Tutta colpa di quel bacio…

Ciao PinkReaders,

oggi Laura D’Amore ci racconta l’ultimo romanzo di Cassandra Rocca edito Newton Compton

71CFWeJxWWL

Fuggita da Londra con il cuore infranto, Emily si è trasferita a New York, dove ha deciso di buttarsi a capofitto nel lavoro, unico settore nel quale sembra avere successo. Con gli uomini ha chiuso, questa è una certezza, ma purtroppo San Valentino è alle porte e l’agenzia Event Planner per cui lavora è sommersa di richieste a tema a cui lei deve rispondere. A complicare le cose arriva Matthew Cohen, proprietario di una linea di navi da crociera, nonché sua vecchia conoscenza: è stato il primo due di picche della storia sentimentale di Emily. A causa di Matt, ora si ritrova invischiata nell’organizzazione di quello che è diventato l’evento più romantico del momento: “La Crociera degli innamorati”. Come se non fosse abbastanza deprimente ritrovarsi a bordo, single, in mezzo a tutte quelle coppie felici, Emily dovrà fare i conti anche con la presenza scomoda di Matt, così magnetico, sicuro di sé e deciso a dimostrarle che un uomo e una donna possono stare bene insieme anche senza alcun coinvolgimento emotivo. L’attrazione tra loro è innegabile e la tentazione è forte, ma Emily non vuole soffrire di nuovo: quel viaggio, così saturo di sentimenti e passione, sta risvegliando in lei desideri ai quali credeva di aver rinunciato per sempre, rendendola vulnerabile. Innamorarsi di un uomo che non crede nell’amore sarebbe davvero un terribile errore. Oppure no?

Emily e Matt si conoscono sin da bambini, quando giocavano a rincorrersi su una nave da crociera dove lei era solo la nipotina di una coppia di lavoratori e lui il figlio del proprietario. È proprio tra quei corridoi che Emily riceve il suo primo due di picche lasciando ammutolito Matt con un semplice e innocente bacio.

Le loro strade però sono costrette a dividersi, portando Emily a Londra ad un passo dall’altare e Matt a New York a dirigere l’impero navale di famiglia. Delusa dal suo ex, Emily decide di buttarsi a capofitto nel lavoro trasferendosi nella sede newyorkese dell’azienda per cui lavora.

Proprio nel periodo di San Valentino Matt si presenta alla Joyful&Happy, per organizzare l’inaugurazione della sua nuova nave da crociera: la Bellatrix.

L’idea perfetta viene fuori durante una cena a base di cibo cinese e film romantici: la crociera degli innamorati.

Così i due protagonisti si ritroveranno di nuovo insieme tra i corridoi di una nave, direzione Caraibi. Il destino però deve sempre metterci lo zampino, facendo trovare a bordo il fantomatico ex con la nuova fidanzata. Sarà una catena di eventi ad avvicinare la protagonista ad entrambi gli uomini della sua vita, riuscirà Emily a fare una scelta definitiva? E Matt capirà che non può perdere l’occasione con l’unica donna che gli fa battere il cuore?

Il romanzo è piacevole da leggere. I capitoli si alternano tra il punto di vista di Emily e quello di Matt, dandoci la possibilità di immergerci completamente in questa splendida storia d’amore.

Link per l’acquisto: Tutta colpa di quel bacio

La piccola casa dei ricordi perduti di Helen Pollard

Sia la copertina che il titolo di questo romanzo dispongono a uno stato d’animo rievocativo.

La piccola casa dei ricordi perduti suggerisce e prepara a una storia di nostalgie e passato mentre la lettura vera e propria, a partire dall’inizio, è una doccia d’acqua fresca che trasporta nel presente e proietta verso un futuro tutto da scoprire. La narrazione irrompe nel bel mezzo di una scena piuttosto imbarazzante, in una cornice vacanziera che è destinata a non rimanere semplice sfondo della vicenda, La Cour des Roses.

Una brutta sorpresa rischia di rovinare tutta la vacanza di Emmy (o Emmeline, come non vuole essere chiamata!) ma può diventare l’occasione per valutare anche altre possibilità che a priori ci eravamo preclusi. Capita che un evento indesiderato faccia aprire gli occhi sulla realtà che stiamo vivendo, nella quale ci siamo adagiati, e che pensiamo di aver scelto.

Non sempre la vita che conduciamo è quella che realmente desideriamo; a volte è il risultato di una serie di compromessi a cui ci siamo accomodati per ragioni di opportunità, di comodo, logistiche. Ma questo libro mostra proprio che un’alternativa è possibile e realizzabile contrariamente a quanto sembra. Innanzitutto recuperando se stessi, riscoprendosi nella propria individualità e nel proprio valore, spesso offuscato da prospettive che avevamo dimenticato di condividere veramente; e poi riappropriandosi del proprio tempo per cercare di capire che cosa ci rende davvero felici.

Romantico al punto giusto, con quel pizzico di piccante che non guasta, è un libro educato e divertente, coinvolgente in un’atmosfera da sogno rappresentata da questa villa francese immersa nel verde della regione della Loira, sapientemente ricreata con profumi, odori, sensazioni.

Il finale è proprio quello che ci aspettavamo e che volevamo per la protagonista, Emmy alla quale non possiamo non affezionarci. E con lei a tutti gli amici che abbiamo imparato a conoscere: Rupert, il proprietario della villa abbandonato dalla moglie, Madame Dupont di poche ma sagge parole, il giardiniere aitante Ryan, il contabile fascinoso Alain, Sophie la parrucchiera che fa miracoli, la madre generalessa in carica, il paziente padre, il fratello libertino, fino a quelli meno simpatici, ma che danno impulso alla storia e cioè Nathan l’ex fidanzato, e Gloria, la moglie di Rupert, che fuggono insieme.

Scritto in modo chiaro e scorrevole, con uno stile fresco e accattivante, merito anche della traduzione sicuramente, è stata un’ottima compagnia e l’ideale lettura estiva. Consiglio di leggerlo rigorosamente all’aperto, magari in un giardino circondato da rose in fiore sognando a occhi aperti “la vacanza della vita” e aspettando il seguito che l’autrice nelle ultime pagine ci preannuncia.

Link d’acquisto: La piccola casa dei ricordi perduti

 

Il ragazzo nuovo di Tracy Chevalier

Il ragazzo nuovo è una storia, nel vero senso della parola. La Chevalier ce la racconta in quattro, lunghissimi capitoli, che ci lasciano spiazzati, fino ad arrivare alla fine, una conclusione decisamente azzeccata ma allo stesso tempo che nessuno si sarebbe mai aspettato.

La storia che ci racconta Tracy Chevalier, che aveva già conquistato le classifiche con La ragazza con l’orecchino di perla, è ambientata negli anni ’70. Nonostante ciò non manca di realismo per il tema che tratta, purtroppo, terribilmente attuale. Ci mostra, infatti, con uno stile perfetto e degno di un’autrice dalla A maiuscola, quanto la cattiveria dei bambini, specchio degli adulti, abbia conseguenze a volte tragiche. Dietro al cattivo comportamento di un bambino, infatti, c’è sempre un adulto che commette lo stesso errore. Basti pensare al professor Brabant e ai suoi commenti sul ragazzo nuovo, che chiama “negro”.  

Questo è uno di quei libri che ti lasciano increduli e stupiti, oltre che spaventati. 

Uno stile accattivante, una storia eccezionale, una penna magica.

Link per l’acquisto: Il ragazzo nuovo

 

Abc make-up: occhi palpebra cadente

Come si presentano:

Cosa s’intende per “occhi a palpebra cadente”? Si tratta di quella tipologia di occhi per cui la palpebra mobile risulta poco visibile, mentre  la parte superiore tende ad appoggiarsi su di essa.

Correzione:

Per ridurre otticamente questo inestetismo, occorre applicare ombretti chiari  e brillanti sulla palpebra mobile.

Sotto l’arcata sopracciliare un colore chiaro (bianco, panna, perlato o matt) e un colore medio su tutto il resto dell’occhio.

Applicare una sottile linea con l’eyeliner per definire il contorno dell’occhio, completate con un buon mascara allungante.

Per ulteriori consigli scrivetemi su pinkmagazineitalia@gmail.com