Una perfetta sconosciuta

Ciao booklovers,

oggi Rosaria Russo ci racconta un thriller mozzafiato edito Piemme.

81IlwtdvKGL

Immagina che la polizia arrivi a casa tua e ti mostri una foto in cui tu – con i capelli di quel tuo rosso inconfondibile, il tuo cappotto blu – stai baciando un uomo. Peccato che quell’uomo sia stato trovato morto trentuno ore prima, e tu non ricordi di averlo mai baciato. Anzi, lo conoscevi appena. Era il tuo nuovo capo, l’uomo che ti aveva dato in gestione la galleria per conto di un misterioso proprietario. Il lavoro dei tuoi sogni: ti era sembrato troppo facile, troppo bello per essere vero. Eppure tutto era andato liscio, la galleria esisteva davvero, avevi firmato un contratto regolare. Adesso, però, guardando quella foto capisci che non c’era niente di regolare. Niente di facile. Perché là fuori qualcuno sta cercando di incastrarti, anche se non riesci a immaginare il motivo. Qualcuno che sa molte cose di te. E che forse ti è molto vicino… In questo thriller in cui nulla è come sembra, Alice Humphrey vede crollare intorno a sé, come un castello di carte, ogni certezza. Compresa quella più importante: la sua stessa innocenza.

Alice Humphrey non è  una donna come tante. Ha un padre ingombrante, famoso regista e implicato in scandali sessuali. Una madre, ex attrice, troppo accondiscendente. Un fratello, Ben, ex tossicodipendente ma mai fuori completamente dalle vecchie abitudini. Un ex fidanzato, che è  a metà  tra l’essere amico o qualcosa di più, e una migliore amica, Lily, che fa da grillo parlante.

Ha una gran voglia di farsi strada da sola, di farcela con le sue sole forze e proprio per questo accetta un lavoro capitato per caso, ma che rappresenta ciò  che ha sempre sognato di fare. Un uomo affascinante, incontrato ad una mostra le propone di gestire una piccola galleria d’arte a New York. Una proposta come questa non capita tutti i giorni e Alice la afferra subito, nonostante i mille dubbi che la attanagliano. Non immagina però  che dopo pochi giorni un poliziotto le mostrerà  una foto che la ritrae di spalle, baciare proprio quell’affascinante uomo. Peccato che è  morto, è  stata lei a trovare il cadavere e non lo abbia mai baciato.

Insomma una storia adrenalinica dove tutto scorre velocemente, ma con grande precisione. Nulla viene lasciato al caso. Ogni cosa appare come un tassello di un puzzle che prende il suo posto nel mucchio. I punti di vista si susseguono ed è  questo elemento che rende interessante ancor di più  la storia. C’è  la vicenda di Alice, la sparizione di una ragazza adolescente, e un poliziotto ossessionato da un delinquente, responsabile della morte di sua sorella ma che è  libero di continuare nelle sue malefatte.

Le tre vicende apparentemente a se stanti, sono collegate tra loro in maniera magistrale. L’autrice ha creato una trama complessa, non certo una storiella, ma riesce a barcamenarsi benissimo nella sua descrizione, senza annoiare e senza costringerti a tornare indietro per capire meglio. Anche i luoghi sono parte integrante della storia. Ti sembra di passeggiare con la protagonista per le strade di New York, di fermarti con lei a bere un caffè o mangiare un waffle. Insomma tutto perfetto o quasi, perché  se proprio devo trovare un difetto , direi che il finale è  un po’ frettoloso.  A parte questo però, se dovessi mettere un voto, un bel dieci ci starebbe tutto.

Link di acquisto: Una perfetta sconosciuta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...