La ragazza del dipinto

Ciao booklovers,

oggi sul #pinkmagblog Laura D’Amore ci racconta un bellissimo romanzo Newton Compton Editori.

71x9p0R1U5L

Vienna, 1939. Mentre lo spettro della guerra terrorizza l’Europa, i genitori di Rose Zimmer cercano disperatamente un modo per lasciare l’Austria. Non riuscendoci, decidono di salvare almeno la loro giovane figlia. Rose viene così affidata a degli sconosciuti e portata in Inghilterra. Sei anni più tardi, quando la guerra è finalmente terminata, Rose tenta di ricostruire la propria vita devastata: si mette quindi alla ricerca di un quadro del pittore Soutine, appartenuto alla madre, e al quale la donna era legatissima. Sulle tracce di quel dipinto, diventato per lei quasi un’ossessione, Rose arriverà fino a Los Angeles e a Lizzie Goldstein, figlia di un famoso collezionista. Tra Lizzie e Rose nasce un’amicizia inaspettata, destinata però a interrompersi bruscamente quando le due donne si troveranno di fronte a una verità dolorosa: un segreto che ha a che fare con il quadro di Soutine e che è rimasto nascosto per tanti anni…

Il romanzo cammina su due diversi binari temporali, uno passato ed uno presente.

Quello passato ci racconta di Rose, una ragazza viennese di origini ebree che, a causa dell’invasione da parte dei tedeschi, è costretta dai genitori a fuggire in Inghilterra insieme al fratello Gerhard. Si ritrova così in una nuova casa, con una nuova famiglia ma, nonostante la giovane età, non riesce a vivere a pieno la sua vita, sentendo sempre la mancanza dei suoi genitori. Sarà soltanto la vicinanza di Thomas a darle quella serenità necessaria per andare avanti giorno dopo giorno, specialmente dopo il trasferimento negli Stati Uniti.

A Los Angeles, nel presente, troviamo invece Lizzie. Una trentenne che, dopo aver sepolto la madre da ragazzina, si ritrova adesso a dover seppellire il padre. Con la sorella Sarah e l’aiuto di un affascinante Max, dovrà affrontare i debiti del padre ritrovandosi a dover vendere tutti i suoi averi.

Nonostante la differenza di età e due percorsi di vita diversi, le due protagoniste hanno in comune un senso di mancanza e di sofferenza causato proprio da un quadro, un dipinto di Soutine chiamato Il Fattorino.

Il quadro sembra essere segnato da una maledizione perché, inizialmente rubato a Vienna a casa di Rose durante la seconda guerra mondiale, viene nuovamente rubato a casa di Joseph durante una festa organizzata da Lizzie.

Entrambe le donne sembrano non riuscire a fare a meno del quadro, continuando a cercarlo per tutta la loro vita. Mentre per Rose rappresenta un ricordo di casa e della mamma che tanto amava il dipinto, per Lizzie rappresenta il modo di redimersi dai sensi di colpa per il furto subito.

Dietro il mistero della scomparsa del Fattorino, però, sembra esserci più di una semplice rapina. Riuscirà il dipinto a rivedere la luce del sole? E come si sentiranno le protagoniste non appena scopriranno la verità? Si allontaneranno o si ritroveranno ancora più vicine?

La scrittura è semplice e fluida. Nonostante ci siano due storie diverse che si incastrano capitolo dopo capitolo, secondo me c’è una dissonanza tra la maggior parte del libro e l’ultima parte. Infatti, mentre la vera protagonista risulta essere sempre Rose, sono alla fine la situazione si capovolge lasciando Lizzie al centro del romanzo. Il cambio di registro narrativo, però, non toglie comunque nulla alla storia che ci lascia incollati alle pagine facendoci affezionare sia a queste due donne combattive che al fantomatico Fattorino.

Link per l’acquisto: La ragazza del dipinto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...