Il caso Moro #BeccoGiallo

Ciao booklovers,

Becco Giallo Edizioni ci regala una nuova meraviglia a fumetti dedicata a una delle pagine

più controverse della storia politica del nostro Paese.

Il-caso-Moro_Copertina_web

Il 16 marzo 1978, l’auto che trasporta il presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro viene intercettata e bloccata in via Mario Fani a Roma da un nucleo armato delle Brigate Rosse; in pochi secondi i brigatisti uccidono i cinque uomini della scorta e sequestrano Aldo Moro. Inizia così l’attacco al cuore dello Stato.
Rinchiuso in una cella angusta, Aldo Moro viene sottoposto ad un vero e proprio processo politico da parte del “tribunale del popolo” istituito dalle stesse Brigate Rosse. Durante i cinquantacinque giorni del sequestro, il presidente Moro scrive una grande quantità di lettere alla famiglia, agli esponenti del suo partito e alle massime cariche del governo, nel disperato tentativo di aprire una trattativa tra lo Stato e i suoi rapitori.

Ancora una volta la Becco Giallo presenta ai lettori il racconto di personaggi di grande rilevanza storico-culturale attraverso un linguaggio più diretto e immediato come quello del fumetto. Una forma narrativa che avvicina anche i lettori più giovani e una variegata fascia di lettori che solitamente sono lontani da determinati temi per le tipologie classiche di narrazione. Luca Bagnasco, sceneggiatore, e Tommaso Arzeno, disegnatore, riescono a tessere, con attenzione e accuratezza, le fila di una storia che resta ancora oggi un grande buco nero.

Aldo-Moro_Interni_STAMPA_bassarisoluzione-8

Per approfondimenti potete consultare il sito della casa editrice: Becco Giallo/ Il caso Moro

I 100 libri da non perdere!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...