Cofanetti regalo Newton Compton

Ciao booklovers,

indecisi sui regali di Natale? Come ogni anno ci aiuta la casa editrice Newton Compton con delle idee da non perdere: in uscita il 16 novembre tantissimi cofanetti a soli €9.90!

il-regalo-perfetto-brivido-cofanetto_9610_x1000


Angela Marsons – Il gioco del male

Quando viene rinvenuto il cadavere di uno stupratore, la detective Kim Stone è chiamata a investigare. Sembra un semplice caso di vendetta personale, ma l’omicidio è solo il primo di una serie di delitti via via più cruenti. Nel corso delle indagini, Kim si ritrova nel mirino di un individuo spietato e deciso a mettere in atto il proprio progetto criminale. Contro un sociopatico che sembra conoscere ogni sua debolezza, Kim dovrà percorrere anche la più remota pista per fermare il massacro. E questa volta è una questione personale.

Jane Shemilt – Un delitto quasi perfetto

I medici Emma e Adam Jordan si trasferiscono in Africa con i tre figli per collaborare a un progetto di ricerca. Quando una sera Emma torna a casa e trova vuota la culla del piccolo Sam, la famiglia capisce che il sogno di una brillante carriera si è trasformato nel peggiore degli incubi. Un anno dopo, a migliaia di chilometri di distanza, Emma è ancora ossessionata dall’immagine di quella culla vuota. Che ne è stato di Sam? È ancora vivo? Si è trattato di un rapimento o di qualcosa di più inquietante?

Barbara Taylor Sissel – Una fredda mattina d’inverno

In una mattina di ottobre, Lauren Wilder arriva a un pelo dall’investire Bo Laughlin, un giovane molto conosciuto nella piccola città di Hardys Walk. Bo sembra non aver riportato danni, anche se il sesto senso di Lauren le suggerisce il contrario. La verità è che la donna non si è più ripresa dall’incidente che ha avuto due anni prima. Così, quando Bo scompare, Lauren è terrorizzata da quello che ricorda ma soprattutto da ciò che non riesce a mettere a fuoco. Inizia quindi la sua indagine personale, ma la verità può rivelarsi scioccante più di qualunque menzogna…

il-regalo-perfetto-mistero-cofanetto_9612_x1000


Fabrizio Santi – Il settimo manoscritto

Giulio Salviati, scrittore di successo in crisi d’ispirazione e a corto di soldi, una sera riceve la visita di un personaggio incappucciato. L’uomo gli chiede di indagare sul furto dell’Unicum, un manoscritto cinquecentesco che mai nessuno è riuscito a decifrare. Grazie alle sue indagini, Salviati scopre che esiste un libro che parla proprio dell’Unicum. Ma qualcuno lo sta già leggendo. La rocambolesca ricerca sulle tracce del manoscritto lo condurrà fino a un segreto per cui qualcuno è disposto a uccidere…

Tibor Rode – Cospirazione Monna Lisa

A Milano L’Ultima Cena di Leonardo viene distrutta. In Messico alcune modelle vengono rapite e i loro volti sfigurati da operazioni chirurgiche. In tutto il mondo si diffonde un virus informatico che altera i file fotografici. Sarà la scienziata Helen Morgan a indagare sulla connessione tra questi eventi. Quando sua figlia viene rapita, la donna comincia a seguire una pista che la porta al Louvre, dove il quadro della Gioconda pare essere in pericolo. Ma le ragioni di tutto questo affondano nel passato, quando il famoso dipinto vide la luce…

Stefano Santarsiere – La mappa della città morta

Il giornalista Charles Fort viene incaricato dal professor Laurenzi di partire alla ricerca del figlio Angelo, archeologo disperso tra le montagne de Mato Grosso. Gli unici indizi per rintracciarlo sono un manoscritto settecentesco e un antico planetario. Charles si mette in viaggio, con l’intenzione di svelare un enigma inseguito per secoli da avventurieri, studiosi e criminali: dovrà superare l’inferno amazzonico e sfuggire a una potente compagnia mineraria, disposta a tutto pur di assicurarsi una conoscenza in grado di garantire un dominio incontrastato sul mondo…

il-regalo-perfetto-batticuore-cofanetto_9613_x1000

Lucrezia Scali – La distanza tra me e te

Isabel abita a Roma: poco socievole, precisa, abitudinaria. Non sopporta le sorprese e considera l’imprevisto un vero nemico. Andreas vive in un piccolo bilocale a Torino, dove gestisce l’officina del padre. Ama la compagnia degli altri, il rischio e l’avventura. Due mondi incompatibili, uniti solo da una comune passione: i cani. Entrambi ne hanno uno, a cui sono legatissimi. Ed è proprio quando li accompagnano a una gara, che Isabel e Andreas s’incontrano. Quasi per gioco, i due prendono a scriversi su Facebook. Sarebbe tutto perfetto, se Isabel non fosse sposata e Andreas fidanzato…

Anna Premoli – È solo una storia d’amore

Cinque anni fa Aidan Tyler ha lasciato New York diretto verso il divertimento della California. Fresco di Premio Pulitzer, era certo che quello fosse solo l’inizio di una luminosa carriera. Peccato che il suo primo libro sia rimasto l’unico, e che l’agente letterario e l’editore gli stiano con il fiato sul collo perché consegni il secondo. Disperato e a corto di idee, rientra a New York, dove conoscerà Laurel, scrittrice di romanzi rosa molto prolifica. Già, “rosa”: un genere che Aidan disprezza. E chiunque al giorno d’oggi è capace di scrivere una banale storia d’amore… O no?

Michelle Gable – Ritorno a Parigi

Dopo aver perso il fidanzato in guerra, Laurel Haley ha accettato un lavoro in Inghilterra nella speranza che il tempo possa lenire le sue ferite. L’incontro e la travolgente passione per un uomo la conducono nella magica atmosfera della Ville Lumière, sconvolgendo tutte le sue idee sull’amore. Trent’anni dopo, sua figlia Annie sta per sposarsi, ma non ha mai saputo chi sia suo padre. E la chiave per scoprire i segreti del passato è un misterioso libro su una donna dalla pessima fama, la duchessa di Marlborough. Seguendo la sua storia, Annie approderà proprio a Parigi, dove troverà le risposte alle sue domande.

 

Scopriteli tutti su http://www.newtoncompton.com

Annunci

Giovani, carine e bugiarde: Ricercate

Hanna, Aria, Spencer ed Emily hanno passato di tutto insieme. Una bravata d’infanzia finita tragicamente male e non uno, ma ben due stalker che conoscono tutti i loro segreti. Senza contare l’assassinio della loro migliore amica, tre anni fa. Adesso le ragazze sono sul punto di trovare le risposte che hanno cercato a lungo, così da archiviare finalmente un orribile capitolo della loro vita. O almeno questo è ciò che sperano. Non tutte le storie, però, hanno un lieto fine. Specialmente quando hanno come protagoniste ragazze che sono tutt’altro che angeli. Emily, Hanna, Aria e Spencer dovranno quindi affrontare un nuovo, terrificante colpo di scena.

giovani-carine-e-bugiarde-ricercate_9554_x1000

Quando tutto sembra risolto, con un colpevole dietro le sbarre assicurato alla giustizia, e la quiete ritornata nella cittadina di Rosewood, Aria, Hanna, Emily e Spencer possono tornare alle loro vite tranquille, anche se ora ben distinte, non più insieme come una volta.
Sono passati quattro anni dalla scomparsa di Alison Di Laurentis, ritrovata poi morta nel suo stesso giardino. Mona non può più dare loro il tormento, Billy, l’ormai accertato colpevole degli omicidi di Ali, Jenna e Ian è in prigione, e nulla può più ferire le ‘giovani, carine e bugiarde, come le chiamano ancora tutti.
Purtroppo non è così. La famiglia di Spencer è a pezzi dopo gli scandali che li hanno travolti, Aria deve fare i conti con una madre ‘in cattura’ del suo nuovo fidanzato e il nuovo figlio di suo padre in arrivo, Hanna non può camminare per i corridoi della scuola senza essere additata e chiamata psicopatica, e Emily non accetta la morte di Alison.
Che lo vogliano o no le loro vite sono cambiate per sempre, e devono buona parte dei loro problemi a Alison. Lei però non c’è più, e devono fare i conti solo con loro stesse.
Un malessere sembra accumunarle anche ora che sono divise, e qualcosa non convince nessuna di loro: è stato davvero Billy a commettere quei delitti? Era Billy a spiarle e fotografarle la notte nel fienile? Era Billy la seconda -A?
Queste e tante altre domande hanno risposta in questo ultimo e finale capitolo della saga teen/thriller che ha lasciato con il fiato sospeso milioni di lettori giovani e meno giovani negli ultimi anni, al traino anche dell’ immenso successo della serie tv.
L’autrice ci guida per mano nelle pagine di questa ultima avventura, nel lungo percorso di indizi che ci porta alla risoluzione dell’articolatissima trama, con colpi di scena imprevisti ma non imprevedibili, permettetemi il gioco di parole, perché alla fine la domanda da porsi non è chi è l’assassino, ma chi sono davvero gli assassinati, perché sarebbe troppo semplice chiedersi ‘chi ha ucciso Alison’. La vera domanda da porsi, dalla prima all’ultima pagina è ‘chi è Alison Di Laurentis’. Perché, che la si ami o la si odi, Ali resta la vera protagonista della saga, il vero colpo di scena della storia.
La bravura dell’autrice sta nel raccontarci di nuovo tutto quello che sapevamo già, conducendoci finalmente alla verità.
Chi ha già visto la serie e si vuole approcciare ai romanzi li amerà di sicuro, non aspettatevi quello che sapete già, perché la storia vi lascerà l’amaro in bocca in alcuni momenti, essendo su diversi punti completamente diversa, ma sarà proprio questa diversità a affascinarvi.
E invece per chi ha letto i libri e non ha ancora visto la serie tv, beh è arrivato il momento di farlo, dopo questo ultimo romanzo potete vederla con tranquillità, il finale ‘alternativo’ vi stupirà.
Ci sarebbe ancora una domanda da porsi nel finale ma… questa la scoprirete solo alla fine del romanzo.

Oggi in libreria- Fazi Editore

uomo-e-donna-light-673x1024Anne Silvester, giovane e raffinata, è accolta come istitutrice presso la famiglia di Lady Lundie, amica d’infanzia della sua sfortunata madre, e diviene inseparabile dalla figlia di lei, Blanche. Quando il nobile Geoffrey Delamayn, aitante sportivo da tutti idolatrato per le sue doti atletiche ma privo di cervello, la seduce compromettendone la reputazione, Anne, pur non amandolo, è costretta a cercare di salvare il proprio onore progettando un matrimonio segreto. Ma si trova in Scozia, e qui le leggi sul matrimonio sono così ambigue e inconsistenti che finisce con l’essere accusata di aver sposato Arnold, il fidanzato della sua cara amica Blanche. Dopo una serie di colpi di scena, la verità verrà ristabilita, ma per Anne si rivelerà la peggiore delle condanne: Geoffrey, infatti, minato nel fisico e nello spirito dal troppo allenamento sportivo, decide di tenerla segregata in casa finché non avrà trovato il modo di ucciderla per essere libero di sposare una ricca ereditiera. In un’atmosfera sempre più cupa e claustrofobica, il romanzo scivola lentamente verso la tragedia, dominato dalla figura sinistra e inquietante di Hester Dethridge, l’anziana cuoca muta dal passato oscuro e terribile alla quale è affidato il compito di tirare le sorti della vicenda.
Pubblicato nel 1870, Uomo e donna combina il ritmo serrato e la trama ben congegnata dei romanzi più famosi di Collins con la critica sociale, scagliandosi contro le contraddizioni delle leggi vigenti sul matrimonio e sulla proprietà e contro una generazione che ha abbandonato l’affinamento dell’intelletto per dedicarsi al culto dei muscoli e alla pratica di sport violenti.

 

quieto-vivere-light-673x1024

4 giugno 1944. Una donna si getta dal decimo piano di un caseggiato popolare per sfuggire al linciaggio della folla. È la portiera del palazzo che, fedele al regime fascista, con le sue denunce ha provocato la condanna a morte di alcuni giovani partigiani. Settantanni dopo, il nipote, un uomo superficiale e indolente che ha ereditato il ruolo di portiere nel medesimo stabile, è all’ossessiva ricerca dei responsabili del suicidio della nonna. Sotto il suo sguardo morboso si dipanano le vite dei condomini: un giornalista colpito da una malattia degenerativa accudito amorevolmente dal figlio; un’anziana donna, considerata matta, che cela nella sua follia un terribile passato; un uomo che è al contempo spacciatore pregiudicato e padre premuroso; una bambina enigmatica e solitaria; un padre in fin di vita e un ragazzo addolorato dall’indifferenza che sente per la sorte del genitore. Il portiere osserva e si nutre dei tormenti di questa umanità disgregata, ma quello che prova non è che sprezzante distacco: nel suo cuore c’è posto solo per il rancore.
L’autore, con grande abilità mimetica e introspettiva, tratteggia una galleria di personaggi tormentati dalla propria storia, la cui lotta per trovare requie sembra imprescindibilmente legata al distacco e al disincanto.
Un romanzo sulle trame del passato e i nodi del presente: Per quieto vivere, una storia in cui nessuno è in pace.

«Non so chi mi abbia insegnato a camminare, so per certo che a pedalare, a cadere, a ricominciare, ho imparato da solo. Come tutte le cose importanti della vita. Tranne il nodo alla cravatta che non ho mai voluto imparare. Un rito che spetterebbe ai padri. Così, quelle due o tre cravatte che non metto quasi mai le tengo con il nodo già fatto nell’armadio, impiccate a una stampella, tanto per ricordarmi ogni santo giorno che ci sono ferite che non si chiudono e nodi che non si sciolgono».

Maddalen’s Brothers: amicizia, fede e musica! 

Ten Maddalen’s. Amicizia, musica e Fede si fondono in un unico grande progetto: I Maddalen’s Brothers, che quest’anno festeggiano 10 anni di attività.
Partiamo dal principio però, da quando, cioè, cinque amici si ritrovano in un piccolo garage pronti a far suonare i propri strumenti.

La storia di una grande amicizia, che si è trasformata in qualcosa di ben più grande quando, riuniti per la musica i cinque comprendono come essa possa essere uno tra i mezzi più potenti per diffondere e testimoniare il messaggio di Dio.

Da È l’ora che pia a Servo per amore continuando poi con Oggi in cielo è festa, sono trascorsi dieci anni di parole, musica e preghiere.

Sabato 11 Novembre 2017 presso il teatro Fanin di San Giovanni in Persiceto, terranno una serata-concerto per festeggiare e ripercorrere il cammino compiuto, condividendolo con chiunque abbia voglia di tendere le orecchie e aprire il cuore non dimenticando mai che “chi canta bene prega due volte”.

A partire da questo evento poi sarà anche disponibile il nuovo album del gruppo Persicetano: Miryam.

Parte del ricavato andrà a sostegno del Caritas Baby Hospital gestito dall’Associazione Aiuto Bambini Betlemme.

Vi aspettano per portare le Sacre Scritture sul pentagramma, a colpi di rock.

I MADDALEN’S BROTHERS:

NUOVO ALBUM PER I 10 ANNI DI ATTIVITA’ E SOSTEGNO AL CARITAS BABY HOSPITAL

Sabato 11 novembre, al Teatro Fanin di San Giovanni in Persiceto, sarà presentato il nuovo album della band. Raccolta fondi a favore dell’ospedale pediatrico di Betlemme

Trascrivere le Sacre scritture sul pentagramma, a colpi di rock. È la grande passione che ha cementato l’amicizia dei “I Maddalen’s Brothers”. Da dieci anni sulle scene, i cinque ragazzi persicetani (Marco Bovina, tastiera, ukulele e cori, Simone Rusticelli, chitarra acustica, basso e cori, Andrea Garagnani, batteria e cori, Piero Bencivenni, voce, e Daniele Balboni, chitarra elettrica e cori) uniscono nei loro concerti e nei loro album musica e fede.

Per festeggiare i dieci anni di attività, i Brothers hanno organizzato un grande concerto- evento al Teatro Fanin di San Giovanni in Persiceto, in programma sabato 11 novembre, alle ore 21. “Dalla prima canzone “È l’ora che pia” – racconta il gruppo rock – sono trascorsi 10 anni di musica, parole e preghiere. Noi siamo sempre i cinque amici che si ritrovavano in un piccolo garage per far suonare i loro strumenti. La nostra amicizia si è trasformata ed è cresciuta quando abbiamo capito che la musica è uno degli strumenti più potenti per diffondere e testimoniare il messaggio di Dio”.

Il concerto dell’11 novembre sarà anche l’occasione per presentare il nuovo album della band che si intitola Miryam, e che si potrà trovare in teatro, e per avviare una raccolta fondi a favore del Caritas Baby Hospital, l’ospedale pediatrico di Betlemme, a favore del quale si adopera l’associazione Aiuto Bambini Betlemme. “È bellissimo che musica e solidarietà si fondano grazie al progetto de I Maddalen’s Brothers – dice Luigi Vassanelli, presidente di Aiuto Bambini Betlemme – ed è ancora più bello che l’idea parta dalla passione di cinque ragazzi e che grazie alla loro gioia di vivere e di suonare riescano a coinvolgere molte altre persone. La stessa gioia che hanno i tanti bambini che ogni anno curiamo al Caritas Baby Hospital”.

Nel 2016, nel nuovo poliambulatorio del Caritas sono stati visitati oltre 46mila bambini. Negli 82 letti dei reparti sono stati ricoverati e accolti quasi 5mila piccoli degenti, mentre sono state complessivamente più di 12.300 le notti in cui sono state accolte le madri. Oggi il Caritas Baby Hospital è diventato un’oasi di tranquillità e di pace per i piccoli e per le loro famiglie che vivono tra Betlemme ed Hebron. In quest’area abitano circa 300mila bambini, privi di una reale possibilità di assistenza sanitaria. Nella regione, il Caritas Baby Hospital rappresenta una struttura insostituibile ed è l’unico ospedale che coinvolge le madri nella cura dei figlioletti malati.

“Per questo – raccontano i Brothers – abbiamo organizzato questa serata, per festeggiare e ripercorrere il cammino compiuto, condividendolo con chiunque abbia voglia di tendere le orecchie e aprire il cuore. E con la certezza di fare del bene concreto in Terra Santa”.

L’entrata al concerto è gratuita, a offerta libera.