Trinity. Body

Gli uomini rovinano le donne. Specialmente gli uomini come Chase Davis: bello, intelligente, ricco e potente. Non ho mai avuto speranze di sfuggirgli. Non volevo desiderarlo. Non volevo avere bisogno di lui. Non volevo innamorarmi. Ma lui non avrebbe mai accettato un no come risposta e io gli ho permesso di consumarmi. Un po’ alla volta, con i suoi modi arroganti, presuntuosi, e con quella sua ossessione per il controllo. Quando è entrato nella mia vita mi ero appena ripresa da una relazione sbagliata che mi aveva distrutta. Per questo mi sono decisa a dargli fiducia, per non chiudermi in me stessa. Ma nel momento esatto in cui l’ho lasciato entrare, mi ha circondata con una luce così brillante da accecarmi. Così che non vedessi la verità: gli uomini non rovinano le donne. Le divorano.

Recensione di Laura D’Amore

Gillian Callahan è una giovane donna che lavora per un’associazione umanitaria che aiuta le vittime di violenze. Chase Davis è il presidente di questa associazione, nonché il suo più generoso donatore. Il loro primo incontro è casuale e non lavorativo. Tra i due l’attrazione fisica è immediata, ma la doccia fredda arriva il giorno dopo quando Gigi (così la chiamano gli amici) scopre che l’uomo più sexy che abbia mai conosciuto è nient’altro che il suo capo. Lei cerca a tutti i costi di fare marcia indietro sul loro possibile rapporto, ma lui sembra attirato da lei come da una calamita. E così più lei scappa, più lui le corre dietro. Il loro rapporto inizialmente sembra basato solo sul sesso, ma i due scopriranno di essere legati da un passato comune, fatto di dolore e violenza. E sarà forse proprio questo a renderli così inseparabili. Accanto a loro troviamo le tre amiche di Gigi, la ballerina Maria, la costumista Kat e l’insegnante di yoga Bee. Tutte donne forti e indipendenti, ma sempre in cerca di un amore vero e sincero. E così le loro possibili relazioni si aggiungono alla storia principale di Gigi e Chase, che sono costretti ad affrontare l’ex di lui e un misterioso stalker di lei.

Il romanzo è il primo di cinque libri, quindi immagino che il seguito sarà molto più avvincente, come ci lascia intendere l’ultimo capitolo. Queste pagine, raccontate soltanto dal punto di vista di Gilian, sembrano mancare di qualcosa che coinvolga fino in fondo il lettore. Particolare ed unico il personaggio di lei, forse più un cliché di un altro famoso maniaco del controllo lui.

Non ci resta che leggere il seguito e sperare, come nelle migliori fiabe, che l’amori trionfi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...