Vento sulla scogliera

I consigli di lettura di Laura D’Amore.

51hNcjiM3HL

Mentre la radio annuncia l’esplosione di un reattore nucleare a Chernobyl, Agnés riflette sulla propria vita apparentemente perfetta. Maurice è il marito che tutte le invidiano. L’albergo che gestisce con la suocera si trova in un luogo da favola, nei Vosgi. Eppure una sottile inquietudine la tormenta, mettendo a rischio il piccolo mondo felice che ha costruito giorno dopo giorno. Per salvare il suo matrimonio, dovrà affrontare i fantasmi del passato, risolvendo il mistero che avvolge la vita di sua madre. “«Ho fatto un sogno terribile» sussurrò la donna spaventata. «L’incubo di quasi ogni notte da un anno a questa parte. Un vento fortissimo mi trascinava verso una scogliera, portandomi via da Le Loup. Da te. Ero disperata.» Le sollevò delicatamente il mento costringendola a guardarlo negli occhi. «Nessun vento è abbastanza forte da portarti via da me.» La baciò dolcemente sulle labbra e lei si abbandonò al contatto come se non esistesse null’altro al mondo.”

Agnés è sposata con Maurice da quasi dieci anni. Il loro amore è nato durante le vacanze di lui in Normandia. È lei a seguirlo a Le Loup, nei Vosgi, dove gestisce l’albergo di famiglia Antico Mulino insieme alla suocera, mentre lui si occupa dell’azienda vinicola Brume sur lac.

Maurice è un uomo bellissimo, desiderato da tutte le donne del paese, eppure lui è fedele alla moglie, che non ha mai provato nessun sentimento di gelosia fidandosi ciecamente di lui.

L’arrivo di Mitzi, però, una tedesca bella e seducente che sembra non saper resistere al fascino e al vino del Sig. Meyer, crea in Agnés un sentimento di paura e il forte desiderio di scappare le si presenta come unica soluzione possibile. È Marie, la suocera, a fermarla in tempo e così tra loro scatta quella complicità femminile e quasi familiare che tipica tra madre e figlia.

Sarà la suocera la prima a dar voce ai propri segreti, conquistando la fiducia della nuora che si sentirà così libera di svelare le proprie paure.

Un colpo di scena, però, metterà tutto a soqquadro arrivando proprio come vento sulla scogliera.

Una verità dal passato che, stravolgendo Agnés, riporterà tutti i tasselli al proprio posto.

La storia è scorrevole e si legge in fretta. All’inizio l’autrice ha molta cura per i dettagli, sia per le descrizioni dei paesaggi che per le storie di tutti i personaggi. Verso la conclusione del libro, però, forse si concentra troppo sui protagonisti rendendo marginali le altre storie coinvolte e a cui ci stavamo affezionando. Il finale non delude assolutamente, anzi ci lascia gli occhi lucidi e un sorriso sulle labbra.

Un romanzo, insomma, che arriva dritto al cuore di chi lo legge.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...