Il concorso Lìbrati

Ciao booklovers,
Oggi voglio segnalarvi una raccolta da non perdere.
Si tratta dei racconti che hanno vinto il concorso Lìbrati e vola della casa editrice l’Iguana in collaborazione con la Libreria delle donne di Padova: Barbara Buoso, Mara Barbuni, Laura Ruzickova, Silvia Battistella, Monica Bauletti, Francesca Cenerelli, Barbara Lisci, Federica Marzi, Laura Marzi, Carla Menon, Paola Nasti, Maria Orlando, Raffaella Poli, Ivi Tsamopulo, Elena Zilio.

13517947_1726566290947627_1085850414_o“Sono i nomi delle donne che hanno il cervello rutilante di parole e di frasi, magari di libri interi. I nomi delle donne che scrivono, frenetiche, fino a notte fonda. O di quelle diligenti che si svegliano la mattina presto per buttare giù almeno qualche riga, fino a quando, bevendo l’ultimo sorso di caffè freddo, chiudono il quaderno e spengono il computer per scappare a scuola, al lavoro o a scarrozzare figli qua e là, spinte da una smania che non coglie la parola giusta o le vorrebbe tutte per sé, senza regola. Perché rimane sempre qualcosa di non articolabile. Una trattativa senza fine! Così ci pensano su, strada facendo.
Sono i nomi delle donne che tengono chiusi fogli e fogli in attesa nell’angolo buio di un cassetto, tra vecchie fotografie, lettere di vent’anni fa e biglietti di auguri stropicciati. Le donne che un bel giorno passano dall’ufficio postale per spedire fascicoli preziosi all’indirizzo di una casa editrice e aspettano con il fiato sospeso. I nomi delle donne per cui scrivere è un’impresa scoraggiante, eccome, ma altrettanto irresistibile. Le donne che avviano riviste letterarie, blog, circoli di lettura, che scrivono per due lire o per niente. E anche i nomi delle donne che sanno afferrare l’occasione buona. Come questo concorso.”

Ecco un estratto per voi:

“Martina è da sola nella sua cameretta ma sta vivendo un’avventura meravigliosa. Martina ha finalmente scoperto la meraviglia della lettura e non  vuole più smettere, legge, legge e legge tutto quello che trova nella libreria della sorella, legge tutti i libri anche quelli della zia poi chiede in prestito i libri alle amiche e alla fine si fa la tessera della biblioteca e quando può va in  libreria e si compra tutti i libri più belli. Martina ha letto tantissimi libri che non si ricorda nemmeno più. Martina ora può scrivere la sua storia, quella che ha in mente da quando era molto piccola e non poteva scrivere perché tutti le dicevano che lei non sapeva leggere.”

Non perdete la promozione -10% e spedizione gratuita
http://www.liguana.it/Store/soffia-un-vento-contrario

Isabella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...