Al caffè degli esistenzialisti

esistenzialisti-light-1-674x1024È possibile esporre in modo semplice le principali teorie dei filosofi esistenzialisti, inquadrando i protagonisti di quella corrente di pensiero e le loro opere all’interno della storia novecentesca?
Evidentemente sì, perché è proprio ciò che riesce a fare Sarah Bakewell nel libro Al caffè degli esistenzialisti. Libertà, essere e cocktail (traduzione di Michele Zurlo, Fazi editore, Roma 2016).
In oltre 400 pagine, dense ma scorrevoli, l’autrice offre un quadro vivido dell’esistenzialismo attraverso la vita e le principali opere dei suoi protagonisti: dal sodalizio affettivo e intellettuale fra Jean-Paul Sartre e Simone de Beauvoir all’affascinante personalità di Maurice Merleau-Ponty, fino all’esistenzialista cristiano Gabriel Marcel e al premio Nobel Albert Camus.
I maggiori artefici di quel movimento culturale sono così raccontati attraverso vicende e aneddoti che aiutano a capire lo sviluppo del loro percorso intellettuale e l’influenza che hanno esercitato sulla filosofia e sulla letteratura del ventesimo secolo.

Arthur Lombardozzi

Annunci

Le pietre della felicità

Ciao booklovers,
Oggi Laura D’Amore vi parla del romanzo di Chiara Parenti edito Garzanti.

parentiL’agata mi dà coraggio. L’acquamarina mi regala felicità. Ho imparato ad ascoltare le pietre. Solo loro conoscono il mio destino. «Segui le pietre, solo loro regalano la felicità.» Luna è una bambina quando il nonno le dice queste parole speciali insegnandole che l’agata infonde coraggio, l’acquamarina dona gioia e la giada diffonde pace e saggezza. E lei è certa che quello sia il suo destino. Ma ora che ha ventinove anni, Luna non crede più che le pietre possano aiutare le persone. Non riesce più a sentire la loro voce. Per lei sono solo sassolini colorati che vende nel negozio di famiglia, mentre il nonno è in giro per il mondo a cercare gemme. Perché il suo cuore porta ancora i segni della delusione. Si è fidata delle pietre, di quello che nascondono, di quello che significano. Si è fidata di quel ragazzo di sedici anni che attraverso di loro le parlava di sentimenti. Dell’amicizia che cresceva ogni giorno e racchiudeva in sé la promessa di un amore indistruttibile. Leonardo era l’unico a credere come lei nel fascino dei minerali e dei cristalli. Leonardo che in una notte di molti anni prima l’ha abbandonata, senza una spiegazione, senza una parola. E da allora il mondo di Luna è crollato, pezzo dopo pezzo. A fatica lo ha ricostruito, non guardando mai più indietro. Fino a oggi. Fino al ritorno di Leonardo nella sua vita. È lì per darle tutte le risposte che non le ha mai dato. Risposte che Luna non vuole più ascoltare. Fidarsi nuovamente di lui le sembra impossibile. Ha costruito intorno al suo cuore un muro invalicabile per non soffrire più. Ma suo nonno è accanto a lei per ricordarle come trovare conforto: il quarzo rosa, la pietra del perdono, e il corallo che sconfigge la paura. Solo loro conoscono la strada. Bisogna guardarsi dentro e avere il coraggio di seguirle.

“Segui le pietre, solo loro regalano la felicità.” (nonno Pietro)

La scelta del mondo delle pietre preziose potrebbe sembrare rischiosa perché si tratta di un panorama molto vasto, ma l’autrice sa perfettamente ciò di cui sta parlando. Ogni pietra viene descritta dettagliatamente sia nei colori che nelle proprietà che possiede. Eccezionale la scelta di abbinare ogni capitolo ad una specifica pietra in modo che ognuna, con il proprio “potere”, accompagni il lettore nelle pagine attraverso i sentimenti e le emozioni dei protagonisti, perché “le pietre conoscono la strada, loro sono la strada”.
Il libro affronta molti stati d’animo e diversi legami affettivi. Il principale è quello tra Luna e il nonno Pietro, che oltre a crescerla infondendole la conoscenza delle pietre, le trasmette anche l’importanza del vero amore e della realizzazione dei propri sogni. Tutti vorremmo un nonno come lui, che ci spinga sempre oltre i nostri limiti, ma non ci abbandoni mai!
Il rapporto tra Luna e Leonardo, invece, inizia durante l’adolescenza in un crescendo di emozioni, interrotto da una pausa di tredici anni e una successiva serie di alti e bassi, per cui si rimane in trepidante attesa del coronamento del loro sogno d’amore.
I personaggi secondari non mancano e ci si affeziona anche a loro. Si subisce il fascino di tutti perché ognuno di loro ha qualcosa da raccontare e una piccola lezione da lasciare, specialmente Giada, pietra gemella di nonno Pietro, rappresentazione di come l’amore sopravviva a qualunque distanza.
Attraverso le gemme, Chiara ci racconta l’amore in ogni sua sfaccettatura, proprio come un diamante.

Laura D’Amore

Pink Magazine Italia – St. Valentine’s Issue

pink-cover-san-valentino-2017È arrivato il numero di Pink Magazine Italia dedicato a San Valentino! Incontrerete l’autrice di best seller Juliette Sobanet, l’illustratrice Lika Mellow e l’artista Paola Marchi, camminerete lungo le strade di Parigi e avrete l’imbarazzo della scelta su quale film andare a vedere. La rubrica Il bello di Pink vi regalerà scatti di epoche passate e di belli che più belli non si può; ma ci saranno soprattutto i libri a tenervi compagnia: abbiamo scelto per voi i migliori romance in uscita; leggerete le nostre rubriche dedicate alla scrittura e alla traduzione, vi presenteremo poi il nuovo Pink Book!

Per chiudere in bellezza non poteva mancare una sfida letteraria: partecipate alla Pink Book Challenge #unannoconpink e leggete con noi i dodici libri che corrispondono ai criteri stabiliti nella Challenge. Aspettiamo le vostre foto, le vostre recensioni e i vostri commenti. Buon San Valentino a tutti!

Cinzia Giorgio

Acquista qui la tua copia di Pink Magazine Italia – St. Valentine’s Issue