Sì alla natura con BioArgania!

BioArgania offre un’accurata selezione di cosmetici naturali di alta qualità formulati con materie prime biologiche, eco-compatibili, artigianali e cruelity free.
BioArgania nasce come e-commerce italiano dedicato al mondo della cura, del benessere e della bellezza del corpo, offrendo un’accurata selezione attraverso una approfondita conoscenza del prodotto, cercando sempre di offrire il meglio in rapporto qualità-prezzo.
BioArgania offre una vasta gamma di prodotti cosmetici dalla testa… ai piedi! Creme mani, shampoo, prodotti per i vostri bambini, per i nostri amici a quattro zampe, prodotti di make-up, trucchi minerali, prodotti da uomo, integratori per il benessere e la salute del corpo e molto altro!
Da BioArgania trovate uno staff sempre pronto ad aiutarvi nelle scelte del prodotto giusto che fa per voi, garantendo sempre una massima serietà, velocità di spedizioni e tante coccole che vi sorprenderanno.
No ai prodotti chimici, no ai conservanti sintetici, sì al Bio , sì alla Natura!
Nessuna coda, nessuna borsa della spesa, per acquistare i prodotti BioArgania vi servirà solo un computer (o un cellulare).

Brands presenti sul sito www.bioargania.it

Annunci

Il caso Moro #BeccoGiallo

Ciao booklovers,

Becco Giallo Edizioni ci regala una nuova meraviglia a fumetti dedicata a una delle pagine

più controverse della storia politica del nostro Paese.

Il-caso-Moro_Copertina_web

Il 16 marzo 1978, l’auto che trasporta il presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro viene intercettata e bloccata in via Mario Fani a Roma da un nucleo armato delle Brigate Rosse; in pochi secondi i brigatisti uccidono i cinque uomini della scorta e sequestrano Aldo Moro. Inizia così l’attacco al cuore dello Stato.
Rinchiuso in una cella angusta, Aldo Moro viene sottoposto ad un vero e proprio processo politico da parte del “tribunale del popolo” istituito dalle stesse Brigate Rosse. Durante i cinquantacinque giorni del sequestro, il presidente Moro scrive una grande quantità di lettere alla famiglia, agli esponenti del suo partito e alle massime cariche del governo, nel disperato tentativo di aprire una trattativa tra lo Stato e i suoi rapitori.

Ancora una volta la Becco Giallo presenta ai lettori il racconto di personaggi di grande rilevanza storico-culturale attraverso un linguaggio più diretto e immediato come quello del fumetto. Una forma narrativa che avvicina anche i lettori più giovani e una variegata fascia di lettori che solitamente sono lontani da determinati temi per le tipologie classiche di narrazione. Luca Bagnasco, sceneggiatore, e Tommaso Arzeno, disegnatore, riescono a tessere, con attenzione e accuratezza, le fila di una storia che resta ancora oggi un grande buco nero.

Aldo-Moro_Interni_STAMPA_bassarisoluzione-8

Per approfondimenti potete consultare il sito della casa editrice: Becco Giallo/ Il caso Moro

I 100 libri da non perdere!

Le ali del bruco

Ciao booklovers,

oggi vi segnaliamo un romanzo molto particolare.

71rTGxHvexL

Le ali del bruco è un romanzo ispirato, tanto nella sua concezione quanto nella narrazione, dall’approccio sistemico vitale, una metodologia di management sviluppata nell’ambito dell’economia d’impresa, ma generalizzabile a qualsiasi contesto “vitale”, quello di un uomo, di una coppia, di una famiglia, così come di un’organizzazione. Frutto di un progetto sperimentale promosso dall’ASvSA (Associazione per la ricerca sui Sistemi Vitali), Le ali del bruco rappresenta un’innovazione nel suo genere per la sua peculiare natura: l’intreccio narrativo nasce dall’immersione dell’autore nell’approccio evidenziandone la capacità interpretativa in un comune contesto di vita, e stimolando la dimensione emozionale dell’esperienza cognitiva indotta dalla lettura. È la storia di un uomo che ha perso il lavoro e non ne accetta le conseguenze. Depresso e minato nell’autostima, nel suo ossessivo peregrinare incontra un barbone, espressione della povertà estrema ma ricco di una forte interiorità. Il dialogo, considerata la distanza tra il mondo dell’uno e quello dell’altro, si svolge attraverso un metalinguaggio, basato su metafore e simboli propri dell’approccio sistemico vitale. Questo libro può rappresentare una stimolante lettura per quanti amano essere… “vitali”.

“Chiudo gli occhi e poggio la testa sullo schienale, prima di allungare le gambe sulla poltrona di fronte alla mia. Sono seduto nell’ultimo vagone di un treno che, tra meno di un’ora, mi riporterà a casa dopo un’altra giornata vissuta nel caos. Sono esausto, la notte dormo solo con una dose di alcool nelle vene. A rimanere sobrio proprio non ci riesco, nell’oscurità prendono forma le mie paure e, nel silenzio, i pensieri mi martellano il cervello. Ieri pomeriggio, dopo otto anni di assenza, sono entrato in chiesa, l’ultima volta si celebrava il battesimo di Matteo. Cercavo, nel volto scarno di Cristo, la soluzione ai miei problemi, ma ho trovato solo una grande solitudine. Cerco il punto di rottura che ha mandato in frantumi la mia vita e sogno, un giorno, di rimettere insieme tutti i cocci.”

 

I 100 libri da non perdere!