Chantal Pistelli McClelland e la bellezza delle unicità

La bellezza delle donne è nella loro forza. La loro forza è nel loro coraggio. E di coraggio, bellezza e fascino la modella Chantal Pistelli McClelland ne ha da vendere. Conosciamola insieme…

Mi chiamo Chantal, sono italoamericana e vivo a Pisa.
Da molto tempo sto percorrendo una battaglia personale, che spero possa invece aiutare molte altre persone.
Credo fermamente nella bellezza delle unicità, a tutto ciò che da valore alle caratteristiche di ognuno. Siamo purtroppo abituati dalla moda e televisione a una bellezza stereotipata, irreale e questo porta a non accettarsi, a vergognarsi delle proprie caratteristiche fisiche.
Per molti anni mi sono nascosta, vergognata della mia situazione, vittima di pregiudizi e discriminazioni fin quando ho deciso di alzare la testa e considerare la mia caratteristica un’unicità. Da quel momento la mia vita è cambiata radicalmente.
Sono nata con un’aplasia al piede e porto una protesi da tutta una vita.
Grazie allo sport ho messo alla prova me stessa superando molti limiti, sono arrivata terza alla prima regata al mondo di Windsurf per diversamente abili, ad oggi pratico surf e snowboard e continuo ad affrontare i limiti che ogni giorno mi si presentano con determinazione e ottimismo.

Nella vita sono una modella. Modella. Punto. Senza etichette! Non sono una modella disabile, sono semplicemente una modella, perché la mia battaglia sta proprio in questo, eliminare le etichette che siamo abituati ad affibbiare alle persone: disabili, normodotati, siamo tutti semplicemente persone e ognuna con la propria meravigliosa unicità.
Essendo la mia protesi il mio personale must have non potendone farne a meno, ho deciso di valorizzarla, di renderla ancora più mia, considerandola un accessorio moda. Grazie a un caro amico artista la mia protesi è stata vestita di foglie d’oro a tema Klimt rendendola un vero e proprio pezzo d’arte non da nascondere ma bensì da esaltare.

L’arte e la moda sono un perfetto veicolo comunicativo e il concetto di bellezza può essere espresso attraverso l’esaltazione delle proprie unicità.
Mi piacerebbe essere rappresentata da un’agenzia senza etichette di genere, al momento cosa molto difficile dato che l’Italia in questo ambiente è ancora molto indietro con il concetto dell’inclusione.
Mi sto battendo per annullare l’etichetta di modella disabile, mi sto battendo per tutte quelle persone che ancora si nascondono.
Non vergognatevi delle vostre unicità, non ascoltate le voci di chi in realtà ha poco da dire, vivete a testa alta e lasciate che siano gli altri a guardare in basso.

Chantal

Annunci

CONdivertimentoCERTO

 

 

Il 14 ottobre inaugura l’ottava edizione di La Voce di ogni Strumento.

Ad aprire la rassegna in Savoia Cavalleria a Grosseto il Duo Baldo.  

Appuntamento con il Duo Baldo domenica 14 ottobre alle ore 17.30 in Savoia Cavalleria, a Grosseto, per l’inaugurazione dell’ottava edizione della Stagione Musicale La Voce di Ogni Strumento diretta dal M° Gloria Mazzi.

La rassegna, realizzata con il patrocinio e la collaborazione del Ministero della Difesa, la Provincia di Grosseto, il Comune di Grosseto, la Proloco di Grosseto, il Savoia Cavalleria, il Centro Militare Veterinario, il 4°Stormo Caccia Intercettori, il Lions Club Grosseto Aldobrandeschi, il Pasfa, Soroptimist, AscomConfConfcommercio, la Camera di Commercio Maremma e Tirreno, la Fondazione Grosseto Cultura e Agimus, esordisce con uno spettacolo musicale il cui titolo è già un programma: “CONdivertimentoCERTO”.

Il Duo Baldo, composto dal violinista Brad Repp e dal pianista Aldo Gentileschi, proporrà infatti una serata all’insegna della grande musica e del divertimento.

Le partiture di Debussy, Brahms, Paganini, Gershwin e di molti autorevoli compositori che hanno segnato con la loro opera l’evoluzione della storia musicale saranno la materia prima di una performance che proporrà al pubblico un nuovo modo di fruire questo repertorio.

Con spirito giocoso, gusto dello scherzo e della provocazione, naturale propensione alla comicità, il Duo Baldo offre allo spettatore un esempio concreto di un concerto cameristico dall’approccio inusuale ma efficace, che ha il duplice pregio di proporre musica colta superbamente eseguita dai due musicisti e contemporaneamente sottrarre questa stessa musica al rito tradizionale del concerto classico facilitandone così la fruizione.

Attraverso uno spiccato senso dell’umorismo e il naturale affiatamento tra i due musicisti da cui scaturiscono gag esilaranti, questa musica cattura il pubblico immediatamente e lo avvicina al repertorio dei grandi compositori. Numerosi gli ingredienti che Brad Repp e Aldo Gentileschimescolano in questa ricetta particolare del Duo Baldo: in primo luogo talento, abilità, virtuosismo strumentale, il loro essere soprattutto eccellenti musicisti, in secondo luogo un naturale senso di comicità nell’espressione e nella fisicità. Il risultato è un irresistibile e travolgente spettacolo che lungi dal farsi beffe della musica classica la porge e la rende godibile al suo pubblico con leggerezza. Non a caso il verbo “to play” in ingleseha la doppia accezione di “giocare” e “suonare”, che è proprio quello che farà il Duo Baldo al Savoia Cavalleria il 14 ottobre.

Gloria Mazzi, direttore artistico della rassegna, afferma: “Sono molto lieta di inaugurare questa edizione della Stagione con questo spettacolo che, per la sua particolare concezione, rappresenta per me la realizzazione di una delle finalità più importanti della rassegna. Oltre agli obiettivi primari di solidarietà con cui La Voce di ogni Strumento nasce e che ci porta a operare in stretta collaborazione con le Associazioni ADMO, AVIS, AISM, La Farfalla e AIPAMM, infatti, sin dalle prime edizioni ho voluto fortemente coinvolgere un pubblico molto ampio, portare la musica, la buona musica, ad un numero sempre maggiore di persone, in un’ottica di condivisione della bellezza e di divulgazione culturale a 360 gradi. Il Duo Baldo adempie pienamente aquesto fine proponendo un concerto divertente ma allo stesso tempo di elevata qualità artistico-musicale.

Il Duo Baldo, composto da Brad Repp al violino e Aldo Gentileschi al pianoforte, ha avuto il suo primo importante successo il 24 aprile 2004 quando è stato invitato dalla “Fondazione Arpa” per accompagnare il tenore Andrea Bocelli. In seguito si è esibito, in Italia e all’estero, calcando palcoscenici prestigiosi tra i quali ricordiamo il Festival di Salisburgo nel 2010, il Musashino Cultural Foundation di Tokyo, la Shanghai Concert Hall, Il Festival Mozaic di S. Luis Obispo in California, il Centro Culturale “Roberto Cantoral” di Città del Messico, il Teatro Grande di Brescia, i concerti dell’Associazione Musicale Lucchese e quelli della Società dei Concerti di Trieste. L’11 settembre 2011 il duo ha suonato un concerto col pianoforte di Giacomo Puccini accompagnando il soprano Maria Luigia Borsi al Teatro Giglio di Lucca nell’esecuzione di quattro fantasie su quattro opere Pucciniane arrangiate da Aldo Gentileschi e Brad Repp.

Ricordiamo infine la presenza al maxiconcerto Pax Mundi in ricordo di Papa Giovanni Paolo II trasmesso da RAI2 e il successo ottenuto alla trasmissione “Tu Si Que Vales” su Canale5.

Il violinista Repp suona un prestigioso violino di Testore del 1736.

Il pianista Gentileschi suona il pianoforte che trova sul palco.

IMPORTANTE

L’ingresso al concerto è a offerta libera, prenotazione obbligatoria entro 3 giorni prima comunicando: NOME E COGNOME, via email o sms al num telefonico.

Per informazioni e prenotazioni: 339 – 7960148

e-mail: lavocediognistrumento@gmail.com

https://lavocediognistrumento.it/

Ufficio stampa Madia Mauro