Una dolce carezza

Ciao booklovers,

Un nuovo consiglio di lettura per voi dalla nostra Antonella Maffione.

una_dolce_carezza_01

Amory Clay nasce il 7 marzo 1908 a Londra da Beverley e Wilfreda Clay. Nell’Inghilterra del tempo è usuale dare ai figli maschi nomi androgini, come appunto Beverley o Evelyn, Hilary, Vivian. Amory è un nome che appartiene alla medesima specie, solo che Amory Clay è una bambina, chiamata così, con disappunto della madre Wilfreda, da Beverley Clay, il padre, un eccentrico uomo di lettere, autore di racconti di argomento soprannaturale e romanziere fallito. Un uomo volubile ma brillante, prima che la Grande Guerra lo faccia uscire di senno.
Amory cresce, diligentemente intenta agli studi. È il sodalizio con un altro eccentrico di famiglia, lo zio Greville Reade-Hill, ex ricognitore nei Royal Flying Corps, diventato una leggenda per essere uscito indenne da ben quattro schianti aerei, a segnare il suo destino. Trasformatosi, dopo il quinto incidente aereo, in «fotografo del bel mondo», Greville le regala il giorno del suo settimo compleanno una Kodak Brownie No. 2. Catturare le immagini e immobilizzarle per l’eternità, grazie alle facoltà prodigiose della sua macchina fotografica, diviene da allora la passione di Amory. Una passione che la conduce, giovane donna, nella Berlino della fine degli anni Venti per restituire all’eternità dei suoi scatti la licenziosa atmosfera dei club popolati di lesbiche vestite da marinai e di pingui uomini brizzolati in compagnia di giovani marinaretti. Da quel momento in poi, la promettente fotografa si muta in una preziosa testimone per immagini delle svolte fondamentali del secolo. Diventa reporter di Global-Photo-Watch, la prestigiosa rivista americana diretta da Cleveland Finzi; è a Londra durante le manifestazioni delle camicie nere di Mosley; è nella Parigi del 1944, una città appena liberata dalle truppe naziste e, dunque, dall’atmosfera inebriante; in compagnia della Settima Armata americana dislocata sulla catena dei Vosgi, durante gli ultimi fuochi del conflitto mondiale; a Saigon alla fine degli anni Sessanta, tra reporter pazzoidi, eccentrici, amanti della guerra. Una vita avventurosa costellata di sogni, passioni e amori: da Cleve Finzi, l’editor dal corpo snello e muscoloso sotto abiti raffinati, a Jean-Baptiste Charbonneau, lo scrittore dall’aria scanzonata,  a Sholto Farr, il soldato dagli occhi celesti. Una vita in cui l’eternità dell’arte si scontrerà inevitabilmente con la caducità dell’esistenza.

p032hkj0

William Boyd in questo libro racconta la vita della  fotografa inglese Amory Clay, una donna che ha vissuto la sua vita come “una dolce carezza”, anche se ha ricevuto tanti “schiaffi”. Amory è di famiglia benestante, il padre è  uno scrittore di racconti soprannaturali e romanziere squattrinato; ma grazie al suo racconto “The Belladonna Benefaction“, che andò in scena in teatro per bene tre anni, diventò ricco.  Amory, si interessò alla fotografia grazie a suo zio Greville, che nel giorno del suo settimo compleanno le regalò una Kodak. La sua prima fotografia fu l’inizio di una “corsa destinata a durare tutta la vita“. Amory si appassionò talmente tanto, che imparò a sviluppare le sue foto, e prese l’abitudine di dare un titolo a ciascuna di esse, in tal modo le sarebbero rimaste impresse nella mente. Amory ha vissuto una vita travolgente, fuori dai cliché alla continua ricerca di momenti di vita reale lontana dai luoghi comuni, tanto da riuscire a catturare in ogni scatto l’anima delle persone.  La protagonista è vissuta nel periodo delle due guerre mondiali, del nazismo e dei continui cambiamenti sociali, e tutto ciò ha influito positivamente sulla sua personalità, rendendola una donna combattiva, ha rischiato la vita pur di documentare attraverso uno scatto la tragicità della guerra. Una lettura avvincente, che esalta la forza e il coraggio di Amory, che ha vissuto la sua vita con voracità e trasgressione pur di portare avanti la sua passione, il suo unico obiettivo era di trattenere in uno scatto le immagine di vita reale e di immobilizzarle per l’eternità.

Link di acquisto: Una dolce carezza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...