A settembre si riparte con Flower-ed

A settembre la casa editrice Flower-ed riparte alla grande con un’agenda fitta di impegni.

Nella più schietta tradizione romana a cui rivendica l’appartenenza, inaugura, sia nello spazio fisico che in quello virtuale, una serie di passeggiate letterarie.

Di fatto la mattina del 23 settembre, un sabato, alle ore 10,00, ritrovandosi in piazza Barberini, si partirà alla scoperta della Roma degli inglesi attraverso quelle vie caratteristiche scelte da scrittori e poeti per godere di incantevoli scorci o degli stupefacenti tramonti sulle sfumature del travertino, anelando a partecipare della stessa immortalità della città eterna.

Gli appuntamenti poi proseguono sul web, dove sulla pagina facebook della casa editrice, si intavoleranno due interviste-conversazioni.

L’editrice Michela Alessandroni incontrerà sabato 16 settembre la sottoscritta Romina Angelici, autrice del compendio Jane Austen.Donna e scrittrice e venerdì 22 settembre Mara Barbuni, autrice dei saggi tematici Elizabeth Gaskell e la casa vittoriana e Le case di Jane Austen. La partecipazione è aperta e rivolta a tutti quanti, senza barriere geografiche, con la possibilità di intervenire attivamente, cosa non sempre facile durante le classiche presentazioni di libri.

Ma la novità più bella, secondo me, è questa accoppiata di pubblicazioni che ribadiscono l’ampiezza di sguardo e l’amore per i libri da parte di questa casa editrice che vuole prendersi cura anche dei suoi lettori. Viene così inaugurata una linea di diari a tema letterario che  sottolineano la dimensione più intimistica degli scrittori. Già la formula scelta, quella del diario, indica una sensibilità e un’attenzione speciale a una forma letteraria prediletta dai lettori per catturare impressioni e considerazioni  indotte dalle loro esperienze di lettura.

Chi non ama la scrittura vigorosa e appassionata di Charlotte Bronte che in Jane Eyre ha raggiunto apici insuperabili? La possiamo ritrovare, in alcune perle incastonate come pietre rare, sulla pagina scritta: una rassegna scelta delle frasi più belle e delle citazioni più emozionanti nelle nuove traduzioni curate da Alessandranna D’Auria, con tutto lo spazio bianco a disposizione per aggiungerne a piacimento tra quelle che personalmente sono risultate più toccanti.

Ne Il diario di lettura invece ci viene offerta l’opportunità di tenere traccia, il conto e il ricordo dei libri che abbiamo letto così come delle esperienze che abbiamo vissuto insieme al bagaglio di nozioni utili ed emozioni prodotte. Un compagno prezioso e inseparabile che non può mancare nel cassetto di ogni buon lettore che si rispetti!

Sia Il diario di Jane Eyre sia Il diario di lettura saranno presto disponibili su Lulu e Amazon. Mi raccomando: qui è di rigore il cartaceo. Avete visto che copertine?!

 

Annunci

Promo weekend ebook Newton Compton

Promo_weekend_8-11settembre(0)

Nel weekend dall’8 all’11 settembre 16 ebook al prezzo speciale di 0,99€       Ebook

I nostri consigli:

il-segreto-di-parigi_9015_

Da qualche parte, lungo le strade di Parigi, c’è un appartamento sommerso da strati di polvere e segreti: è stracolmo di opere d’arte d’inestimabile valore che sono rimaste lì, nascoste per decenni. L’incarico di valutare quei tesori è affidato a Flora, giovane e ambiziosa esperta d’arte, una donna in grado di mantenere il controllo durante un’asta da milioni di sterline, ma con serie difficoltà ad accettare un invito a cena a lume di candela. Flora ha il compito di ricostruire la storia di ogni dipinto presente nell’appartamento, per cercare di scoprire chi abbia tenuto nascoste quelle opere d’arte. Si ritrova così catapultata negli affari dei Vermeil, una famiglia del jet set internazionale che si muove tra Parigi e Antibes, e si rende ben presto conto di avere a che fare con qualcosa di poco chiaro. Xavier Vermeil sembra infatti intenzionato a porre un freno all’interesse di Flora per la sua famiglia. Che cosa nasconde? Ambientato in luoghi dalla bellezza mozzafiato e narrato con uno stile capace di avvincere il lettore, Il segreto di Parigi è un racconto intenso e impossibile da dimenticare.

una-piccola-libreria-molto-speciale_9238_

Kitty Cartwright ha sempre risolto i problemi ai fornelli. I libri di cucina sono la sua vita, e non c’è un problema per cui il suo libro culto, Cucinare con la gelatina, non abbia una soluzione. Adesso però il suo unico desiderio sarebbe un libro di ricette per superare l’abbandono del marito… Quarant’anni dopo, a Rosemary Lane, la via principale di una piccola cittadina dello Yorkshire, Della Cartwright è in procinto di aprire una libreria molto speciale. Non sapendo cosa fare con le centinaia di libri di cucina che la madre le ha lasciato, ha deciso di condividere le sue ricette con il resto del mondo. Ma la sua famiglia non è convinta che sia una buona idea e Della inizia a chiedersi se quella della libreria non sia stata in effetti una decisione sbagliata. Una cosa è certa: quello che sta per scoprire va al di là di qualunque previsione…

ritorno-alla-casa-dei-ricordi_9048_

Cielo azzurro, un nuovo amore e un bicchiere di Bordeaux… Cosa si può chiedere di più? Emmy Jamieson ha deciso di lasciarsi la vecchia vita alle spalle e di trasferirsi a La Cour des Roses, una splendida pensione in mezzo a vigneti francesi, che sarà lei a gestire. La prima prova alla quale far fronte è l’arrivo dell’eccentrica famiglia Thomson, che ha prenotato una vacanza per festeggiare le nozze d’oro. Emmy si sente all’altezza della sfida, soprattutto perché può contare su Alain, il bel ragazzo dell’amministrazione, dagli occhi color caramello. Non ha però fatto i conti con l’ingombrante presenza di un blogger davvero insopportabile, che si aggira nudo per la pensione, né con il ritorno di Gloria, la moglie fedifraga del proprietario, che ha qualcosa da ridire sul nuovo ruolo di Emmy. Ma anche la situazione finanziaria e l’insospettabile Alain si rivelano ben presto diversi da quanto aveva immaginato… Possibile che il futuro da sogno che Emmy immaginava stia per crollare?

 

Una piccola libreria molto speciale di Ellen Berry N&C

una-piccola-libreria-molto-speciale_9322_x1000

Una madre che se ne va, tre figli molto diversi tra loro, una vita che sta scorrendo via troppo velocemente perché Della, la protagonista di questa storia che profuma di libri e di cucina, non si domandi che cosa sta facendo della sua opportunità.

La risposta le arriva inaspettatamente dalla collezione di libri di cucina, con i loro titoli improbabili e fantasiosi, che sua madre ha lasciato, ognuno dei quali reca tra le sue pagine l’odore o l’impronta di un ricordo dell’infanzia quando la mamma dimostrava il suo amore per loro cucinando qualche succulento manicaretto o sperimentandone di curiosi nuovi.

Da un senso di nostalgia indistinta alla presa di consapevolezza che in quei libri è nascosto il suo riscatto, è un attimo: Della inizia a fare in modo che diventi una meravigliosa realtà e non accetta consigli pessimistici o negativi avvertimenti: apre Una piccola libreria molto speciale, “La libreria di Rosemary Lane”, come non ce ne sono di uguali; speciale, perché la fa sentire speciale.

Purtroppo però, per un sogno che si realizza, altri ne vanno in frantumi e Della dovrà fare in modo di non essere travolta. Perché i libri, così come gli esseri umani, nascondono dei segreti, e riservano verità sorprendenti. A cui Della ha assistito ignara e che ora vuole apprendere fino in fondo.

L’importante è farsi stupire dall’imprevedibilità della vita e ripartire con gli affetti e le persone giuste.

Un libro che offre più di uno spunto di riflessione e un invito efficace a non lasciarsi sbiadire. Invito valido per le lettrici e i lettori di tutte le età.

 

E allora baciami

18056531_10154676618622903_5772885122098469284_o

Di: Laura D’Amore

 

“Se tu mi sorridi così, poi io devo baciarti. Non c’è alternativa, capisci?”

Leonardo, un padre single di trentotto anni che non ha mai smesso di amare l’unica donna della sua vita, Angela, nonché madre di sua figlia. Laura, una figlia diciassettenne che non riesce a trovare il suo spazio nel mondo.

Leo ed Angela si conoscono ai tempi dell’università, si innamorano subito e sembrano destinati ad amarsi per sempre. La piccola Laura arriva quasi subito a sconvolgere le loro vite, ma poco dopo la sua nascita, Angela sparisce inspiegabilmente.

Inutili le ricerche di Leo, papà e figlia possono soltanto rimboccarsi le maniche e aggrapparsi l’uno all’altra. La formula sembra funzionare bene finché non si intromette la giovane e più consapevole età della ragazza.

Leo continua a lavorare duramente nella sua officina per non farle mancare nulla. Ha dei rapporti occasionali con donne sempre diverse per paura di lasciar andare via il ricordo della sua amata. Gioca a calcetto almeno una sera la settimana e frequenta i suoi amici, l’unica famiglia che ha costruito intorno alla sua bambina.

Laura affronta l’adolescenza con un amore sbagliato e non corrisposto, vittima dell’autolesionismo, scrive un diario ed un piccolo blog dove condivide tutti i suoi pensieri.

“Siamo fatti per pochi..” è una delle sue massime, che decide addirittura di tatuarsi.

Il rapporto tra Leo e Laura sembra incrinarsi ancora di più quando lui aspetta fino all’ultimo momento per darle il permesso per una vacanza con gli amici a Mykonos. Eppure sarà proprio questo viaggio a unire i due protagonisti che, attraverso una canzone, decideranno di partire insieme per un viaggio on the road fino in Sicilia, terra natia di Angela.

“Ci innamoriamo sempre di una canzone a cui manca il finale…”

Riusciranno a trovare quello che cercano? Riusciranno a avere le risposte a tutte le loro domande? O questa avventura servirà soltanto a unirli come mai prima? Perché a volte non è la destinazione che conta, ma il viaggio fatto insieme.

Il romanzo è arricchito dalle parole d’amore del misterioso blogger Zagal, letto da Laura, che ci lascia sempre sbalorditi con le sue parole:

“Volevamo essere la cosa più bella del mondo, ma potevamo esserlo solo insieme, perché separati nulla era bello davvero, e il mondo era un mondo a metà.”

 Troviamo anche dei curiosi estratti di un Diario di bordo di un viaggio intorno al mondo. Chi sarà il protagonista?

Il romanzo è piacevole da leggere e molto scorrevole. Ci si affeziona subito a tutti i personaggi, sperando per tutti un romantico lieto fine. La scelta di avere due voci narranti è molto utile, ci permette di comprendere di più i due protagonisti, i loro sentimenti e le loro emozioni.