Baci, sabbia e stelle. Intervista a Marilena Boccola

Ciao booklovers,
In questi giorni vi ho consigliato tanti libri da portare con voi in vacanza, ma di certo immancabile compagno di viaggio sarà il vostro ebook reader, non mi sono scordata di lui. Per le letture digitali oggi vi consiglio una storia dolce, frizzante e romantica in arrivo per HarperCollinsItalia (collana eLit) il 30 giugno: Baci, sabbia e stelle (estate 1982) di Marilena Boccola, oggi ospite qui sul blog.

13446305_1724558197815103_2139253926_o1982 – 2016
Le estati dell’adolescenza, quando è il cuore che guida le nostre azioni e la voglia di libertà ci rende spavaldi, sono indimenticabili per tutti. E poi… chi non ricorda o non ha mai sentito parlare di quell’estate del 1982, quando tutti si sono sentiti un po’ CAMPIONI DEL MONDO?
Proprio mentre l’Italia sta impazzendo per la vittoria in Spagna, Maddalena e Michele vivono la loro notte magica che li porta a trasgredire, per la prima volta, alle regole. Distesi sulla sabbia del lido, con la cortina di stelle a fare da contrappunto alla loro storia, si abbandonano alle emozioni, dimentichi di tutto e di tutti. E quando la realtà irrompe prepotentemente tra loro, è tardi anche per scambiarsi un indirizzo.

I: Benvenuta Marilena, questo è il tuo esordio in HarperCollinsItalia dopo autopubblicazioni di successo, sei emozionata per il ” debutto”? Come vivi il tuo ruolo di ” scrittrice”?

M: Confesso di essere decisamente emozionata e di temere da un momento all’altro di svegliarmi e scoprire che essere contattata da una grande Casa Editrice come HarperCollinsItalia è stato solo un sogno. Invece, pare proprio che sia tutto vero: il 30 giugno si sta avvicinando a lunghi passi e io non sto più nella pelle! Spero di essere all’altezza della grande fortuna che ho avuto.
Devo ammettere che la definizione di scrittrice, riferita a me stessa, mi suona ancora strana, perché si tratta soltanto di uno dei ruoli che rivesto quotidianamente. Infatti, a seconda dei casi, sono moglie, mamma (quante volte al giorno mi sento chiamare in questo modo!), collega, figlia, sorella, ecc. La Marilena autrice, quella che ruba tempo al sonno e a ogni momento libero pur di scrivere (e leggere), in fondo, ha un ruolo marginale, anche se è quello che le permette di essere se stessa nel modo più vero e autentico possibile. Chissà se, col tempo, quello di scrittrice diventerà un ruolo sempre più significativo nella mia vita?

I: Raccontaci di questo romanzo, dei suoi protagonisti, di come è nata l’idea…

M: “Baci, sabbia e stelle” è un romanzo che si differenzia dai precedenti da me auto-pubblicati, principalmente per due aspetti: è scritto in prima persona ed è abbastanza autobiografico, non tanto per la storia d’amore narrata, quanto per le sensazioni e i ricordi dai quali essa trae spunto. L’estate del 1982 è stata per me davvero magica, tanto da farmi immaginare che i Mondiali di calcio di quell’anno, che hanno visto l’Italia diventare campione del Mondo, potessero fare da sfondo ai primi turbamenti amorosi di una sedicenne in vacanza al mare con i genitori. In realtà, la storia tra Maddalena e Michele è molto più di questo, ma lascio a voi il piacere di scoprirla.

I: Hai dei romanzi nel cassetto che ci farai leggere presto?

M: Purtroppo, o per fortuna, la mia fantasia non si ferma mai e, sì, confesso di avere altri due romanzi nel cassetto, uno dei quali ancora da concludere. Comunque, non ho fretta di pubblicarli… Per adesso, mi godo la soddisfazione di vedere il mio nome tra quelli degli autori HarperCollinsItalia e il mio nuovo romanzo, che racchiude l’estate, vicino ad altri libri amati in tutto il mondo.

I: Prima di salutarci, la mia domanda di rito: hai un libro del cuore, il tuo preferito?

M: Mamma mia! Leggo talmente tanto e sono così numerosi i libri che ho adorato, da non sapere mai cosa rispondere a questa domanda. Va be’, ci provo… So già che mi sentirò in colpa nei confronti di altri titoli, ma “Venuto al mondo” di Margaret Mazzantini è senz’altro uno dei libri che mi hanno fatto più male, ma che ho amato di più in assoluto. Ammiro la capacità di certi autori di ottenere un effetto catartico con le loro opere, gettando il lettore all’inferno e redimendolo attraverso il fuoco sacro della scrittura.

Grazie mille per essere stata con noi ti seguiremo!

#savethedate30giugno #BaciSabbiaStelle #HarperCollinsItalia
#eLit

Isabella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...