stelle la nostra insicurezza esistenziale. L’astrologia tende a classificare, etichettare gli eventi, in questo modo si ha un rasserenante senso di ordine, una piacevole risposta al bisogno di trovare un significato per ogni cosa, finanche a prevedere il futuro. Affidiamo alle stelle il difficile compito di fornirci risposte che non troviamo, o che facciamo fatica a cercare, ma anche ad accettare.

Grazie a Maria Sabina Coluccia, in arte Reha, per la simpatia e la disponibilità. Arrivederci su Pink Magazine Italia.

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Un pensiero su “Le stelle di Reha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...